IL NUOVISSIMO PORTALE SUI MISTERI DELLA SCIENZA .
 
IndiceCalendarioFAQCercaRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 Salto quantico e il 2012

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
MAGNITUDO10

avatar


MessaggioTitolo: Salto quantico e il 2012   Ven 25 Dic 2009, 15:43

2012 E SALTO QUANTICO DELL'UMANITÀ
I cambiamenti dimensionali del sistema solare e il destino dell'umanità secondo il calendario cosmico e la scienza. L'ascenzione umana nella Quarta dimensione che permette di accedere ad un piano evolutivo superiore. L'evoluzione è fondamentale, una continua crescita ottenuta con la saggezza, la compassione, la tolleranza, l'integrità, la vera comprensione è tutto ciò che ci porta verso l'amore incondizionato.

Da alcuni anni il pianeta sta vivendo cambiamenti climatici che interessano ai scienziati ed opinione pubblica mondiale. Cosa sta accadendo? Secondo alcuni scienziati la Terra si sta muovendo in un campo energetico totalmente diverso dal precedente.
Sembra che nel nostro sistema solare stanno avvenendo grandi ed epocali trasformazioni.
Il campo magnetico della Terra sta diminuendo d'intensità. Questa riduzione è iniziata circa 2000 anni fa, ma il tasso d'intensità del magnetismo terrestre ha improvvisamente cominciato a decrescere in modo più accelerato circa 500 anni fa. Ora, negli ultimi 20 anni, il campo magnetico è divenuto erratico. Le mappe aeronautiche del mondo sono state revisionate.
La Terra sta modificando le sue vibrazioni al rialzo, come è dimostrato dall'innalzamento della temperatura. Gli scienziati hanno identificato questo fenomeno già nel 1991. Oggi il clima della Terra è fortemente alterato e ciò viene attribuito al "surriscaldamento globale".
La vera causa è dovuta dall'aumento della frequenza vibrazionale del campo energetico planetario che sta aumentando in maniera esponenziale. Si tratta della frequenza sonora della Terra che sta aumentando con molta velocità. Essa è la frequenza sonora di base conosciuta con il nome di risonanza di cavità Schumann, che fu identificata già nel 1899. Dal momento della sua scoperta al 1940 questa frequenza è rimasta inalterata a circa 7,8hertz o 7 cicli al secondo. L'inizio del suo innalzamento è avvenuto nel 1986-87 e all'inizio del 1996 aveva raggiunto gli 8,6 hertz. Attualmente, secondo recenti stime, il valore della risonanza di cavità Schumann avrebbe già superato i 10 hertz e continuerebbe ad aumentare ulteriormente. Ma non è tutto! L'aumento della risonanza di cavità Schumann è "accompagnato" da un altro fenomeno: la diminuzione del campo magnetico terrestre. Il nostro pianeta è un enorme magnete avente una moltitudine di livelli che ruotano per formare un campo magnetico. L'intensità della densità del campo magnetico è proporzionale alla velocità di rotazione del pianeta. Circa duemila anni fa, l'intensità del campo magnetico terrestre raggiunse il massimo della sua intensità, ma da allora questa intensità è sempre diminuita, man mano che la Terra diminuiva la sua velocità di rotazione.
Attualmente il campo magnetico terrestre ha raggiunto una flessione pari al 50 per cento se comparato a quello di 1.500 anni fa. Questo fenomeno, che è destinato ad andare avanti, rientra in un meccanismo del tutto naturale. Per rendere l'idea, un po' come il meccanismo che regola le stagioni, ma assai più complicato e potente. Secondo il geologo Gregg Braden, tanto tempo fa i Maya ritenevano che il culmine della trasformazione poteva essere raggiunto nel 2012, quando la risonanza magnetica potrebbe toccare i 13 cicli al secondo e il suo campo magnetico potrebbe addirittura assestarsi attorno allo zero.
Secondo Gregg Braden, il Punto Zero sarà associato alla quasi totale diminuzione del campo magnetico. Con questi parametri così bassi la Terra cesserà di ruotare. Nonostante ciò, la gravità del pianeta non sparirà in quanto essa è governata da altre leggi, non dalla sua rotazione.
Non sarà la prima volta che accadrà una simile trasformazione visto che una cosa simile pare si sia palesata per ben 14 volte negli ultimi 4,5 milioni di anni. L'ultima volta che il fenomeno è esordito risale tra gli 11mila e 13 mila anni fa, un'era che molti esperti associano con la fine di Atlantide e l'inizio della ricostruzione dopo il grande cataclisma avvenuto dopo il 10500 a.C. Esiste un Grande Ciclo di 26mila anni che governa questo processo di trasformazione e tredicimila anni fa ci trovavamo nel mezzo di esso. Ora, questo Grande Ciclo è in dirittura d'arrivo e questo comporterà enormi mutamenti.
Gregg Braden non scarta certo la possibilità che il nostro pianeta possa smettere di roteare. Inoltre, da analisi del ghiaccio in Groenlandia e nelle aree polari emerge che probabilmente l'asse terrestre si sia spostato di recente, circa 3.500-3.600 anni fa. Tutte le volte che l'intensità del campo magnetico del nostro pianeta è diminuita, fenomeno che oggi possiamo sperimentare in prima persona, è corrisposto uno spostamento dei poli, ovvero l'inversione del nord e sud magnetico. Gregg Braden sostiene che per alcuni giorni la Terra smetterà di ruotare e poi inizierà a farlo in senso opposto. Se il pianeta smetterà temporaneamente di ruotare avrà una metà illuminata e l'altra metà al buio, E questo fenomeno è descritto migliaia di anni fa dagli antichi. Quando la Terra inizierà a ruotare in senso opposto muterà direzione il suo flusso elettrico, e quindi si invertiranno i poli.
Anch'egli conferma la veloce diminuzione del campo magnetico terrestre che prossimamente raggiungerà lo zero. Anche il servizio geologico degli Stati Uniti conferma queste tesi.
L'ente di stato sostiene che ogni 500 mila anni il campo magnetico terrestre raggiunge lo zero per poi riformarsi lentamente. Colleghi di Brian Desborough affermano che il campo magnetico della Terra abbia già toccato lo zero e che si sia elevata la conversione dell'idrogeno in elio. Questo processo di intensificazione delle frequenze non interessa solamente il nostro pianeta ma anche il sistema solare e l'intera galassia.
Gli antichi sapevano molto bene di queste svolte energetiche che causavano epocali cambiamenti strutturali e geofisici della Terra. I calendari dei Maya (che risalgono a circa 18mila anni fa), degli egizi (che risalgono a circa 39 mila anni fa), dei tibetani, dei cinesi e di altre civiltà portano nel periodo che corrisponde a quello nostro; quello che sta per terminare.
In particolare, i Maya parlavano di un tempo di transizione, ovvero del periodo di "Assenza di tempo", in cui il vecchio tempo veniva sostituito dal nuovo tempo. Secondo i Maya, il tutto iniziava nel luglio del 1982 e avrebbe condotto al cambiamento nel 21 dicembre 2012. Infatti, neanche a farlo apposta, attorno agli anni ottanta si inizia a sentire sempre con maggiore intensità di mutamenti del clima,del surriscaldamento della Terra e via dicendo.
L’avvento di tutti questi cambiamenti sono proprio il naturale evolversi dell'intero Sistema Solare.
Dobbiamo anche riflettere sul fatto che grandi mutamenti si stanno verificando anche nell’uomo. A questo proposito cerchiamo di capire che cosa significa il termine “ascensione”. Con questo termine ci si riferisce all'evoluzione spirituale. Tutte le creature sono chiamate all'ascensione, esso è un processo naturale e una necessità della vita stessa.


http://www.essenzia.org/conferenze_salute/Conferenze_Essenzia/interrrogativi_2012.html
Tornare in alto Andare in basso
MAGNITUDO10

avatar


MessaggioTitolo: Re: Salto quantico e il 2012   Ven 25 Dic 2009, 15:49

Il salto Quantico ed il 2012



#fullpost{display:inline;}














Cosa fare per salvarci, mentre la Terra procede nei suoi cambiamenti?

L’autrice ci indica la via dell’amore



Il 2012 è oramai alle porte e bisogna darci tutti da fare. Vivere consapevolmente ogni giorno, amando la vita con gioia e amandoci l’un l’altro senza secondi fini. Amare consapevolmente significa rinsaldare la griglia energetica che ci può salvare tra qualche anno; ma bisogna farlo senza interruzione.

I governi e le potenze sanno benissimo quanto sta per accadere, ma lo tengono nascosto per non creare sovvertimenti nel mondo: la gente non andrebbe più al lavoro, molti si ucciderebbero e si formerebbero gruppi sovversivi e di fanatismi religiosi. Probabilmente molte persone saccheggerebbero scorte alimentari e si riempirebbero la casa di roba non pagata. Come nei film.

Se, da un canto, è bene non creare il panico, dall’altro sarebbe molto più saggio informare cosa bisognerebbe fare nell’interesse di tutto il pianeta. Evidentemente si è scelta la via più facile, come il solito.

La prima cosa da sapere è cosa avverrà nel 2012. Secondo il calendario Maya, quello sarà l’ultimo anno del “quarto sole”, inteso come quarto ciclo vitale della Terra (quelli precedenti sono finiti prima di quello attuale). Ci sarà poi anche un quinto, l’ultimo.

Questa profezia non è l’unica, ma la più conosciuta. Poi c’è il famoso “Terzo segreto di Fatima”, che nessuno conosce a parte il Papa, le profezie di Padre Pio, quelle di Giovanni XXIII e molte altre d’ispirazione religiosa e non, come quelle di Nostradamus. Ma, profezie a parte, esistono le testimonianze di coloro che dicono di aver parlato con gli alieni, le Cronache Akashiche di Edgar Cayce, quelle della coppia Anne e Daniel Meurois-Givaudan, le informazioni degli angeli etc.

Il passaggio dalla terza dimensione (in cui ci troviamo adesso) alla quarta o alla quinta, secondo quanto ipotizzato da diverse correnti di pensiero, equivale in ogni caso ad un salto quantico. La nostra struttura molecolare sarà completamente diversa.

Come avverrà tutto questo? Secondo i catastrofisti, in una ventina di minuti, più o meno. Secondo Drunvalo Melkizedek, al momento del capovolgimento dell’asse terrestre, il magnetismo toccherà il punto zero e conoscere le tecniche per attivare la Merkaba sarà fondamentale. Sembra che uno spostamento dell’asse terrestre porterà il Polo Nord al posto del Polo Sud e viceversa, per ritornare poi alla posizione originale: un giro di 360°. Il Sole sorgerà ad Ovest e tramonterà ad Est, prima di rimettersi al solito posto, e da quanto risulta da alcuni antichi papiri egizi, questo è già successo almeno altre due volte. Il “cambio” dovrebbe durare qualche giorno.

Siamo su un pianeta karmico: questo significa che torniamo ad incarnarci per evolverci sempre di più. Di vita in vita, di epoca in epoca, di era in era, di eone in eone. Il pianeta stesso, ogni eone, deve “ripetere” la sua evoluzione ricominciando daccapo.



Secondo la dottrina Indù esistono quattro Età: Età dell’Oro e della verità (la più lunga); Età dell’argento, quella del Rame e quella del Ferro (l’attuale). Gli Induisti chiamano le quattro Età rispettivamente: Sathya Yuga, Tetra Yuga, Devapara Yuga e Kali Yuga.

A tutta l’antichità fu noto l’andamento ciclico dell’evoluzione del mondo. Ogni ciclo precessionale di 25.960 anni si conclude con il Kali Yuga, il periodo più “oscuro” della Terra e delle coscienze umane.

Il prossimo 2012 corrisponde alla fine del Kali Yuga e all’inizio del Sathya Yuga, la tanto attesa Età dell’Oro. Secondo questa filosofia orientale, infatti, stiamo per entrare in una lunga era di pace e tranquillità e questo inizierà non appena ci saremo lasciati alle spalle l’Età del Ferro. Questa filosofia e lo Shivaismo non parlano di salti quantici, ma pongono l’accento ugualmente sull’importanza di ottenere la salvezza durante il Kali Yuga:



- “Ritenendosi saggi, gli sciocchi immersi nell’ignoranza, ma sicuri di sé, si aggirano urtandosi come ciechi guidati da un cieco”. (Mundaka Upanisad)

- “Tuttavia alcuni possono raggiungere la perfezione in pochissimo tempo”. (Linga Purana)

- “Il Gran Dio Shiva, il pacificatore, blu scuro e rosso, si rivelerà sotto mentite spoglie per ristabilire la giustizia. Coloro che andranno a lui saranno salvi”. (Linga Purana)
Tornare in alto Andare in basso
MAGNITUDO10

avatar


MessaggioTitolo: Re: Salto quantico e il 2012   Ven 25 Dic 2009, 16:01








Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Re: Salto quantico e il 2012   Sab 26 Dic 2009, 18:23

buonissimo....bel lavoro anche a te MAGNITUDO10 ,,,,,mancava questo topic....ottima intuizione....

_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
O.V.N.I
junior
junior
avatar


MessaggioTitolo: Re: Salto quantico e il 2012   Mer 06 Gen 2010, 17:03

Il tempo della scelta globale
Abitiamo su un pianeta che oggi sta vivendo un periodo di tremenda crisi ecologica e politica, ma anche di trasformazione e crescita umana e spirituale. In questo momento stiamo assistendo in ogni continente del mondo a guerre e conflitti che nascono da fanatismi etnici e religiosi ma, fortunatamente, assistiamo anche ad un radicale cambiamento di valori in cui le vecchie regole, che da millenni hanno condizionato i comportamenti, i pensieri e le vite umane, stanno crollando sotto il peso della loro stessa età.
Un pianeta malato è l’evidente risultato di una umanità malata che ha creato una cultura di distruzione e disprezzo. Un nuovo pianeta può nascere solo da un nuovo essere umano, sano, integro e ispirato da una nuova coscienza globale. E’ necessario scegliere con determinazione e consapevolezza da che parte schierarsi; tacere o non agire significa solamente lasciare il potere alla devastazione. I tempi tuttavia sono cambiati, non è di un partito o di un movimento intellettuale che la Terra ha bisogno, ma di una nuova coscienza planetaria che nasce da una trasformazione individuale. Siamo nati in un’epoca di materialismo e divisione, siamo pieni di condizionamenti mentali e comportamentali che ci portano a riprodurre i vecchi errori, ma possiamo cambiare, trasformarci coscientemente e ritrovare la nostra vera natura, cambiare la direzione in cui la società sta muovendosi e usare la nostra creatività in ogni momento della nostra vita. Pochi sanno che questa possibilità esiste ed è alla portata di chiunque. Le vecchie culture hanno negato e spesso represso ogni tecnica di trasformazione e di evoluzione che inducesse cambiamenti e risvegli nell’essere umano. Rivoluzionari della coscienza come Cristo, Pitagora, Bruno, Socrate, Mansur, Reich, Osho e innumerevoli mistici di ogni paese sono morti per questo.
Breve storia del movimento di crescita umana
Dagli anni settanta in poi sono nate numerosissime terapie individuali e di gruppo per aiutare l’essere umano a ritrovare se stesso, la sua sensibilità perduta, il suo equilibrio tra istinti, emozioni, sentimenti e pensieri, la sua naturalezza e spontaneità. La totalità di questi nuovi approcci si basa sulla constatazione che, per via dei condizionamenti a cui siamo stati sottoposti dal concepimento in poi, ci troviamo tutti in uno stato di costrizione, di inconsapevolezza, di ipnosi collettiva più o meno profonda che si manifesta con una mancanza di gioia e di pienezza del vivere. Questa mancanza cronica di libertà, intesa nella sua accezione più ampia come il più fondamentale dei valori umani, si esprime anche nelle inibizioni fisiche, energetiche e comportamentali, nelle paure inconsce, nelle angoscie, nelle chiusure psicologiche e nella trasformazione dei reali bisogni interiori di amore, comprensione, amicizia in desideri superflui ed esteriori come una macchina, una posizione o un riconoscimento. I condizionamenti creano così dei blocchi psicosomatici che, col tempo, da semplici disturbi energetici o psichici, diventano sempre più fisici e generano malattie e patologie di ogni tipo.
Il capostipite della moderna psicosomatica e della crescita umana attraverso un’educazione libera e globale fu certamente Wilhelm Reich, allievo di Freud, che, staccandosi dalla psicoanalisi, testimoniò sperimentalmente l’esistenza di un’energia vitale, erotica da lui chiamata "energia orgonica" e sviluppò le basi teoriche e pratiche delle tecniche di liberazione dai condizionamenti e dai relativi blocchi caratteriali. Il suo modello era già fondamentalmente completo: l’essere umano era visto come un’unità psicosomatica in cui l’energia sessuale (orgonica), portatrice di piacere e sensibilità, basi della gioia di vivere, era in costante stato fluido, senza blocchi di sorta. Reich considerava l’energia in modo spirituale, per lui era una sorta di sostanza sacra che permea l’intera esistenza e le dona intelligenza e vita, esattamente come i tantrici parlano di Shakti, l’energia vitale cosmica, gli induisti del Prana o i taoisti del C'i.
Tornare in alto Andare in basso
O.V.N.I
junior
junior
avatar


MessaggioTitolo: Re: Salto quantico e il 2012   Mer 06 Gen 2010, 17:04

Il "salto quantico"
Il modello olistico di trasformazione umana è basato su una serie di concetti o colonne della concezione olistica universalmente accettate dalla nuova cultura emergente. Uno di questi è il salto quantico, concetto chiave della fisica moderna, secondo cui ogni elettrone può ruotare intorno al nucleo atomico solo in precise orbite concentriche, esattamente come fanno i pianeti ruotando nelle loro orbite intorno al Sole. Ogni orbita corrisponde ad un livello di energia, tanto più un elettrone gira distante dal nucleo, tanta più energia è necessaria. Il salto quantico avviene perché non esistono possibilità di sostare tra i vari livelli; un elettrone, quindi, può stare o su un livello a bassa energia o su un livello ad alta energia: non ci sono vie di mezzo!
Riportato su un piano umano questo modello ci mostra come sia possibile, anzi necessario, un salto quantico da uno stato a bassa energia vitale, caratterizzato da bassa consapevolezza di sé, scarsa stima personale, poca gioia di vivere, ad uno stato di più alta energia in cui vivere pienamente con creatività, valori e autoconsapevolezza. A livello planetario questo salto quantico può essere visto come la trasformazione dal vecchio modo di intendere il pianeta (come una massa di materia da acquistare, depredare e rivendere) ad un concetto di rispetto e sacralità.
Queste logiche possono e devono essere insegnate/apprese. Da esse dipende il prossimo salto evolutivo. Mentre in passato la crescita dell’essere umano era considerata un processo del tutto automatico e spontaneo, in cui vi poteva essere solo una minima parte di intervento determinato e consapevole, oggi si può rovesciare questa concezione e investire tutta la nostra conoscenza e sensibilità in questa ottica di sviluppo del potenziale umano, per favorire l’opportunità di questi salti evolutivi in ogni individuo e società.
La coscienza planetaria
Mentre fino agli anni Cinquanta e Sessanta le terapie erano essenzialmente individuali, dagli anni Settanta si è assistito ad un incredibile incremento delle tecniche di gruppo. Questo incremento coincide con l’inizio dell’era dell’Acquario, la Nuova Era, la cui caratteristica di fondo è appunto quella della cooperazione, della riunione, della fratellanza spirituale.
Da un punto di vista più attuale possiamo considerare questa come l’epoca della cultura e della coscienza planetaria. Stiamo iniziando un processo irreversibile di fusione delle razze e delle culture e della spiritualità che durerà millenni. In questo momento di crisi, tuttavia, non possiamo aspettare, occorre essere creativi e intelligenti nel preparare l’avvento di questa nuova coscienza, organizzando gruppi di crescita che diventeranno sempre più numerosi e diffusi. Questi saranno la matrice del nuovo cambiamento.
Recentemente scienziati come James Lovelock hanno iniziato a considerare il nostro pianeta come una coscienza viva, autonoma e immensamente creativa: una organica unità chiamata Gaia, dal nome della antica dea greca della Terra. Gaia come immenso individuo planetario si bilancia, si adatta e si evolve attraverso le infinite specie viventi. Secondo l’ipotesi Gaia l’umanità può essere considerata come il sistema nervoso del pianeta, la componente che gestisce e organizza le intere informazioni del sistema Terra in modo intelligente e consapevole. Il motivo per cui attualmente l’umanità si sta comportando in modo distruttivo e irresponsabile dipende proprio dalla mancanza di una consapevolezza planetaria e da un insufficiente sviluppo della coscienza spirituale.
Tornare in alto Andare in basso
O.V.N.I
junior
junior
avatar


MessaggioTitolo: Re: Salto quantico e il 2012   Mer 06 Gen 2010, 17:05

Gaia, la luminosa rete delle coscienze
Molti maestri e scuole spirituali da tempo descrivono la Nuova Era come un allargamento della coscienza individuale alla coscienza planetaria. In questa visione ogni essere umano viene considerato un punto di luce della grande rete delle coscienze che abbraccia tutto il pianeta. La luminosità di ogni singola coscienza è proporzionale al suo grado di sviluppo spirituale, alla sua più o meno intensa connessione con il Tutto che la circonda; per questo i grandi maestri sono stati chiamati illuminati. Questa rete planetaria è una conquista recente, creata dalla parte più matura della famiglia umana con grandi sacrifici e amore impersonale. Essa rappresenta il frutto di tutti coloro che hanno creato ponti umanitari e spirituali tra le culture e le religioni della Terra, ed hanno sentito veramente di essere parte di una coscienza planetaria e vi hanno dedicato una vita o comunque tutte le loro risorse. Questa rete oggi è sostenuta, sui suoi livelli più mentali, da tutti i gruppi che operano per l’ecologia, i diritti umani, i soccorsi umanitari, e sui livelli più spirituali, da tutti i gruppi che praticano meditazione, in modo ecumenico e non settario, e per la coscienza e la pace globale. Entrambi i livelli sono essenziali. In questo momento, la rete fino ad ora costruita con grande amore è ancora debole e fragile, l’intensità luminosa del pianeta viene considerata ancora largamente insufficiente al grande salto quantico che l’umanità si appresta a compiere. Occorre quindi molta più energia e coscienza. La rete di luce in molti punti del mondo è largamente lacerata dalle guerre, dalle mafie, dagli abusi di ogni tipo, dalla mancanza di amore, di valori e di gratitudine per l’esistenza sacra. Da millenni questa è la situazione imperante, creata dalla vecchia cultura considerata ormai dalla grande maggioranza degli uomini come la legge stessa della natura.
(I sette livelli della rete di Gaia: materia, vegetali, animali, umani, spiriti, angeli e maestri, Gaia )
Tornare in alto Andare in basso
O.V.N.I
junior
junior
avatar


MessaggioTitolo: Re: Salto quantico e il 2012   Mer 06 Gen 2010, 17:06

La Terra sta entrando in una fase attiva e dobbiamo tutti sapere qual è il nostro compito, ora che sta per arrivare il 2012!
Molte persone sono nel panico per l'avvicinarsi del 21-12-2012 e temono che questa data corrisponda alla fine del mondo: ci sarebbero infatti molti segnali, profezie e segreti non rivelati, a conferma di questa imminente sciagura. Allo stesso tempo, secondo altre correnti di pensiero e altre fonti, in quello stesso periodo dovrebbero avvenire eventi meravigliosi per il beneficio di tutta l'umanità.
Se, da un canto, eminenti scrittori e conferenzieri ci prospettano uno scenario apocalittico che confermerebbe certi passi della Bibbia, contemporaneamente dall'altra gli Avatar incarnati sulla Terra in questo periodo ci parlano dell'arrivo dell'Età dell'Oro. In questi ultimi anni la Scienza ha fatto passi da gigante grazie alla meccanica quantistica, che sembra specchiare in tutto e per tutto la filosofia orientale, in modo particolare quella induista.
Leggi e Forze Universali, dimenticate per millenni in occidente, stanno riaffiorando prepotentemente dagli archivi del Conscio di molti di noi. Alla fine del Kali Yuga, infatti, c'è un gran fermento a livello cosmico per accelerare il grande cambiamento già in atto, e questo si traduce con un risveglio graduale della Coscienza, che anela ogni giorno di più all'illuminazione.
Dopo aver capito come e perché agiscono alcune Leggi Cosmiche e cosa volevano dirci i saggi del passato, la mente del lettore sarà acquietata... e inizierà a vedere già il suo bellissimo futuro.

http://www.macrolibrarsi.it/libri/__terra-2012-il-salto-quantico.php
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Salto quantico e il 2012   

Tornare in alto Andare in basso
 
Salto quantico e il 2012
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» iscrizione 2011-2012
» terre e rocce - novità gennaio 2012
» PROSSIME VACCINAZIONI 2012-2013
» Alimentazione e comunicopatie. Milano, 16 marzo 2012
» MUD 2012: disponibile il modello

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
SECRETS - STORIES  :: . :: NIBIRU-PROFEZIE-
Andare verso: