IL NUOVISSIMO PORTALE SUI MISTERI DELLA SCIENZA .
 
IndiceCalendarioFAQCercaRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 Silsbury Hill (Wiltshire, Inghilterra)

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Re: Silsbury Hill (Wiltshire, Inghilterra)   Dom 27 Dic 2009, 00:38

Crop circles 2009:”La Fenice” di Yatesbury nel Wiltshire (UK)



Pubblicato da evidenzaliena su Giugno 20, 2009
NUOVI CERCHI NEL GRANO 2009


“..Io sono il Bennu, l’anima di Ra”



articolo di Massimo Fratini



Il pittogramma comparso il 12 Giugno 2009 a Yatesbury nel Wiltshire (UK)


Altro pittogramma, incredibile, affascinante, bellissimo, non trovo aggettivo per descrivere l’ultimo Crop Circle comparso il 12 Giugno 2009 a Yatesbury nel Wiltshire (UK) e che mostra la Fenice simbolo del Fuoco, simbolo di spiritualità universale, purificatore e guaritore, e pure civilizzatore “Quiescit in sublimi”: si acquieta solamente quando ha raggiunto la sommità, la perfezione. La fenice rappresenta molti significati ma quello che più può interessare in questo periodo di grandi cambiamenti e il fatto che questo uccello rappresenta la Rinascita e che la fine di un ciclo non comporta la distruzione di tutto quanto fatto, bensì è permesso ripartire da dove si era arrivati per proseguire il cammino ad un livello superiore. Ma vediamo cosa significava La fenice nell’antico Egitto.

«..Io sono il Bennu, l’anima di Ra, la guida degli Dei nel Duat…

Che mi sia concesso entrare come un falco, ch’io possa procedere come il Bennu, la Stella del Mattino..cantando così divinamente da incantare lo stesso Ra»





Gli antichi egizi furono i primi a parlare del Bennu, che poi nelle leggende greche divenne la Fenice. Uccello sacro favoloso, aveva l’aspetto di un’aquila reale e il piumaggio dal colore splendido, il collo color d’oro, rosse le piume del corpo e azzurra la coda con penne rosee, ali in parte d’oro e in parte di porpora, un lungo becco affusolato, lunghe zampe e due lunghe piume — una rosa e una azzurra — che le scivolano morbidamente giù dal capo (o erette sulla sommità del capo).In Egitto era solitamente raffigurata con la corona Atef o con l’emblema del disco solare.





Peraltro si dice anche che dalla gola della Fenice giunse il soffio della vita (il Suono divino, la Musica) che animò il dio Shu (in seguito identificato con Anhur, il cui nome significa Portatore del cielo, diventando Anhur -Shu un Dio barbuto). Anhur – Shu o Ashur era appunto il Dio che gli Assiri veneravano al posto di Marduk (Nibiru) e veniva simboleggiato all’interno di un disco alato.

















Fenice simbolo del Fuoco – simbolo di spiritualità universale, purificatore e guaritore, e pure civilizzatore “Quiescit in sublimi”: si acquieta solamente quando ha raggiunto la sommità, la perfezione. Rappresenta il Sole che nell’antico Egitto, a mezzogiorno era associato a un falco in volo (Horus) e a volte con un occhio che vedeva tutto e ardeva con giudizio (l’occhio di Horus).

















Horus era associato anche al “Risorgere dalle proprie ceneri” – significa che la fine di un ciclo non comporta la distruzione di tutto quanto fatto, bensì è permesso ripartire da dove si era arrivati per proseguire il cammino ad un livello superiore.Il Ciclo della Fenice è l’opposto di quello del Serpente Ouroboros. Infatti mentre il Serpente si riveste dei viventi per replicare se stesso e li getta come cambiasse la pelle; la Fenice, al contrario, è l’Iniziato che domina l’energia del Serpente e la usa per replicare se stesso e per risorgere ad un gradino di vita superiore…





Chi non sa risorgere dalle proprie ceneri come una Fenice non farà nessun progresso, ma ogni anno tornerà sotto il giogo del Serpente. .. La Fenice sfugge al Ciclo del Serpente, in quanto non muore alla fine del ciclo per lasciare il posto alla propria discendenza, bensì rinasce dalle proprie ceneri.





Horus era associato anche al “Risorgere dalle proprie ceneri” – significa che la fine di un ciclo non comporta la distruzione di tutto quanto fatto, bensì è permesso ripartire da dove si era arrivati per proseguire il cammino ad un livello superiore.





Il Ciclo della Fenice è l’opposto di quello del Serpente Ouroboros. Infatti mentre il Serpente si riveste dei viventi per replicare se stesso e li getta come cambiasse la pelle; la Fenice, al contrario, è l’Iniziato che domina l’energia del Serpente e la usa per replicare se stesso e per risorgere ad un gradino di vita superiore…





Chi non sa risorgere dalle proprie ceneri come una Fenice non farà nessun progresso, ma ogni anno tornerà sotto il giogo del Serpente. .. La Fenice sfugge al Ciclo del Serpente, in quanto non muore alla fine del ciclo per lasciare il posto alla propria discendenza, bensì rinasce dalle proprie ceneri.










Fonte:segnidalcielo.it









Pubblicato su Approfondimenti, Cerchi nel grano, Foto, Messaggi Extraterrestri, Misteri, Spiritualità | Contrassegnato da tag: Cerchi nel grano, Crop Circles, Fenice, Inghilterra, Simbologia | 2 Commenti

_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Re: Silsbury Hill (Wiltshire, Inghilterra)   Dom 27 Dic 2009, 00:37

I primi cerchi nel grano di luglio ed il loro nuovo messaggio cosmico



Pubblicato da evidenzaliena su Luglio 8, 2009

Ecco la formazione apparsa a Waden Hill (UK) l’1 Luglio scorso. Un glifo solare da cui dipartono 28 “spermatozoi” formati da 14 coppie ciascuno. Ancora un richiamo allo smembramento di Osiride in 14 pezzi, ancora un multiplo di 7 (7×4 oppure 7×2). Credo sia la rappresentazione dello smembramento del Corpo Cristico primordiale, da cui si sono espanse le Scintille Divine, le quali, divise nel mondo manifesto e nascoste all’interno del consorzio umano, dovranno riunificarsi alla fine dei tempi. Un messaggio importante in questo momento che affronterò presto nel prossimo post relativo al fenomeno.


La seconda formazione di Luglio, è apparsa il giorno 2 a Stanton St. Bernard. È riconoscibile ancora una simbologia aviaria, come per la Fenice o l’Uccello del Tuono, dello scorso Giugno.


Si tratta di qualcosa di molto simile al Colibrì di Nazca. Il Colibrì, rappresenta la velocità, quindi come Horus, è il Mercurio, e dunque esprime l’archetipo del Messaggero Degli Dei.


È inoltre espressione di colui che si ciba del nettare della sua anima (il fiore) come fa anche un altro simbolo solare e regale, l’ape, apparsa nel fenomeno il 7 luglio del 1994. È un uccello solitario, quindi esprime anche l’individualità della ricerca interiore, che è esclusivamente personale nelle modalità e nei risultati. Nelle culture andine il Colibrì rappresenta il concetto principe che i creatori del fenomeno hanno, a mio modo di vedere, voluto rappresentare con la sua immagine, vale a dire la RESURREZIONE e l’apertura definitiva del 4° chakra nell’uomo e planetario, il chakra del cuore. Questi nelle fredde notti sembra morire per risorgere all’alba successiva. Dunque, ancora un messaggio di rinascita, non dissimile dalla comunicazione che “l’esecutivo” di questo fenomeno sta portando avanti da 30 anni. Un’ultima annotazione: in inglese Colibrì si dice HUMMINGBIRD (da “Hum”, suono vibrante, ronzio), perchè questo piccolo uccello fa vibrare così forte le sue ali (ecco il Mercurio, il dio veloce dalle ali ai piedi e alla testa) da emettere un suono vibrante, come le api o come il suono alla base della creazione. Per questo “HUM” è analogo al mantra “OM” o all’occidentale “AUM”. Dunque è anche espressione del Logos, quindi del Verbo Messaggero. A conferma della relazione tra il Colibrì che succhia il nettare dal fiore (cuore) e il Messaggero degli Dei ecco tre opere: una è una statua nella cattedrale gotica di Vienna (Santo Stefano) in cui il Bimbo Cristico mette la mano nel fiore-cuore della Vergine, quindi si ciba della sua stessa anima. La seconda è la cibatio di Krishna che si alimenta del burro dal vaso (cuore). La terza è Horus Bedhet , Horus bambino. Tre immagini analoghe. SPLENDIDO!





Gli ultimi cerchi nel grano sfidano ogni spiegazione. Sono spettacolari, un passo ulteriore nel livello espressivo di questo fenomeno. Sembrano segnali dall’Ultramondo la cui lingua ci è sconosciuta. Molto spesso ho parlato di glifi esclusivamente “energetici”, il cui scopo è creare una relazione vibrazionale tra la nostra realtà e quella superiore. Forse è questa la spiegazione? Dobbiamo arrenderci al fatto che siamo limitati e non tutto è nelle nostre capacità. Certo vi sono delle forme riconoscibili nelle ultime formazioni: una rondine, un fungo, una medusa, un arco e una freccia, dei numeri maya (il 13 guarda caso) ma si inseriscono in un contesto più ampio impossibile da spiegare. Nello specifico della rondine le sue propaggini sembrano circuiti integrati, ma sono certo sia questa la spiegazione, a meno che non ci si voglia dire che quelle creature, la cui testa è stata riprodotta alla fine della composizione più lunga, che parte dalla coda della rondine, sono esseri artificiali. Alcuni di questi glifi , infatti, presentano, in modo quasi occulto, celati nella piegatura delle spighe, visi alieni, di alieni di tipo grigio. Qual è il significato? Fanno riferimento a quel pittogramma di Crabwood del 2002, quando un viso alieno e malefico apparve improvvisamente? Per ora non ci sono spiegazioni. Solo la consapevolezza che il fenomeno è vivo, evolvente e sembra preannunciare qualcosa di non ben identificato. La comunicazione alchemica sembra quasi sparita, almeno per ora, ed e stata è affiancata da qualcosa di incomprensibile, inquietante. Forse non è più tempo di messaggi di richiamo al lavoro su se stessi? Forse siamo passati ad un’altra fase? Quale essa sia il tempo lo dirà. Noi possiamo solo esserne spettatori.

La rondine e il grigio di Alton Priors, 27 giugno


Ingrandimento sul "Grigio"


"La rondine" ripresa da un altra angolazione


Milk Hill,21 giugno


Ingrandimento sul particolare


Rough Hill 24 giugno


Martinsell Hill 25 giugno


Milk Hill 27 giugno

Fonte:ilblogdiadrianoforgione.myblog.it – evidenzaliena





Pubblicato su 2012, Analisi video/fotografica, Approfondimenti, Cerchi nel grano, Foto, Messaggi Extraterrestri, Misteri, Occultismo, Spiritualità | Contrassegnato da tag: Cerchi nel grano, Crop Circles, Luglio, Messaggio cosmico, Pittogrammi

_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Re: Silsbury Hill (Wiltshire, Inghilterra)   Dom 27 Dic 2009, 00:36

PREVISTE TEMPESTE SOLARI TRA IL 2009 E 2012



di Massimo Frattini



Alcuni dei ricercatori dei pittogrammi hanno cominciato a decifrare le ultime spettacolari formazioni inglesi comparse dalla fine del mese di Giugno 2009. Non ultimo il pittogramma di Milk Hill comparso il 21 Giugno, disegno che si e ultimato il 30 Giugno, perché come abbiamo visto nel precedente articolo “Messaggi Cosmici” il crop si è sviluppato in 3 fasi nei giorni 21, 23 e 30 Giugno, completandosi con una misteriosa scrittura aliena.



2012 – Tempeste geomagnetiche





La formazione del 21 giugno 2009 di Milk Hill ha mostrato un grande simbolo a forma di lacrima per il pianeta Terra, per dirci che cinque CME Eiezioni di Massa Coronale seguiranno percorsi attraverso curve spazio interplanetarie per raggiungere il nostro pianeta al più presto, forse già dal 7 Luglio 2009.



Un buon numero di immagini da ritagliare dall’inizio di questa estate del 2009 hanno fatto discutere molti ricercatori in merito ad eventi che potranno sconvolgere il nostro sistema planetario e il nostro Pianeta, con la possibilità di imminenti tempeste solari. Credo che la malattia che colpisce l’Uomo in questo periodo del 21° secolo, ovvero l’Antropocentrismo, si sia acuita intensamente, fatto sta che nessuno crede che i Crop Circle siano profetici come il Terzo Segreto di Fatima . Già dimenticavamo che i pittogrammi sono creati dai Porcospini in amore e dai Canguri che mangiano piantagioni di Oppio e Canapa Indiana….

Bene, per sintetizzare il significato dei pittogrammi che stanno comparendo in questo periodo, dobbiamo ritornare indietro di qualche mese. Ecco il titolo di un dispaccio diramato dalla NASA (Ente Spaziale Americano) che riassume praticamente quello che i Maya profetizzarono per il 2012: una tragedia cosmica terminerà alla fine del Quinto Sole (5° Ciclo o quinta Era)

La NASA annuncia : “Una catastrofica tempesta solare è prevista nel corso dell’anno 2012 e metterebbe a repentaglio quasi tutti i sistemi viventi sulla Terra”

E’ la prima volta che scienziati della NASA cominciano a credere alle Profezie dei Maya e degli Hopi. Questi popoli avrebbero predetto che la fine della Quinta Era (quella attuale) o l’Era del Quinto Sole sarebbe terminata con una grande tragedia cosmica. E infatti come detto la NASA ha pubblicato tramite l’Accademia Nazionale delle Scienze, un dossier preoccupante che noi pubblichiamo di seguito. In questo dossier si parla esplicitamente dei rischi potenziali per una serie di eventi catastrofici che avverranno entro il 2012. Questi eventi verranno caratterizzati da bombardamenti di vere e proprie tempeste solari e di sciami meteoritici.

Ecco i perché delle basi sotterranee e della raccolta di sementi che vengono conservate presso l’Isola di Svalbard, nessuno ci aveva pensato? Il tunnel costruito alle Svalbard è situato a metà strada tra la Norvegia e il Polo Nord, ha la capacità di contenere 4,5 milioni di diversi campioni di sementi. Dal momento che ogni campione contiene in media 500 semi, circa 2,25 miliardi di semi possono essere contenuti. Esse si trovano nella regione artica di stoccaggio nel caso di un futuro disastro che potrebbe eliminare le colture alimentari. La posizione è stata accuratamente scelta per prestare la massima protezione per i semi. I sotterranei sono stati costruiti in un lungo tunnel di 120 metri all’interno di una montagna, a circa 130 metri sopra il livello del mare, e del permafrost che è la roccia che fa da spessore in modo che i campioni restano congelati, anche senza elettricità.

Nel 2012 minaccia di ripetersi il potente fenomeno magnetico che nel 1859 mandò in tilt le telecomunicazioni: dall’elettricità al telefono ai sistemi di sicurezza, sono a rischio blackout tutti i servizi essenziali.
IO SONO QUETZALCÓATL IL SERPENTE PIUMATO





“Io vengo per lasciare il Verbo, la mia immagine sulla Terra..


..il mio cuore è vivo, è tornato … Io sono Quetzalcóatl, il Serpente Piumato.. “



La stupenda e affascinante formazione comparsa il 5 Luglio 2009 mi ha lasciato a bocca aperta. Eccola, la stavamo aspettando!!

Il Segno della Fine di un’Era e l’inizio di un’altra Era…di pace. Il Ritorno del Serpente Cosmico “Quetzalcóatl”. Sono stati scritti fiumi di inchiostro su questo famoso serpente piumato e il significato lascia esterrefatti gli addetti ai lavori.



“Quetzalcoatl ha insegnato agli antichi tutte le competenze, conoscenze necessarie per far progredire la loro civiltà, dalla matematica alle scienze, dall’agricoltura all’astronomia, come pure il famoso calendario Maya che nelle sue complicate formule, predice la fine del mondo per il 21 Dicembre 2012.

Fu conosciuto come inventore dei libri e del calendario, colui che donò il mais al genere umano e, a volte, è stato anche considerato il simbolo della morte e della resurrezione. Quetzalcoatl era anche il protettore dei sacerdoti e rivestiva il ruolo di sommo sacerdote azteco. Nella maggior parte dei culti mesoamericani era contemplato il ciclo dei mondi. Di solito, la nostra epoca attuale veniva considerata il quinto mondo, mentre i quattro precedenti erano stati distrutti dal diluvio, dal fuoco e via dicendo. Si racconta poi che Quetzalcoatl fosse andato a Mictlan, il mondo sotterraneo, ed avesse creato il quinto mondo-genere umano dalle ossa delle razze che lo avevano preceduto, usando il suo stesso sangue per infondere alle ossa nuova vita.

Quetzalcóatl ha insegnato al popolo a vivere in pace per poi dopo sparire, ma ha promesso che un giorno sarebbe ritornato. Secondo una profezia il ritorno di Quetzalcoatl Signore della Luce avverrà nel 2009, dopo il ritorno del Signore delle Tenebre nel 2008, il fratello Tezcatlipoca nella forma di Huitzilopochtli, dio della guerra, da interpretare come l’avvento di una Terza Guerra Mondiale.

Infatti la comparsa del pittogramma sul campo di Silbury Hill ci dice che Quetzalcóatl sta per tornare, ORA!!

Ancora una volta (vedi foto sopra) abbiamo il simbolo ovale/lacrima che forma al centro una croce celtica. La grande anima che ci ha inviato Quetzalcoatl è la stessa anima che ci ha inviato Gesù o Jeshua. Questo è stato la prima anima creata dopo gli Angeli Serafini, angeli e cherubini, conosciuti in tutto il cosmo, come “La Radiant One” (Radiante Uno), ovvero Unab Ku il creatore della nostra galassia.

E così, in tal senso, tornerà il 28 dicembre 2012 dopo l’arrivo delle energie provenienti dall’allineamento Centro Galattico il 21 dicembre 2012.

Tutto ciò comporta una emissione di energie che stanno per arrivare dal Sole e con l’eclissi di domani 7 Luglio 2009,inizia sul serio la nostra preparazione per il nostro appuntamento con il nostro destino

Per osservare meglio ciò che succede al Sole potete andare su: www.spaceweather.com a testimonianza anche della preparazione di queste energie che stanno irradiando la Terra e tutto il sistema planetario.Energie che influenzeranno il nostro DNA, i nostro corpo, i nostri pensieri. Dobbiamo più che mai essere pronti, centrarsi con il cuore e non con la mente. La mente e razionale.Prepariamoci al grande salto quantico, per un percorso diretto alla conoscenza nel capire chi siamo e quale è il nostro ruolo nell’Universo.
articolo di Massimo Fratini


immagini tratte dal sito: www.cropcircleconnector.com


Fonte:segnidalcielo.it





Pubblicato su 2012, Analisi video/fotografica, Antiche civiltà, Approfondimenti, Cerchi nel grano, Foto, Messaggi Extraterrestri, Misteri, Ricerca, Spiritualità | Contrassegnato da tag: Cerchi nel grano, Crop Circles, Maya, Messaggio cosmico, Nibiru, Pittogrammi, Planet x, Quetzalcòatl | 3 Commenti

_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Re: Silsbury Hill (Wiltshire, Inghilterra)   Dom 27 Dic 2009, 00:35

Flash di luce ed entità sottili filmati nel campo di East Field



Pubblicato da evidenzaliena su Agosto 9, 2009



Il 14 Luglio scorso sui campi di Yatesbury, nel Wiltshire, l’ingegnere inglese Winston Keech ha installato, poco dopo mezzanotte, delle telecamere a infrarossi, le quali puntavano verso East Field, campo spesso oggetto di apparizioni di cerchi nel grano.

Le sue quattro telecamere erano delle Samsung 0.0002 a la luce infrarossa con 570 line resolution su TV a circuito chiuso, montate su barre a T davanti al suo pick-up. Keech ha usato anche delle telecamere digitali Still Camera (DSC-R1) con 10 megapixel della Sony.

Alle 12,24 le camere ad infrarossi hanno catturato dei flash di luce seguiti da due figure scure in movimento sul campo. Il tutto sino alle 1:44 am.









Quindi le anomalie scure sono sparite dopo altri due flash di luce, anche questi filmati dalle camere ad infrarossi. Nessun’ombra o segno sul campo però sembrava indicare che questi fenomeni avessero creato qualche cerchio nel grano sul campo.

Ma 45 minuti dopo, alle 1:45 am la prima traccia ha iniziato ad apparire sul campo, filmata agli infrarossi. Poche ore dopo, al mattino sul campo è stata rilevata la formazione a canestro di vimini esattamente nel luogo dove Keech ha filmato quei flash, seguiti da piccole forme scure in movimento.



Winston riferisce che questi flash di luce seguiti dall’apparizione di quelle che definisce “entità sottili” erano state da lui già filmati una settimana prima, il 7 luglio. Maggiori info e filmati visibili su www.earthfiles.com.
Fonte:ilblogdiadrianoforgione.myblog.it





Pubblicato su Cerchi nel grano, Foto, Messaggi Extraterrestri, Ufo, Video | Contrassegnato da tag: Crop Circles, East Field, Entità, Inghilterra, Ufo | 11 Commenti »

I crop circles annunciano il ritorno di “Quetzalcòatl”



Pubblicato da evidenzaliena su Luglio 14, 2009

_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Re: Silsbury Hill (Wiltshire, Inghilterra)   Dom 27 Dic 2009, 00:34

GIOVANNI MULARA FRA REALTA’ E SOGNO







BIOGRAFIA

Giovanni Mulara nasce a Torino il 13 Giugno 1959

I suoi inizi espressivi avvengono precocemente, allorquando Egli ancor giovanissimo, si dilettava con entusiasmo ad esorcizzare attraverso l’uso dei pastelli colorati, quelle “visioni oniriche” e quelle “mistiche fantasticherie” che non lo abbandoneranno mai, ma che anzi in seguito andranno sviluppandosi sempre più, accompagnate da una segreta propensione intimistica rivolta al mondo celtico, al simbolismo e alla mitologia, tanto da divenire, nelle successive performance creative, vere e proprie facoltà medianiche.





La vibrante intuizione di Giovanni Mulara, sfocia puntualmente in un coinvolgente immaginario dal sapore atemporale, allorquando le grafiche, gli acrilici e gli assemblaggi materici, e sopratutto le singolari tecniche miste progettate con l’aerografo, con le matite gli acrilici, concertano un universo visivo costellato da equazioni infinitesimali nelle quali direttrici metafisiche, l’uomo spogliato dalle proprie edonistiche fobie, ha facoltà di mediare l’angoscia esistenziale entro la libertà del pensiero.





E’ questa la commedia sempre nuova di Giovanni Mulara, giovane autodidatta che esplora l’arte, attraverso il volo pindarico della propria mente, assetata di luce; ed in tale palingenesi audace, sta riposto un antichissimo canto.



Dunque Giovanni Mulara propone e dispone la propria arte ed il proprio genio. Negli ultimi anni a rivolto l’interesse alla simbologia e geometria, varcando un’altra soglia artistica, che lo ha portato a studiare i CERCHI NEL GRANO fenomeno conosciuto in tutto il mondo, facendone vere e proprie sculture.

ALDO ALBANI


CERCHI NEL GRANO E ARTE


VERSO IL RISVEGLIO PLANETARIO







“Spettacolari ,e affascinanti sono queste “gigantesche opere d’arte viventi”,che tutti gli anni appaiono sulla Terra, dagli anni 70 (anche prima) questo fenomeno continua a manifestarsi, e nonostante tutte le avversità dette e scritte su questo fenomeno, (ancora non risolto….,) l’interesse di scienziati di tutto il mondo e appassionati, continua ad avere una importante ricerca, sapendo che queste geometrie…generano un ’onda di forma ed energia a vari livelli.

Attraverso l’arte e la ricerca che ho sviluppato nel tempo, mi sono interessato, e appassionato, allo studio di questi pittogrammi e a riprodurre questi simboli che io ritengo essere una preparazione di un cambiamento che è già in atto, e che sta’ manifestandosi sulla Terra.



Come artista e ricercatore è stato importante riprodurre questo interessante fenomeno varcando un’altra soglia evolutiva ( 1° Per portare avanti la mia esperienza artistica, (2° per poter continuare a trasmettere questo affascinante fenomeno,“cosa molto importante , sapendo che sono un punto di accesso alle nuove frequenze energetiche. (3° Anche se bellissime ,rimangono solo le foto). Fin dall’ antichità il cerchio era considerato dai cultori della matematica la più interessante e affascinante figura geometrica, avente infiniti assi di simmetria, e osservabile nel medesimo modo da tutte le direzioni. Le opere sono in Faggio di diametro di 50cm e spessore 2 cm con intarsiatura di sabbia colorata o vetro per evidenziare il simbolo.

Platone affermò:

“LA GEOMETRIA CONDURRA L’UOMO VERSO LA VERITA’ “
Per contattare Giovanni Mulara:
E-mail: aurotron@hotmail.it

Fonte:evidenzaliena – (Giovanni Mulara ©️- tutti i diritti riservati)





Pubblicato su Arte/Geometria sacra, Cerchi nel grano | Contrassegnato da tag: Arte, Cerchi nel grano, Energie, Giovanni Mulara, Sculture |

_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Re: Silsbury Hill (Wiltshire, Inghilterra)   Dom 27 Dic 2009, 00:33

Incontri ravvicinati con alieni di tipo nordico in un crop circles a Silbury Hill



Pubblicato da evidenzaliena su Ottobre 28, 2009

Il crop circles di "Quetzalcóatl" apparso nelle vicinanze del Silbury Hill il 5 luglio 2009

UN AGENTE DI POLIZIA HA CONTATTATO ESPERTI BRITANNICI DI UFO, DOPO AVER VISTO TRE ALIENI ESAMINARE UN CROP CIRCLE APPENA COMPARSO, NELLE COLTURE NEI PRESSI DI AVEBURY, WILTSHIRE.



Un sergente inglese, di cui non si è rivelato il nome, era fuori servizio quando ha visto le creature, in piedi, in un campo vicino Silbury Hill, e ha fermato la sua auto per indagare. Tuttavia, mentre si avvicinava ai tre “uomini” – tutti alti 6 piedi (1,80 cm), con capelli biondi – ha sentito un “rumore di elettricità statica” e le creature sono poi scappate “più veloce di qualsiasi uomo che avessi mai visto”. La polizia di Wiltshire ha rifiutato di commentare l’accaduto, dicendo che è una questione “personale” del funzionario in questione. Il ricercatore Andrew Russell esperto di Crop Circle, che ha indagato sul misterioso avvistamento, dietro richiesta dell’ufficiale di polizia, si è espresso circa i particolari dell’incontro ravvicinato:

“In un primo momento l’ufficiale di polizia ha pensato che fossero ufficiali forensi per come erano vestiti in tuta bianca. Ha fermato la sua auto e si è avviato poi al campo. Gli esseri erano alti tutti 6 piedi e avevano i capelli biondi. Sembrava che stessero ispezionando il raccolto. Quando lui è arrivato al bordo del campo ha sentito quello che credeva essere un suono, non dissimile da elettricità statica. Questo rumore crepitante sembrava essere in esecuzione attraverso il campo e il raccolto si muoveva lentamente, vicino a dove il c’era il rumore.Ha gridato alle figure che, in un primo momento, lo ignorarono, non guardandolo. Quando ha cercato poi di entrare nel campo, esse, alzarono lo sguardo e cominciarono a correre.”

“Sono scappati più veloce di qualsiasi uomo che abbia mai visto. Si sono mossi così velocemente. Ho ditolto lo sguardo per un attimo e quando ho guardato indietro se ne erano andati. Ho poi avuto paura. Il rumore era ancora presente, ma ho avuto una sensazione di disagio e mi sono diretto verso la macchina. Per il resto della giornata ho avuto un mal di testa martellante che sembrava non passare.” Ha raccontato il poliziotto.Il bizzarro avvenimento si è verificato la mattina del 6 luglio di quest’anno.L’ufficiale sostiene che i tre esseri erano intenti ad esaminare un cerchio nel grano, che era apparso alcuni giorni prima, quando ha fermato la sua macchina e si messo a camminare verso di loro.

Tuttavia, gli esseri misteriosi sono scomparsi quando lui ha “distolto lo sguardo per un attimo” e ha contattato esperti UFO dopo aver visto le altre attività paranormali.Un portavoce della polizia di Wiltshire ha detto: “L’ufficiale di polizia era apparentemente fuori servizio quando questo è successo e non abbiamo alcun commento da fare, perché è un fatto personale, non un problema di polizia.”Anche Colin Andrews famoso esperto di Crop Circle, che ha studiato approfonditamente quanto accaduto insieme ad Andrew Russell, si è detto “convinto” della genuinità storia del poliziotto.
Fonte:telegraph.co.uk – noiegliextraterrestri.blogspot.com





Pubblicato su Cerchi nel grano, Incontri ravvicinati, Misteri | Contrassegnato da tag: Alieni, Avebury, Crop Circles, Nordici, Silbury Hill, Wiltshire |

_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Re: Silsbury Hill (Wiltshire, Inghilterra)   Dom 27 Dic 2009, 00:31


_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Re: Silsbury Hill (Wiltshire, Inghilterra)   Dom 27 Dic 2009, 00:30


_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Re: Silsbury Hill (Wiltshire, Inghilterra)   Dom 27 Dic 2009, 00:29

Crop Circles - Cerchi nel Grano
di Marcello Soave




E’ dagli anni ’80 che nel mondo (in particolare in Inghilterra, nel Wiltshire) compaiono nei campi di cereali dei disegni geometrici realizzati schiacciando a terra le spighe. All’inizio erano soltanto cerchi di qualche decina di metri di diametro, poi sono diventati figure sempre più complesse, anche di 50 m di diametro. Esiste un riferimento in una pergamena medievale di un crop circle. Una stampa del 22 agosto1678 (Leicenfed, Hertfordshire) riporta anche un riferimento ad un crop circle. Ma sostanzialmente il primo crop circle moderno appare in Inghilterra nel 1978, con una successione di pochi casi (massimo una decina all’anno) sempre solo in Inghilterra, fino al 1986. Da allora c’è stata un’esplosione di casi (fino ad centinaio all’anno), dal 1997 anche nel resto del mondo. Il fenomeno è stato segnalato in molte nazioni europee (Belgio, Bulgaria, Francia, Germania, Italia, Romania, Svezia, Svizzera, Ungheria e Russia), in alcune nazioni americane (Brasile, Canada Stati Uniti), in oriente (Afganistan, Giappone) ed in Oceania (Nuova Zelanda).


.Statistica mondiale aggiornata al 2004.


Il luogo dove il fenomeno appare sempre e costantemente, negli ultimi 20-25 anni, è il sud dell'Inghilterra e più precisamente la contea del Wilshire (Avebury e Silbury Hill il centro del fenomeno). Questa contea, infatti negli ultimi anni, ha ospitato un terzo dei pittogrammi di tutto il mondo. Ad esempio nel 2000 sono apparsi 186 crop circles, dei quali 62 nel Wilshire, 62 nel resto del Regno Unito e 62 nel resto del mondo.



Carte di due zone del Nord Wiltshire (Inghilterra)
che riportano i Crop Circles dal 2000 al 2002




Di solito questi disegni appaiono nell’arco di una notte e alcuni testimoni riferiscono che a crearli sarebbero delle sfere di luce del diametro inferiore al metro che si muoverebbero fluttuando nell’aria, come degli elicotteri. Gli ufologi pensano che siano delle sonde fuoriuscite dai classici UFO (dischi volanti), ma non esiste alcun filmato che documenti questa ipotesi, mentre esisterebbe un filmato che documenta la creazione di un crop circle da parte di una formazione di queste sfere di luce. Gli scettici ricordano, a ragione, che questo filmato potrebbe essere un fotomontaggio, ma il fenomeno dei crop circle rimane un fatto.


.Disegno ricostruttivo della sfera di luce che disegna il crop circle.


Agli inizi degli anni ’90 tre biofisici, William Levengood, John Burke e Nancy Talbott, sono stati chiamati dall’Università di Cambridge per analizzare alcuni campioni di terreno e di piante prelevati da diversi crop crcles. Levengood, del Pinelandia Biophysical Lab del Michigan, ha analizzato i nodi, quei rigonfiamenti dello stelo della pianta di grano che ricordano un po’ le nocche delle dita. Nelle piante coinvolte questi nodi appaiono allungati oppure sono “aperti”, come se la pressione li avesse fatti esplodere dall’interno. Dato che di solito in quei punti lo stelo è molto ricco d’acqua, Levengood sospetta che a provocare tale danno siano le microonde, proprio come accade ai chicchi di mais quando esplodono e diventano pop corn. L’analisi al microscopio ha confermato che le cellule in prossimità del nodo esploso hanno i canali ionici (aperture che servono per lo scambio di ioni ed elettroliti) dal contorno trapezoidale, al contrario di quelle normalmente tondeggianti. Nancy Talbott, invece, ha scoperto delle alterzioni dei semi: spesso nelle pianticelle più giovani, i semi che si trovano alle estremità sono più piccoli e non riescono a germogliare. In altri casi la pianta del crop circles continua a crescere e la spiga sviluppa il tessuto “contenitore” del seme ma non quest’ultimo. Un fenomeno del tutto diverso avviene se le piante prese in esame sono quelle di un campo più maturo: in questo caso i semi sono cinque volte più veloci nella crescita e da essi nascono pianticelle più piccole ma più “sane”. In ogni caso le piante, giovani o vecchie che siano, continuano a crescere rigogliose anche dopo la piegatura. Quanto agli indizi visibili ad occhio nudo, è stato rilevato che i disegni autentici sono formati da piante col fusto piegato ma senza alcun segno visibile di rottura delle fibre. Inoltre, spesso il disegno è formato da più strati: la piegatura segue una spirale oraria e si alterna con una antioraria.

.Immagini dei nodi degli steli di grano dei crop circles.




http://www.usac.it/crop_circles/soave01/soave_cerchi_nel_grano1.html

_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Silsbury Hill (Wiltshire, Inghilterra)   Dom 27 Dic 2009, 00:15

La Scadenza è il 2012

Il calendario Maya e il Crop Circle apparso il 2 Agosto 2004 a Silbury Hill sembrano coincidere nella descrizione dell'avvento del Quinto Sole. Termine di un'epoca e inizio di un nuovo ciclo per la Terra.




Il 2004 si è chiuso con una grande tragedia. Ma non possiamo escludere le altre, che vedono gli attuali orrori della guerra in Iraq e di altri conflitti annunciati. Come da tempo sostiene il nostro amico Eufemio Del Buono, i tempi dei Kali Yuga stanno per arrivare. Sono quei tempi che già stiamo vivendo, tempi di grandi cambiamenti, tempi in cui tutto sarà distrutto e ricostruito. Secondo il calendario Maya, l'attuale Età dell'Oro (la quinta, governata dal dio Quetzalcoatl) terminerà nel 2012. Cosa ci dobbiamo aspettare? Secondo i ricercatori Maurice Cotterell e Adrian Gilbert, i cataclismi che caratterizzarono la fine delle Ere Maya furono causati da una inversione del campo magnetico terrestre, dovuta ad uno spostamento dell'asse del pianeta.

La Terra infatti subirebbe periodicamente una variazione dell'inclinazione assiale rispetto al piano dell'ellittica del sistema solare. Ciò provocherebbe scenari apocalittici, come quello occorso il 26 dicembre 2004 e descritti dallo storico Velikvosky nel libro "Earth in Upheaval": "... Un terremoto farebbe tremare il globo intero. Aria e acqua si muoverebbero di continuo per inerzia, la Terra sarebbe spazzata da uragani e i mari investirebbero i continenti... La temperatura diverrebbe torrida e le rocce verrebbero liquefatte, i vulcani erutterebbero, la lava scorrerebbe dalle fratture nel terreno squarciato, ricoprendo vaste zone. Dalle pianure spunterebbero come funghi le montagne, che continuerebbero a salire sovrapponendosi alle pendici di altre montagne e causando faglie e spaccature immani. I laghi sarebbero inclinati e svuotati, i fiumi cambierebbero il loro corso, grandi estensioni di terreno verrebbero sommerse dal mare con tutti i loro abitanti. Le foreste sarebbero divorate dalle fiamme e gli uragani e i venti impetuosi le strapperebbero dal terreno...

Il mare, abbandonato dalle acque, si tramuterebbe in un deserto. E se lo spostamento dell'asse fosse accompagnato da un cambiamento nella velocità di rotazione, le acque degli oceani equatoriali si ritirerebbero verso i poli e alte maree e uragani spazzerebbero la Terra da un polo all'altro... Lo spostamento dell'asse cambierebbe il clima in ogni luogo... Nel caso di un rapido spostamento dell'asse terrestre, molte specie di animali sulla Terra e nel mare sarebbero distrutte e la civiltà, se ancora esistesse, sarebbe ridotta in rovine". Lo scenario ipotizzato da Velikovsky, oltre a ricalcare le leggende Maya, espone scientificamente (in modo similare), la tragedia del terremoto-maremoto del sud-est asiatico. Cotterell, in base ai suoi studi sull?attività delle macchie solari e sul calendario Maya, ha concluso che la profezia relativa alla fine della quinta Era deriva da un calcolo della prossima inversione del campo magnetico terrestre, prevista per il 2012. Chissà, forse fu proprio uno spostamento dell' asse terrestre che circa 10.500 anni fa fece sprofondare Atlantide e Lemuria e provocò il Diluvio Universale.

Per un paio di mesi ho concentrato le mie ricerche su alcuni Crop Circles, in particolare su quello che è apparso il 2 Agosto 2004 nella Silbury Hill (Wiltshire - Inghilterra) che descriveva in modo esplicito un calendario Maya-Azteco molto simile allo Tzolkin. Il pittogramma in effetti oltre a rappresentare una statua del Dio azteco, Xochipilli, Il Principe di Fiori, rappresenta il Calendario denominato 'La Pietra del Sole', una lastra circolare azteca del 16° secolo rappresentante Xochipilli, che fu dissotterrata sul lato del vulcano Popocatapetl vicino a Tlamanalco, Messico. Essa in effetti mostra il Calendario del tempo della Vita e della Morte: '... Nel momento in cui il mondo fu creato, fu distrutto e fu ricreato in un nuovo tempo; unità così più piccole di tempo si ripeterono. ...' . Se la vita fosse stata instabile così, nell'ultima analisi, era la morte. La rinascita. Per gli Aztechi come per i Maya, la morte rappresenta un passaggio dalla vita terrena ad un'altra esistenza su un aereo diverso in un universo multi dimensionale. Per alcuni, può essere inteso come anche la possibilità di un ritorno alla Terra, sebbene in una forma diversa. Cerchiamo di inquadrare il significato del pittogramma.

Esso sembra essere solo un grande orologio di un calendario, con il (o un ) tempo mostrato in quattro unità diverse (analogo a giorni, ore, minuti e secondi) lungo il perimetro, più un 'meccanismo dell'orologio' nel centro. Esso ci dice che noi stiamo precisamente 8.67 anni dalla fine del 'quarto Sole', ovvero nel 2012.9, (dove 2004.6 (agosto) + 8.67 = 2012.9). Il primo anello di centro rappresenta il Terremoto o un cataclisma dell' Epoca del Sole. Le quattro epoche rappresentate nelle porzioni quadrate di questo simbolo corrispondono anche alle quattro epoche precedenti chiamate Epoche dei Soli. Secondo Anello - Il secondo anello dal centro verso l'esterno è composto di 20 giorni contenuti in un mese, anche questi possono comporre un anno o gli anni. Ogni anno comincia in uno di quattro di questi 20 giorni. La data esatta del Calendario sarà nel 2012.

La fine del quarto Sole è vicina
Qualche cosa di importante starebbe per accadere il prossimo anno (alla fine del 2005), poi qualche cosa di nuovo a dicembre 2012 (?). Il pittogramma di Silbury, a mio avviso, è un messaggio indirizzato a tutta l'umanità. Chiunque può vedere che codifica qualche genere di importante comunicazione, attinente alle antiche profezie dei Maya e degli Aztechi. I Maya ci parlano chiaramente dei cicli solari. Secondo loro, quando il campo magnetico solare cambia direzione, tende a sbilanciare la Terra dal suo asse. La Terra inclinata, diviene così soggetta a terremoti, inondazioni ed eruzioni vulcaniche. Il campo magnetico solare si inverte cinque volte per un ciclo cosmico e questa potrebbe essere la causa per cui i Maya e gli Aztechi credevano che la Terra fosse stata distrutta quattro volte in passato e che all'inizio del XXI° secolo, la quinta era del Sole, accadrà di nuovo nello stesso modo.

Secondo Maurice Cotterell il campo magnetico dello strato neutro solare si inclina e il campo magnetico terrestre tenta di riallineare il proprio asse. A quel punto i poli magnetici terrestri spostano la loro posizione geomagnetica e sulla Terra avviene una distruzione cataclismica sotto forma di attività tettonica, eruzioni vulcaniche, inondazioni, maremoti, uragani, come viene raccontato nella lastra sarcofago di Palenque. Per questo motivo era importante pere i Maya tenere sotto controllo il periodo di 68.302 giorni: dopo i 20 di questi ci sarebbe stata la distruzione. Infatti nel pittogramma di Silbury Hill troviamo gli stessi significati. Qualcuno ci sta avvertendo che la fine di un' epoca sta 'terminando' e che un nuovo ciclo di vita sta per iniziare.

Abbiamo del lavoro spirituale da fare.
Secondo Carlos Barrios, quello attuale è un momento di cruciale importanza per l'umanità e per il pianeta. Ognuno di noi è importante. Se vi siete incarnati in quest'epoca, avete del lavoro spirituale da fare per dare equilibrio al pianeta. Barrio dice che gli anziani hanno aperto le porte in modo che altre razze possono giungere nel mondo Maya ed assorbirne la tradizione. I Maya da lungo tempo apprezzano e rispettano il fatto che esistono molti altri colori, razze e sistemi spirituali. Sanno che il destino del mondo dei Maya è legato al destino del mondo intero. La più grande saggezza risiede nella semplicità. Amore, rispetto, tolleranza, condivisione, gratitudine, indulgenza. Non è complesso né elaborato. La vera conoscenza è a disposizione di tutti, è codificata nel DNA. Tutto ciò di cui avete bisogno è dentro di voi. I grandi maestri lo hanno affermato sin dagli albori. Trovate il vostro cuore e troverete la vostra strada. Auguri.

Tratto da: dnamagazine.it

_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Silsbury Hill (Wiltshire, Inghilterra)   

Tornare in alto Andare in basso
 
Silsbury Hill (Wiltshire, Inghilterra)
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» ORALE PROF CARUSO
» SITI PER IDEE SU ATTIVITà MANUALI
» Assorbenti esterni e salvaslip
» Spedizione campione merce pericolosa in Inghilterra
» Microeconomia-Soluzioni esercizi Robert H. Frank, Microeconomia McGrawHill Italia, Milano, 5^ ed., 2010.

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
SECRETS - STORIES  :: . :: STRANI CERCHI NEL MONDO-
Andare verso: