IL NUOVISSIMO PORTALE SUI MISTERI DELLA SCIENZA .
 
IndiceCalendarioFAQCercaRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 La Kabbalah :

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE



MessaggioTitolo: Re: La Kabbalah :   Ven 01 Gen 2010, 21:51

14 quattordici
SIMBOLISMO e SIGNIFICATO: "Equilibrio. Bisogna imparare a moderare i movimenti dell'animo e a non eccedere nelle passioni del corpo."
ABBINAMENTI: adolescente, baule, calendario, prigione, amuleto, boia, carro, pugnale, antiquario, borsa, neo, schiaffo.
E' il numero della prigionia, dell'esilio, della debolezza, delle cose e delle situazioni che schiavizzano, dell'impotenza anche dal punto di vista sessuale, degli ambienti di segregazione, dei periodi di intensa attività alternati a periodi di inoperosità, dei lavori duri e faticosi. E' il numero dei contenitori, degli oggetti che imprigionano altre cose, di tutto quello che serve a calmare, a reprimere, ad accontentare, dell'acqua in bottiglia. E' anche il numero delle reazioni violente e delle offese, dello spazzacamino, della macchina da scrivere, degli emigranti, degli esiliati.
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE



MessaggioTitolo: Re: La Kabbalah :   Ven 01 Gen 2010, 21:51

13 tredici
SIMBOLISMO e SIGNIFICATO: "La materia prende il sopravvento sullo spirito. Tutto: gli ideali, le aspirazioni, le ambizioni ci cadono addosso."
ABBINAMENTI: amante, cimitero, lago, smalto, arte, funerale, malattia, treno, bambina, Gesù, nomade, vespa.
E' il numero della morte e della fortuna più discussa. Rappresenta anche la morte come situazione senza più possibilità di recupero, il delitto, momenti drammatici di paura e di morte, la morte di una persona cara, l'uccisione di animali, il funerale, la fine di un amore. E' anche il numero della buona sorte, della fortuna eclatante, delle grandi vincite, delle grandi realizzazioni, delle guarigioni misteriose, dei guaritori, ma anche il numero delle grandi sconfitte, delle perdite, delle sensazioni dolorose, degli abbandoni. E' anche il numero degli oggetti cerimoniali, dei contenitori misteriosi, dei cassetti segreti, dei nascondigli, della cassaforte. In tempi moderni è diventato il numero della calcolatrice, del computer e delle macchine sofisticate. Inoltre è il numero dei forestieri, dei messaggi sensuali, dei reperti archeologici, della sacrestia, delle spie, dei curiosi, dei giochi enigmatici.
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE



MessaggioTitolo: Re: La Kabbalah :   Ven 01 Gen 2010, 21:51

12 dodici
SIMBOLISMO e SIGNIFICATO: "Il bene sopra tutto. La virtù non è solo pensiero ma anche azione. L'agire senza lucro e senza calcolo."
ABBINAMENTI: becchino, casa, lente, pioggia, busta, cubo, onda, rivoluzione, carnevale, internet, orecchie, zodiaco.
E' il numero biblico, dell'alta elevazione spirituale. Si ricollega alle Sacre Scritture, al numero delle cerimonie religiose, al Vangelo, agli Apostoli. Anche le arti ed i mestieri assumono l'aspetto del rituale quando sono collegate a questo numero. E' anche il numero dei conforti e delle comodità familiari, delle persone che operano per il bene fisico, ma anche il numero delle droghe intese sia come spezie ed aromi, sia come allucinogeni, tranquillanti e sonniferi. E' il numero che rappresenta le feste allegoriche, le ricorrenze tradizionali, gli amuleti, le immagini sacre, le statue dei santi, gli animali mansueti, la natura pura, la pioggia purificatrice, i cibi sacri.
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE



MessaggioTitolo: Re: La Kabbalah :   Ven 01 Gen 2010, 21:50

11 undici

SIMBOLISMO e SIGNIFICATO: "Potenza acquisita, conoscenza della propria forza. Potere per chi si è elevato per i propri meriti e valori."
ABBINAMENTI: alcolizzato, biblioteca, ferita, marito, aquila, caccia, lava, muro, barca, dolore, lutto, sbarra.
E' il numero degli amori illeciti, delle relazioni clandestine, degli affari nascosti, dei segreti personali. Quando è presente questo numero c'è sempre qualcosa da nascondere, qualcosa che nasce da combinazioni losche create da molti individui, ed inevitabilmente ci sono dei tradimenti. Le persone che ci sono vicine usciranno sempre danneggiate dall'influenza di questo numero. E' anche il numero del piacere sessuale ancor più desiderato perché ostacolato, e anche degli abbinamenti e delle unioni complicate. Rappresenta anche l'esuberanza, il dominio imposto con la forza, ed induce a considerare ,erroneamente, la donna sempre disponibile. E' anche il numero della trappola, e con questo numero pesano i legami, i patti, i vincoli. Chi è coinvolto da questo numero vorrebbe tagliare con il passato, Ma è anche il numero degli amici, della compagnia, dei bambini, delle opere e delle visioni imponenti, delle scienze emergenti, degli strumenti sofisticati, delle nuove invenzioni. Questo numero si ricollega anche a paure, apprensioni, e agli insetti molesti.
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE



MessaggioTitolo: Re: La Kabbalah :   Ven 01 Gen 2010, 21:50

10 dieci

SIMBOLISMO e SIGNIFICATO: "I dieci comandamenti, La virtù non è solo pensiero ma anche azione. Il bene trionfa su tutte le cose terrene."
ABBINAMENTI: carne, litigio, padre, sogno, dente, odore, peccato, vela, diario, pace, pubblicità, velocità.
E' il numero della pace, della concordia desiderata, dello spirito buono ed accondiscendente. Quando è presente questo numero si sogna di essere in paradiso, di fare pace con il coniuge, con gli amici, con i parenti. Questo numero rappresenta la torcia come oggetto che irradia luce e speranza, il fare luce a chi è in difficoltà, l'aiutare un cieco ad attraversare la strada, il seno di donna come simbolo di piacere e di pace interiore, l'allattamento, le api per la loro organizzazione e laboriosità, la gabbia per animali.
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Re: La Kabbalah :   Ven 01 Gen 2010, 21:49

9 nove

SIMBOLISMO e SIGNIFICATO: "Rinascita, rinnovamento, liberazione. Un lungo sonno allevia tutte le difficoltà e i dispiaceri. Reincarnazione."
ABBINAMENTI: culla, gnomo, pentola, stanza, esercito, lutto, santo, tazza, fiume, paese, sigaretta, ventre.
Numero della fiducia, delle proprietà interiori, della genialità personale, della completezza. E' anche il numero delle conclusioni, perciò della fine di un lavoro, di un amore, degli studi, di un matrimonio, di una malattia, di un viaggio. Quando è presente questo numero c'è sempre la fiducia e la considerazione. Si ricevono apprezzamenti, fiducia, premi, attestati. Anche le mammelle di una donna che stimolano affetto. E' anche il numero delle premonizioni e delle indicazioni, della caserma e dell'esercito come luoghi di formazione e disciplina. Questo numero rappresenta anche il santo quale tramite per ricevere grazie ed elevazioni spirituali, ed il sale inteso come elemento sacro in una cerimonia religiosa.

_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Re: La Kabbalah :   Ven 01 Gen 2010, 21:49

8 otto

SIMBOLISMO e SIGNIFICATO: "La resurrezione di Cristo. Equilibrio cosmico. L'uomo evolve affermando ciò che è con semplicità e purezza."
ABBINAMENTI: fuoco, palla, ristorante, sesso, harem, prostituta, serratura, stalla, orco, rete, segreto, tenebre.
E' il numero della morte, del mistero e dell'imponderabile. Quando è presente questo numero la magia e l'occulto imperano. Rappresenta il fuoco interiore dello spirito, ma anche il fuoco delle negatività, del male e della sofferenza. E' anche il simbolo del fuoco infernale, delle pene interiori, delle passioni insane, degli obbiettivi distorti, dei pensieri e delle azioni con un fine disonesto, della magia nera, dei rituali macabri, delle fatture magiche, dell'enigma e del mistero da capire e decifrare. Simboleggia anche la morte come fine drammatica con dolore, la morte prematura, il suicidio per amore. E' il numero dei nemici in casa, nell'ambiente di lavoro, fra gli amici. Rappresenta anche il maestro che insegna cattive azioni, pratiche magiche a scopo di lucro o di libidine, sistemi poco ortodossi. Nel gioco del Lotto, l'8 rappresenta la quaterna.

_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Re: La Kabbalah :   Ven 01 Gen 2010, 21:49

7 sette

SIMBOLISMO e SIGNIFICATO: "L'eros. La potenza dell'amore muove ogni cosa, la sua forza sta nel presentarsi senza maschere e sotterfugi."
ABBINAMENTI: candela, riso, spada, tuono, droga, sedia, tavola, toga, lampo, soldi, terme, virus.
Numero magico per eccellenza. Sette sono i giorni della settimana, sette i gradi della perfezione, sette i petali della rosa, sette i rami dell'albero cosmico. Secondo S. Agostino il sette misura il tempo della storia, perché simboleggia universalmente la fine di un ciclo e l'inizio di un altro. E' anche il numero che fa da tramite fra il noto e l'ignoto, ed è il numero delle intuizioni magiche. Quando è presente questo numero, l'ambiente e le circostanze si fanno cariche di magia e superstizione. Rappresenta anche il sacro, perché investe la totalità delle buone azioni, sviluppa i valori sociali e riconduce all'etica morale. Il sette predispone verso cause nobili: allora l'interessato avverte la pace interiore.

_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Re: La Kabbalah :   Ven 01 Gen 2010, 21:48

6 sei

SIMBOLISMO e SIGNIFICATO: "Il silenzio. La promessa. I segreti vanno conservati, ma se manca la verità essi non hanno più alcun senso."
ABBINAMENTI: dado, oasi, sputare, valle, fiore, perla, tunnel, zio, zia, luna, spillo, urlare, zingaro.
Numero dell'arrivismo, della supremazia e dell'imposizione coercitiva, delle lotte per il successo e la carriera, anche per avere un aumento di stipendio. Rappresenta il padrone, il superiore, il capo, l'alta personalità religiosa che benedice ed assolve, il successo come coronazione finale. Rappresenta il marito, come colui che protegge la famiglia e la coppia. E' anche il numero della chiesa come edificio sacro nel quale è depositato il comando spirituale, del campanaro inteso come il personaggio che chiama all'appello i fedeli con il suono della campana, della luna che nella notte appare in posizione di superiorità rispetto alla vita terrena, degli spiriti che incutono timore e generano disagio, dello specchio che con il suo responso implacabile incute timore, anche per motivi di superstizione.

_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Re: La Kabbalah :   Ven 01 Gen 2010, 21:48

5 cinque

SIMBOLISMO e SIGNIFICATO: "Fugate le nere ombre della notte, l'alba porta con sé i colori vivi della primavera e prepara l'arrivo del sole."
ABBINAMENTI: cappello, nave, quercia, topo, cecità, paradiso, roseto, vaso, matita, pioggia, scogliera, utero.
Numero dell'asceta, delle conquiste interiori e della riflessione, ma anche il numero del gioco del Lotto. Rappresenta la riflessione spirituale, le crisi religiose, i ripensamenti o i dubbi religiosi. E' anche il numero delle sublimazioni per fatti naturali, come la visione di un'alba o assistere ad un tramonto suggestivo. E' il numero dei luoghi sacri e del culto religioso, degli incontri e delle cerimonie, degli incubi o delle visioni catastrofiche, degli oggetti di magia.

_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Re: La Kabbalah :   Ven 01 Gen 2010, 21:47

4 quattro

SIMBOLISMO e SIGNIFICATO: "La rinascita trasforma la vecchiaia in fanciullezza che annuncia vita, fuoco ardente d'amore e di passione."
ABBINAMENTI: bar, neo, pullman, siepe, cigno, pettine, rotaia, sipario, letto, piatto, scala, teatro.
E' il numero della sciatteria, della dispersione e delle molteplici attività, della vita frenetica e caotica del mondo moderno e delle gran di metropoli. E' anche il numero delle spese inutili, delle carestie di prodotti, ma anche il numero dell'abbondanza, delle persone superimpegnate, di tanti mestieri. E' anche il numero della carta stampata e dell'informazione, del foglio bianco, del quaderno o della carta da lettera. Rappresenta anche la bara, e con essa il mistero del niente e del tutto. E' anche il numero del cielo stellato come spazio infinito, delle comete come segnale ed entità misteriosa e indefinita, della fede come qualcosa di superiore ma difficile da interpretare. Questo numero rappresenta anche i cartelli pubblicitari e le insegne luminose.

_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Re: La Kabbalah :   Ven 01 Gen 2010, 21:46

3 tre
SIMBOLISMO e SIGNIFICATO: "La trinità. Il mondo degli angeli. La donna come sposa, madre, dolce e devota che vive per la famiglia. Dominio."
ABBINAMENTI: aereo, gatto, tigre, piangere, barba, marmo, pigiama, vedova, busta, ombra, pozzo, vento.
Numero delle realizzazioni, della concordia e dei successi raggiunti con il lavoro ed i sacrifici quotidiani. Rappresenta il figlio, soprattutto il primogenito. E' anche il numero delle apprensioni e delle paure, ma anche delle belle realizzazioni e della bellezza fisica. Anche gli indumenti come le calze da donna, che adornano e mettono in risalto le parti del corpo umano, sono in relazione con questo numero. Rappresenta anche gli averi e le proprietà conservate con cura, come il vino vecchio in cantina. E' anche il numero degli hobbies manuali e del bricolage, della cura e dell'allevamento degli animali, delle creazioni e delle grandi imprese, delle piccole ma gratificanti realizzazioni.

_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Re: La Kabbalah :   Ven 01 Gen 2010, 21:46

2 due
SIMBOLISMO e SIGNIFICATO: "Alternanza e conflitto. Chi ha sbagliato deve essere giustamente punito, però senza eccedere. Volontà."
ABBINAMENTI: bacio, guanto, luce, polizia, contadino, maniglia, patente, salute, frutta, mela, pirata, spugna.
Numero delle associazioni, delle dualità, delle ambivalenze e degli sdoppiamenti. Rappresenta la donna come appartenente al sesso opposto all'uomo e procreatrice dell'umanità, il partner opposto del marito o della moglie, la luna contemporaneamente opposta e compagna del sole. E' anche il numero degli avvenimenti notturni, delle cose poco chiare, buie o nebbiose. E' inoltre il numero dell'informazione e delle notizie fresche, della proliferazione e dell'abbondanza. E' anche il numero dell'amore come realizzazione futura. Essendo il numero della dualità rappresenta anche i contrasti e le dispute, specialmente familiari. E' anche il numero degli elementi basilari necessari alla vita, come la terra e l'acqua.

_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: I NUMERI SECONDO LA KABALÀ   Ven 01 Gen 2010, 21:45

1 uno
SIMBOLISMO e SIGNIFICATO: "L'unità e lo spirito. Chi è padrone di sé stesso non si lascia dominare da nulla e da nessuno. Libertà."
ABBINAMENTI: acqua, ingresso, primavera, sole, cancello, quadro, pugnale, tovaglia, foresta, parrucca, sincerità, testa.
Numero del principio, delle iniziative e delle aspirazioni interiori, ma anche il numero del sole come fonte di vita, regolatore di tutti i fenomeni della Terra. Inoltre è il numero degli inizi in tutti i settori della vita come l'acqua chiara che rappresenta l'elemento primario vitale. E' anche il numero del fato e della fatalità, del saluto e delle riverenze; rappresenta l'inizio di qualcosa, come tutto ciò che serve per accendere il fuoco. A questo numero si ricollegano anche gli animali considerati "magici" per tradizione, come il coccodrillo e il cigno. Anche il dito indice della mano si ricollega a questo numero.

_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Re: La Kabbalah :   Ven 01 Gen 2010, 21:42

La Cabalà.La Cabalà è la sapienza mistica e spirituale contenuta nella Bibbia ebraica.
La Cabalà offre degli insegnamenti potenti e profondi, capaci di dare gioia e soddisfazione a tutti i ricercatori di Dio e della verità.
La Cabalà è un aiuto indispensabile al processo di trasformazione della consapevolezza umana, personale e collettiva, che è la più grande opera alla quale tutti siamo tutti chiamati. Nel passato la Cabalà. era nota solo a pochi iniziati meritevoli. Finalmente, negli ultimi decenni, i Maestri stanno aprendo le porte dei suoi tesori a cerchi sempre più vasti di persone. Come parte di questo movimento di rivelazione e divulgazione, in Italia si è costituita la scuola:La Sapienza della Verità
Questa espressione (Sapienza della Verità) è stata utilizzata dai cabalisti del passato per definire il carattere più profondo della Cabalà..
In breve, ciò significa che la verità non basta a se stessa: essa deve venire espressa in un modo saggio, se si vuole che sia convincente e che venga riconosciuta come tale.
La nostra scuola è del tutto non settaria. Ai partecipanti agli incontri, o ai lettori delle pubblicazioni, non viene fatta alcuna pressione. Le lezioni si svolgono semplicemente trattando gli argomenti descritti, e alla fine ognuno rimane libero di scegliere i tempi e gli spazi da dedicare a questa via.
Il proposito principale della nostra scuola è quello di diffondere la conoscenza della Cabalà ebraica, ma nelle sue forme più universali, compatibili con la presente cultura umanistica e scientifica. Insieme a ciò, la nostra scuola promuove varie attività rivolte al miglioramento della consapevolezza spirituale ed etica.
Una particolare attenzione viene data alla meditazione e all'espressione artistica, musica e canto sacro.
Gli insegnamenti dati si intrecciano con le conoscenze delle scienze naturali e della psicologia.
Pur basandosi sulla tradizione ebraica ortodossa, "la Sapienza della Verità" è una scuola aperta al pluralismo, e al confronto-scambio con altre discipline religiose e spirituali.

_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Re: La Kabbalah :   Ven 01 Gen 2010, 21:41

Il significato dei sogni e la cabala
Ora che sapete come ricordare i sogni e analizzarne l'interpretazione, vediamo di capirne il significato. Per rendere più semplice la ricerca, la sezione sarà divisa per lettere dove all'interno di ognuna troverete la parola "chiave" del vostro segno con l'interpretazione e i numeri corrispondenti alla cabala.

Parole per l'interpretazione dei sogni divise per lettera



Interpretazione dei sogni: indice parole in ordine alfabetico
ABCDEFGILM
NOPQRSTUVZ


PREMETE SULLA SILLABA PER SCOPRIRE IL VOSTRO SOGNO..IN BASE ALLA SUA LETTERA INNIZIALE..E SCOPRIRETE...IL SUO SIGNIFICATO

_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Re: La Kabbalah :   Ven 01 Gen 2010, 21:20

KABALA: Significato dei numeri
Quando si sognano numeri, generalmente si sta informando il discepolo riguardo alla sua crescita spirituale e su aspetti personali. La kabala è la scienza dei numeri, il cui padre è Pitagora, il gran maestro greco.
Nella kabala esistono i 22 arcani maggiori ed ogni uno di essi ha un suo significato. Quando il numero è maggiore di 22, si sommano le sue cifre fino ad ottenere una cifra compresa tra 1 e 22. Esempio:
Se si sogna il 45, si sommano tra loro le cifre 4+5, fino ad ottenere 9 e si cerca il significato del numero 9.
Se il numero sognato è 170, si somma 1+7+0 =8, e si cerca il significato del numero 8.
Se il numero é 728454, sommo 7+2+8+4+5+4=30.
Siccome 30 è maggiore di 22, si sommano le cifre 3+0 e si cerca il significato del numero 3.

.: Dizionario dei sogni - Numeri
A seguito alcuni simboli che facilitano l'interpretazione delle esperienze oniriche:

• 1: Il Padre interno. La volontà e il potere divino. La unità.
• 2: La Madre Divina. L'amore divino. Propizio per la scienza occulta.
• 3: Produzione materiale e spirituale. Lo Spirito Santo.
• 4: L'intimo. Il reale essere. Comando. Progresso, Successo, misericordia.
• 5: La legge divina. Il karma. Marte, la guerra.
• 6: L'anima umana. Vittoria: Buona fortuna. L'indecisione.
• 7: Il trionfo con guerre e lotte, dolori e amarezze.
• 8: La giustizia. Prove, sofferenze e dolori. Il numero di Giobbe. La pazienza.
• 9: Solitudine e sofferenza. La nona sfera. Il sesso. Alchimia o trasmutazione sessuale.
• 10: Ricorrenza: retribuzione. La ruota della fortuna. Buoni affari. Cambi/trasformazioni.
• 11: Che non abbia timore perché la legge divina la protegge.
• 12: L'apostolato. Bisogna divulgare l'insegnamento gnostico. Il sacrificio. Prove e dolori.
• 13: Morte e nascita. Cambio totale. Trasformazioni.
• 14: Matrimonio. Associazione. Lunga vita. Stabilità. Non cambio.
• 15: Pericoli. Passione sessuale animale. Insuccesso amoroso.
• 16: La torre fulminata. Castigo. Caduta terribile. Ci predice qualcosa di male.
• 17: La speranza. Attesa.
• 18: Nemici occulti saltano in qualsiasi momento. Malattie. Non commercio/affari.
• 19: Sole radiante. L'ispirazione. Successi. Buona fortuna. La pietra filosofale.
• 20: Cambi favorevoli. Finire con i difetti e le debolezze.
• 21: Demoralizzazione totale per il male.
• 22: La verità. Vittoria. Trionfo. Tutto finisce bene. Buona fortuna. Potere. Forza.
Ricorda che i sogni che ci predicono qualche situazione dolorosa sono una avvertimento di qualcosa che ci potrebbe succedere, però queste (situazioni) si possono cambiare facendo un affare cosmico.

_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: La Kabbalah :   Ven 01 Gen 2010, 21:18

LA KABBALAH




La Kabbalah
Che cos'è la Kabbalah? Le sue dottrine hanno come punto di partenza la contemplazione spirituale, l'ispirazione pura o "intuizione intellettuale", e non l'autocritica attività della ragione. Possiamo considerarla come il sottostrato esoterico che permea la cultura ebraica.
Il termine ebraico Kabbalah, deriva dalla radice "Kabbal" che ha diversi significati: ricezione, accoglienza, cosa ricevuta. La Kabbalah significa "Tradizione" ed indica un'antichissima dottrina iniziatica, trasmessa dapprima oralmente e poi attraverso i libri e i manoscritti; tra i quali i più importanti sono: il Sefer Yetzirah (Libro della Formazione, o Creazione) e lo Zohar (Libro dello Splendore).
Dal 1200 circa indica anche la "Gnosi Ebraica", vale a dire quel corpo di dottrine mistico-esoteriche rivelate a pochi eletti e tramandate, nei secoli, da alcuni Grandi Iniziati, per poter realizzare la visione di Dio e per comprendere i vari aspetti della Creazione.
La Kabbalah s'incentra sull'idea che la Torah contiene un senso nascosto ed esoterico, e che l'obiettivo principale dei Kabbalisti è quello di scoprirlo attraverso uno studio approfondito della Torah, sotto le varie interpretazioni.
Essa contiene tutta la Tradizione "esoterica ed essoterica"; ed è fondata sulla teoria, secondo la quale, tutte le lettere ebraiche sono strettamente corrispondenti alle Leggi Divine che hanno partecipato alla Creazione.
Ciascuna lettera rappresenta un essere vivente (Hayoth Hakodesch), un numero, un'idea; combinarle tra loro significa conoscere le Leggi e le essenze della Creazione.
Con lo studio della Kabbalah, l'uomo può giungere alla conoscenza di tutti i "segreti" che Dio rivelò a Mosè.
La Kabbalah è caratterizzata da:

a) dal punto di vista delle idee, la credenza dell'Ain-Soph, contemporaneamente "Essere e Nulla"; l'"Emanatismo" (che non esclude il creazionismo); la teoria delle Sefirot; la nozione della Shekhinah; la concezione del linguaggio come mezzo divino e struttura cosmica;
b) dal punto di vista delle pratiche, l'ermeneutica; la meditazione dei nomi divini; la contemplazione; lo studio della Torah.

Dal XIV secolo la Kabbalah si divide in due orientamenti:

a) la Kabbalah speculativa (meditazione sui Nomi Divini);
b) la Kabbalah pratica (utilizzazione magica dei Nomi Divini e degli Angeli, perfino dei Demoni; idea del Golem; alchimia, astrologia, fisiognomica e chiromanzia.

La Kabbalah è di natura ontologica: Dio, nello Zohar, è indicato come l'Ain-Soph: il Misterioso, il Nascosto, l'Inconoscibile.

La Creazione del mondo
Per i Kabbalisti "Agli Inizi", prima della Creazione del mondo, o seconda Creazione 3760 a.C., esisteva solo la Luce Infinita (Aur Ain-Soph) che riempiva tutto l'Universo. Essa costituisce la prima manifestazione di Dio, l'irradiazione della sua Coscienza perfetta ed infinita. In essa sono contenute tutte le infinite possibilità dell'esistenza, di tutte le creature che verranno e di quelle che non lasceranno mai lo stato della potenzialità. La Luce infinita, pur essendo Divina, non è identificabile con l'Essenza dell'Essere Divino il quale rimane del tutto Inconoscibile, Misterioso e Irrappresentabile.
Questo Universo di Luce Infinita come poteva agire nel mondo della Manifestazione? L'Ain-Soph con un atto d'amore e di volontà ha dovuto subire un restringimento, o per dirlo in termini Kabbalistici, uno Tzimtzum, grazie al quale è stato creato uno spazio vuoto e oscuro.
Dopo aver creato questo spazio Dio fece scendere in esso una "Linea di Luce" concentrata che rappresenta il prototipo dell'Albero della Vita, con le sue dieci entità "compresse" in una "Linea" sola che entra nel "vuoto". In quella "Linea Luminosa" che entrava nello spazio vuoto, erano concentrati tutti i mondi e tutte le creature.

Il Concetto di Dio nella Kabbalah
La Torah, nel primo versetto del Genesi recita così: "Bereshit Bara Elohim" (In Principio creò Elohim). Per i Kabbalisti, Elohim rappresenta la potenza divina in atto, implicita nelle Leggi della Natura, quell'energia cosmica che crea il mondo e quanto esso contiene. Il suo valore numerico è 86, identico a quello della parola "Ha-Teva" che significa "La Natura". Precisiamo che Elohim è il plurale di "El" (o Eloha). Nella Torah, però, è usato in riferimento Dio d'Israele, e quindi al singolare. Lo Zohar sostiene che Elohim sia scaturito dalla promanazione dei raggi luminosi provenienti dalla Luce Suprema dell'Ain-Soph e pertanto simboleggi la Luce Inferiore. Poiché non vi è interruzione tra l'Alto e il Basso, e che si tratta della medesima Luce, lo Zohar afferma che Elohim è la Luce Suprema che, differenziandosi, dalla potenza diviene atto.
Trattando di Dio, lo Zohar parla delle Sefirot e sostiene che sono delle Emanazioni e Irradiazioni della Divinità che la mente umana può comprendere, mentre Dio stesso, cioè l'Ain-Soph rimane sempre al di sopra di ogni pensiero umano.

Il Sefer Yetzirah
L'inizio di tutta la Kabbalah è scaturita dal Sefer Yetzirah. Si tratta della prima opera che affronta i grandi temi della speculazione kabbalistica. In essa è trattata, sinteticamente, la teoria dei dieci numeri primordiali (Sefirot) e delle 22 lettere dell'Alfabeto ebraico che insieme formano le 32 Vie della Sapienza (o 32 Sentieri), le quali rappresentano le energie divine primordiali, nonché gli strumenti della creazione.
Per lo Zohar, le origini di questa breve opera risalgono a 2000 anni prima della Creazione del mondo, in quanto sia le Lettere che i Numeri, esistevano già celati in Dio.
Le 32 Vie della Sapienza sono, pertanto, gli elementi essenziali da cui scaturisce tutta la realtà, sia fisica - relativa al mondo fenomenico - che spirituale.
Il Sefer Yetzirah (o Libro della Formazione) inizia così: "Con 32 Vie di Sapienza" J-H-W-H incise e creò il suo mondo. Quindi, con 32 Vie ha creato il Mondo, con tre forme di espressioni: con il Numero, con la Lettera e con la Parola.
Le 32 Vie della Sapienza sono le 22 Lettere dell'Alfabeto ebraico e le "Dieci Sefirot", le quali insieme costituiscono l'Albero della Vita (o Albero Sefirotico) che rappresenta la costruzione più importante e conosciuta della Kabbalah.
L'Albero della vita è la costruzione, secondo la quale si è svolta la Creazione dei Mondi e la sua struttura è la seguente, tre Colonne verticali paralleli sulle quali sono raffigurati "Dieci piccoli cerchi", cioè le Sefirot; e ventidue Canali (o Sentieri) suddivisi in tre gruppi di linee diverse: tre orizzontali, sette verticali e dodici obliqui.
Le tre Colonne dell'Albero della Vita corrispondono alle "Tre Vie Iniziatiche": quella di destra "agevole" è la Misericordia (Chokhmah, Chesed, Netzah); quella di sinistra "ardua" è il Rigore (Binah, Geburah, Hod); quella di centro "regale" è l'Equilibrio (Kether, D'àat, Tipheret, Yesod e Malkut), ma soltanto la Colonna centrale ha il potere e la facoltà di conciliare ed armonizzare gli opposti. Senza di essa, l'Albero della Vita diventa quello della Conoscenza del Bene e del Male.
Le due Colonne estreme; "Amore e Rigore", rappresentano le due polarità basilari di tutta la realtà: il maschile a destra e il femminile a sinistra, dalle quali sgorgano tutte le altre coppie di "opposti" nella Creazione.
L'insegnamento principale contenuto nella Kabbalah è quello dell'integrazione delle componenti, maschili e femminili, da realizzarsi sia all'interno della consapevolezza umana, che nelle relazioni di coppia, affinché dimori la divina presenza della Shekhinah.

La Shekhinah e Malkhuth
La Shekhinah deriva da "sciachan" che significa dimorare e, letteralmente, presenza; indica la parte femminile di Dio e tra i suoi compiti vi sono anche quelli della "Conciliazione degli opposti", tra il Mondo dell'Alto e il Mondo del Basso, l'Infinito e il Finito. Nella Kabbalah s'identifica con la decima Sefirah "Malkuth", ma al tempo stesso, è la sintesi di tutte le Sefirot.
Malkuth è il Mondo d'Azione, il "Regno", il Mondo Fisico. È la Sefirah finale che assorbe le qualità di tutte le altre; e pertanto non è collegata ad un elemento in particolare, ma li contiene tutti, poiché i quattro elementi insieme sono necessari per darle vita.
Malkuth per la diversità di energie che riceve dalle altre Sefirot, che la precedono, ha dei compiti variabili.
Essa dà vita e uccide. Eleva e fa cadere. Ferisce e guarisce.
Questa Sefirah, in alcune circostanze, ha le funzioni di un'intermediaria simultanea "tra le Sefirot superiori e il mondo", con il compito di ricevere e di trasmettere l'influsso.
Malkuth sintetizza: "Pensare, Volere ed Agire" per realizzare l'essere completo… in potenza di divenire. Non ha un'esistenza materiale, ma contiene in potenza tutti i Principi Creatori Divini che entrano in azione per far rinascere l'Homo-Novus, poiché questa Sefirah rappresenta soprattutto il desiderio di risalita, dopo la Caduta".




Le 22 lettere dell'Alfabeto ebraico
L'Alfabeto ebraico si compone di 22 segni che possiamo considerare "22 chiavi" tesi a rivelarci i misteri della Creazione.
Ogni lettera dell'Alfabeto ebraico è un contenitore d'energia che agisce in modo triplice tramite la: Forma, Nome e Valore numerico.
Lo studio Kabbalistico dell'Aleph-Beit ebraico non significa imparare il lessico o la grammatica, ma instaurare un rapporto di amicizia con le lettere "una per una", imparando a conoscere la loro Forma, Nome e Numero, per poter partecipare agli infiniti messaggi ed agli insegnamenti in esse contenute.
Le 22 lettere si dividono in:

a) Tre lettere Madri: Aleph, Mem, Shin.
b) Sette lettere Doppie: Beith, Ghimel, Daleth, Kaph, Phè, Resh, Tav.
c) Dodici lettere Semplici: He, Waw, Zayin, Het, Teth, Yod, Lamed, Nun, Samek, Ayin, Tzadé e Koph.

Le tre lettere Madri: (Tre linee orizzontali dell'Albero), sono i tre sentieri relativi alle tre Sefirot superiori.
Le sette lettere Doppie: (sette linee verticali dell'Albero) sono dette doppie perché hanno una doppia pronuncia". Le sette linee verticali si congiungono con le oblique e sono relative alle sette Sefirot inferiori.
Le Dodici lettere Semplici: (dodici linee orizzontali dell'Albero), non sono né "Madri" né "Doppie".
I Dieci numeri e le Ventidue lettere sono i "Trentadue Sentieri" della Sapienza; dalla quale, secondo la Kabbalah, è nata la Materia prima che ha consentito la Creazione.

La lettera Aleph, nell'interpretazione della: Forma, Nome e Valore numerico. Aleph. "Unione degli opposti"
La lettera Aleph è il simbolo dell'universo intero. È la soglia tra il manifesto e l'inconoscibile. È una lettera senza suono. Foneticamente è un soffio appena percettibile, come quello emerso prima di iniziare a parlare.
La forma di questa lettera è la seguente: due punti ed una linea, cioè due Jod e una Vaw.

- il punto in alto (Jod sup.) rappresenta le acque superiori, il fluire della conoscenza pura ed illuminata;
- il punto in basso (Jod inf.) rappresenta le acque inferiori, ossia la manifestazione dell'emotività umana, affettiva e istintuale. Nome. Aleph significa: "Insegnare", come in: "Alefkha Chokmah" = "Ti insegnerò la Sapienza" (Giobbe 33.33). E' la promessa di D.o di insegnarci la sapienza perfetta.

Aleph significa anche "Aluf", cioè "Capo", campione.

Valore numerico. Uno. L'unità assoluta di Dio
L'Aleph è la lettera che rappresenta l'unità Assoluta del Principio creatore. Nell'Albero sefirotico si trova tra la Sefirah Kether e Chokhmah.
L'Aleph è composta da tre lettere e si scrive:
(Aleph = 1 ; Lamed = 30 ; Phe = 80) = 111
Il suo valore ghematrico è 111 (Addizione teosofica), ma 111, per riduzione teosofica 1+1+1 è uguale a 3 e quindi abbiamo il valore dell'Aleph (2 Jod + 1 Vaw).
Poiché l'Aleph è composta da "2 Jod" "1 Vaw", con l'addizione teosofica otteniamo il seguente risultato:
(Jod = 10 ; Jod = 10 ; Vaw = 6) = 26
Precisiamo che il numero 26 è anche il valore numerico del Nome Divino "J-H-W-H".
Dalle operazioni teosofiche sopra esposte abbiamo scoperto che il valore ghematrico dell'Aleph è anche "26", ne consegue che essa contiene tutto ciò che è in Alto (Jod sup.) e tutto ciò che è in Basso (Jod inf.).
Tutto quello che è in Alto deve essere inteso come "Creazione invisibile" dell'universo che agisce al di fuori dello spazio e del tempo; ed è simboleggiato dalla J-H-W, il cui valore ghematrico (add. Teos.) è "10+5+6=21".
Quello che è in Basso deve essere inteso, invece, come "Creazione visibile dell'universo; simboleggiato dalla seconda He, il cui valore numerico è "5" che assommato al "21" delle prime tre lettere ci dà il valore di 26, che è il valore ghematrico dell'Aleph e del Nome Divino "J-H-W-H".

Le Dieci Sefirot
Nella Kabbalah, il termine indica delle "Forze" che, secondo alcuni studiosi, sono soltanto "Emanazioni e Manifestazioni" di D.o; secondo altri "Intermediari" tra D.o e il mondo che egli ha creato dal "Nulla".
Per alcuni Kabbalisti, invece, la natura delle Sefirot sarebbe identica a quella di Dio, secondo altri, di natura diversa da quella della Divinità (Ain-Soph).
Il processo delle "Emanazioni" delle Sefirot avviene al di fuori del tempo, quindi non genera alcuna modificazione dell'Ain-Soph, il quale rimane sempre identico a se stesso.
Le Sefirot rappresentano gli Attributi e le Potenzialità attraverso le quali il Pensiero dell'Ain-Soph si fa "Principio Creatore", infatti con detti attributi egli rivela una parte della sua inaccessibile "Essenza".
Lo Zohar (1.22-B) sostiene che le Sefirot raffigurate sul lato destro sono positive ed indicano la vita, mentre quelle situate sul lato sinistro indicano la morte.
Nell'Albero, inoltre, vi sono raffigurati, dall'alto in basso, quattro mondi: con la testa, il tronco, il ventre e i piedi.





- Nella Testa che è "Emanazione" vi sono: la Corona, la Sapienza e l'Intelligenza, rispettivamente rappresentate dal cervello nascosto, dal cervello destro e dal cervello sinistro.
- Nel Tronco che è "Creazione" vi sono: la Misericordia (amore), il Rigore e la Bellezza, sono rispettivamente raffigurati dal braccio destro dal braccio sinistro e dal cuore.
- Nel Ventre che è "Formazione" vi sono: la Vittoria, lo Splendore e il Fondamento, sono a loro volta raffigurati dalla coscia destra, dalla coscia sinistra e dal perineo, base o fondamento del corpo e, notiamo che queste ultime tre Sefirot rivestano spesso un carattere sessuale frequentemente sottolineato nei testi tradizionali.
- Infine i Piedi (e le Gambe) che sono "Azione" e raffigurano qui la sola Sefirah denominata "Regno".

Un'altra caratteristica dei quattro Mondi è rappresentata dai due Alberi. I due inferiori ossia il Mondo della Formazione, rappresenta la sfera dell'anima, l'altro il Mondo d'Azione, rappresenta la sfera naturale (Shekhinah - Malkuth). Questi due Mondi rappresentano l'Albero della Vita.
L'Albero della Conoscenza del Bene e del Male, invece, simboleggia il Mondo d'Emanazione e, nei quattro Mondi, rappresenta la sfera Archetipale e Divina; ma questo è anche l'Albero delle trasformazioni e delle variazioni psichiche, spirituali e soprattutto del risveglio coscienziale dell'uomo.
Noi propendiamo a sostenere che l'Albero della Vita non è altro che la "Scala di Giacobbe", tesa a simboleggiare le energie dei Giusti e dei veri Iniziati che salgono verso il cielo e ritornano sulla terra, perennemente, a dimostrare che l'Assoluto è nell'Essere… e l'Essere è nell'Assoluto.
"Se l'Assoluto è l'Assoluto… ed io, sono io, l'Assoluto non è più Assoluto". (Silesius 1550)

L'Albero della Vita e l'Albero della Conoscenza del Bene e del Male
È uno dei miti più affascinanti nella storia dell'Umanità, sia dal punto di vista esoterico che essoterico; ed immenso è il messaggio che si cela nei due Alberi. L'Albero della Vita simboleggia le ultime Sefirot (Yesod, Shekhinah, Malkhuth) in cui Dio si manifesta concretamente nel processo cosmico, mentre l'altro, l'Albero della Conoscenza del Bene e del Male, simboleggia le prime Sefirot (Chokhmah e Binah), del Pensiero Divino nella creazione.
In Gen. 2.9 la Torah così si esprime: "Dio fece germogliare dal suolo ogni sorta di alberi graditi alla vista e buoni a mangiarsi, tra cui l'Albero della Vita - in mezzo - al Giardino e l'Albero della Conoscenza del Bene e del Male. Notiamo che le due piante sopra citate sono descritte con una formula alquanto ambigua; l'espressione che viene resa con la traduzione in italiano "in mezzo" letteralmente vuol dire "entro" e non sappiamo se essa si riferisca all'Albero della Vita o ad entrambi le piante. Noi sosteniamo che i due Alberi erano molto vicini e che essi attingevano il loro nutrimento dalla stessa fonte, poiché lo scopo finale del vero Iniziato e quello di studiarli e conoscerli entrambi affinché egli diventi veramente ad "Immagine e Somiglianza di Dio". La conoscenza dell'Albero del Bene e del Male da sola non è sufficiente, bisogna acquisire anche la conoscenza dell'Albero della Vita.
Quando l'iniziato avrà acquisito la conoscenza sopra citata scoprirà che le radici dei due Alberi, situati al centro del Giardino, sono intrecciati tra loro tesi a testimoniare che l'Albero universale della Vita e della Conoscenza è "Uno", come "Una" è la Verità Eterna ed immutabile dell'uomo.

_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: La Kabbalah :   

Tornare in alto Andare in basso
 
La Kabbalah :
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Vai alla pagina : Precedente  1, 2

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
SECRETS - STORIES  :: . :: ARGOMENTAZIONI DI VARIO CULTO-
Andare verso: