IL NUOVISSIMO PORTALE SUI MISTERI DELLA SCIENZA .
 
IndiceCalendarioFAQCercaRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 ANNO 2010 : UN ANNO CHE SEGNA L INIZIO DI UNA FINE ?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: ANNO 2010 : UN ANNO CHE SEGNA L INIZIO DI UNA FINE ?   Gio 21 Gen 2010, 19:33

ESSENDO IN CIRCOSTANZE PIU CHE COINCIDENTI CON L AVVICINARSI DELLA PIU ORMAI NOTA DATA 21.DICEMBRE.2012, IL FENOMENO CHE NON MOLTI ANCORA O ALMENO FINO AD ORA SAPEVANO,STA FACENDO PENSARE A CIO CHE PROFEZIE E CALENDARI HANNO E AVEVANO ANTICIPATO NEI SECOLI.CON L ATTUALE TERREMOTO DI HAITI SIAMO DAL 14 GENNAIO 2010 AD OGGI 21 GENNAIO 2010,A BEN 278 TERREMOTI IN TUTTO IL GLOBO....I SEGUENTI DATI VERRANO ESAMINATI E CON PRECISIONE POSTATI PER GLI UTENTI .I LINK INSERITI RIMANDERANNO ALLE PAGINE ORIGINALI DI CIO CHE INAVVERTITAMENTE STA ACCADENDO IN TUTTO IL GLOBO.LA STRANEZZA DEI CENTRI SISMOLOGI DI TUTTO IL GLOBO STA FACENDO PENSARE A QUALCOSA DI ENORME CHE FÀ SCATURIRE CIO CHE NEL SEGUITO DEI NOSTRI ANNI,MESI,SETTIMANE O ADDIRITTURA GIORNI O ORE ,COME UN DISASTRO DI ENORME POTENZA DISTRUTTIVA.

NEI SEGUENTI POST VERRANO APPUNTO COME SPIAGHIAMO ORA ,RIPORTATI TUTTI I 278 TERREMOTI CHE DALLA DATA 14 GENNAIO 2010 IN SEGUITO,SI SONO ABBATTUTI SUL GLOBO.CON SCALE E MAGNITUDI.

PS:CONSIGLIAMO NONSTANTE CIO ,CHE I POST CHE SEGUIRANNO SONO SOLTANTO A TITOLO INFORMATIVO IN TEMPO REALE E NON PER CREARE PANICO,ISTERIA DI MASSA ECC.....

_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN


Ultima modifica di THE CROW il Gio 21 Gen 2010, 20:26, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Re: ANNO 2010 : UN ANNO CHE SEGNA L INIZIO DI UNA FINE ?   Gio 21 Gen 2010, 19:45

Mag (Ml) 2.5 - Gran_Sasso
2010/01/21 08h18m33.00s (UTC)

Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia
Pubblicato su
2010 Gennaio 21 - 09:36:15

Un terremoto si è verificato a 08h18m33.00s (UTC) 2010/01/21. La grandezza (Ml) 2.5 evento è stato localizzato in Gran_Sasso.
(Questo evento è stato valutato da un sismologo)
EventID2210676980
Mag (Ml)2,5
Data-Time2010/01/21 at 08h18m33.00s (UTC)
= Coordinated Universal Time
Località42,47 ° N, 13,37 ° E
Profondità9,80 km
RegioneGran_Sasso
DistanzaComune, Provincia, Distanza
Pizzoli, L''AQUILA, 6,5 km
Barete, L''AQUILA, 7,4 km
Capitignano, L''AQUILA, 8 km
Campotosto, L''AQUILA, 10 km
Cagnano Amiterno, L''AQUILA, 11,4 km
Montereale, L''AQUILA, 11,7 km
Crognaleto, Teramo, 12,5 km
L''Aquila, L''AQUILA, 12,6 km
Scoppito, L''AQUILA, 14,2 km
Pietracamela, Teramo, 16,4 km
Fano Adriano, Teramo, 16,7 km
Amatrice, Rieti, 18,8 km
Borbona, Rieti, 19,6 km
Lucoli, L''AQUILA, 20 km
Tornimparte, L''AQUILA, 20,7 km
Fossa, L''AQUILA, 21,4 km
Poggio Picenze, L''AQUILA, 21,6 km
Ocre, L''AQUILA, 22,1 km
Cortino, Teramo, 23 km
Posta, Rieti, 23,1 km
http://earthquake.rm.ingv.it/data_id/2210676980/event_out.php

_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Re: ANNO 2010 : UN ANNO CHE SEGNA L INIZIO DI UNA FINE ?   Gio 21 Gen 2010, 19:49

Mag(Mw) 6.1 - Haiti_region
2010/01/20 11h03m44.00s (UTC)

Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia
Posted at
2010 January 20 - 12:39:28

An earthquake has occurred at 11h03m44.00s (UTC) on 2010/01/20. The magnitude(Mw) 6.1 event has been located in Haiti_region.
(This event has been reviewed by a seismologist)


EventID2210664341
Mag(Mw)6.1
Date-Time2010/01/20 at 11h03m44.00s (UTC)
= Coordinated Universal Time
Location18.42°N, -72.87°E
Depth9.90 km
RegionHaiti_region
DistanceComune, Provincia, Distanza
http://earthquake.rm.ingv.it/data_id/2210664341/event_out.php

_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Re: ANNO 2010 : UN ANNO CHE SEGNA L INIZIO DI UNA FINE ?   Gio 21 Gen 2010, 19:55

Mag (Mb) 5.0 - Grecia
2010/01/18 15h56m10.00s (UTC)

Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia
Pubblicato su
2010 Gennaio 18 - 18:21:13

Un terremoto si è verificato a 15h56m10.00s (UTC) 2010/01/18. La grandezza (Mb) 5.0 evento è stato localizzato in Grecia.
EventID8210638360
Mag (Mb)5,0
Data-Time2010/01/18 at 15h56m10.00s (UTC)
= Coordinated Universal Time
Località38,40 ° N, 22,00 ° E
Profondità10,00 km
RegioneGrecia

http://earthquake.rm.ingv.it/data_id/8210638360/event_out.php

_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Re: ANNO 2010 : UN ANNO CHE SEGNA L INIZIO DI UNA FINE ?   Gio 21 Gen 2010, 19:56

Mag (Mw) 6.0 - Near_coast_of_Guatemala
2010/01/18 15h40m33.00s (UTC)

Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia
Pubblicato su
2010 Gennaio 18 - 17:41:23

Un terremoto si è verificato a 15h40m33.00s (UTC) 2010/01/18. La grandezza (Mw) 6.0 evento è stato localizzato in Near_coast_of_Guatemala.
EventID8210638200
Mag (Mw)6,0
Data-Time2010/01/18 at 15h40m33.00s (UTC)
= Coordinated Universal Time
Località13,81 ° N, -90,20 ° E
Profondità103,30 km
RegioneNear_coast_of_Guatemala
http://earthquake.rm.ingv.it/data_id/8210638200/event_out.php

_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Re: ANNO 2010 : UN ANNO CHE SEGNA L INIZIO DI UNA FINE ?   Gio 21 Gen 2010, 19:58

Mag (Ml) 3.1 - Monti_della_Laga
2010/01/17 11h44m34.00s (UTC)

Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia
Pubblicato su
2010 Gennaio 18 - 17:50:57


EventID2210621440
Mag (Ml)3,1
Data-Time2010/01/17 at 11h44m34.00s (UTC)
= Coordinated Universal Time
Località42,64 ° N, 13,30 ° E
Profondità6,60 km
RegioneMonti_della_Laga
DistanzaComune, Provincia, Distanza
Amatrice, Rieti, 1,4 km
Accumoli, Rieti, 7,5 km
Campotosto, L''AQUILA, 10,5 km
Cittareale, Rieti, 11,7 km
Capitignano, L''AQUILA, 13,2 km
Montereale, L''AQUILA, 13,6 km
Arquata del Tronto, Ascoli Piceno, 14,8 km
Acquasanta Terme, Ascoli Piceno, 17,2 km
Crognaleto, Teramo, 17,9 km
Borbona, Rieti, 19,4 km
Rocca Santa Maria, Teramo, 19,4 km
Valle Castellana, Teramo, 19,5 km
Cortino, Teramo, 19,9 km
Cagnano Amiterno, L''AQUILA, 20,9 km
Posta, Rieti, 20,9 km
Barete, L''AQUILA, 21,1 km
Fano Adriano, Teramo, 21,8 km
Pizzoli, L''AQUILA, 22,6 km
Montegallo, Ascoli Piceno, 22,7 km
Norcia, PERUGIA, 24 km

Un terremoto si è verificato a 11h44m34.00s (UTC) 2010/01/17. La grandezza (Ml) 3.1 evento è stato localizzato in Monti_della_Laga.

_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Re: ANNO 2010 : UN ANNO CHE SEGNA L INIZIO DI UNA FINE ?   Gio 21 Gen 2010, 20:02

Mag (Ml) 3.8 - Northwestern_Balkan_Peninsula
2010/01/15 14h20m52.00s (UTC)
Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia
Pubblicato su
2010 Gennaio 18 - 18:15:17
Un terremoto si è verificato a 14h20m52.00s (UTC) 2010/01/15. La grandezza (Ml) 3.8 evento è stato localizzato in Northwestern_Balkan_Peninsula.

EventID 2210594200
Mag (Ml) 3,8
Data-Time 2010/01/15 at 14h20m52.00s (UTC)
= Coordinated Universal Time
Località 45,69 ° N, 14,32 ° E
Profondità 5,00 km
Regione Northwestern_Balkan_Peninsula
Distanza Comune, Provincia, Distanza
San Dorligo della Valle, TRIESTE, 37 km
Monrupino, TRIESTE, 40 km
Trieste, Trieste, 41,7 km
Muggia, Trieste, 44 km
Sgonico, Trieste, 44,6 km

_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Re: ANNO 2010 : UN ANNO CHE SEGNA L INIZIO DI UNA FINE ?   Gio 21 Gen 2010, 20:05

Mag (Md) 2.4 - Pianura_padana_emiliana
2010/01/15 19h13m03.00s (UTC)

Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia
Pubblicato su
2010 Gennaio 18 - 18:00:01
Un terremoto si è verificato a 19h13m03.00s (UTC) 2010/01/15. La grandezza (Md) 2.4 evento è stato localizzato in Pianura_padana_emiliana.
EventID8210597130
Mag (Md)2,4
Data-Time2010/01/15 at 19h13m03.00s (UTC)
= Coordinated Universal Time
Località44,90 ° N, 11,31 ° E
Profondità6,20 km
RegionePianura_padana_emiliana
DistanzaComune, Provincia, Distanza
Finale Emilia, Modena, 7,4 km
Bondeno, Ferrara, 8,5 km
Felonica, Mantova, 9,5 km
Calto, Rovigo, 10,9 km
Ficarolo, Rovigo, 11,7 km
Sermide, Mantova, 11,7 km
Salara, Rovigo, 13,2 km
Sant''Agostino, Ferrara, 13,2 km
Castelmassa, Rovigo, 13,2 km
Ceneselli, Rovigo, 13,7 km
Mirabello, Ferrara, 14,4 km
Castelnovo Bariano, Rovigo, 14,4 km
Gaiba, Rovigo, 14,5 km
San Felice sul Panaro, MODENA, 14,8 km
Magnacavallo, Mantova, 15,5 km
Vigarano Mainarda, Ferrara, 16,1 km
Carbonara di Po, Mantova, 16,6 km
Poggio Rusco, Mantova, 17,3 km
Camposanto, MODENA, 18 km
Borgofranco sul Po, Mantova, 18,6 km
http://earthquake.rm.ingv.it/data_id/8210597130/event_out.php

_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Re: ANNO 2010 : UN ANNO CHE SEGNA L INIZIO DI UNA FINE ?   Gio 21 Gen 2010, 20:07

Mag (Ml) 3.1 - Monti_Sibillini
2010/01/15 19h13m32.00s (UTC)

Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia
Pubblicato su
2010 Gennaio 18 - 17:59:23

Un terremoto si è verificato a 19h13m32.00s (UTC) 2010/01/15. La grandezza (Ml) 3.1 evento è stato localizzato in Monti_Sibillini.
EventID2210597130
Mag (Ml)3,1
Data-Time2010/01/15 at 19h13m32.00s (UTC)
= Coordinated Universal Time
Località42,94 ° N, 13,26 ° E
Profondità6,30 km
RegioneMonti_Sibillini
DistanzaComune, Provincia, Distanza
Bolognola, Macerata, 6,5 km
Montefortino, Ascoli Piceno, 6,8 km
Montemonaco, Ascoli Piceno, 7 km
Amandola, Ascoli Piceno, 9,2 km
Castelsantangelo sul Ne, MACERATA, 9,9 km
Ussita, Macerata, 10 km
Sarnano, Macerata, 11,3 km
Acquacanina, MACERATA, 12,2 km
Montegallo, Ascoli Piceno, 12,4 km
Comunanza, Ascoli Piceno, 12,8 km
Fiastra, MACERATA, 13,7 km
Visso, Macerata, 14 km
Gualdo, Macerata, 15,6 km
Smerillo, Ascoli Piceno, 16,8 km
Palmiano, Ascoli Piceno, 16,8 km
Montefalcone Appennino, Ascoli Piceno, 17,2 km
Fiordimonte, MACERATA, 17,7 km
Monte San Martino, MACERATA, 17,8 km
Arquata del Tronto, Ascoli Piceno, 18,8 km
Penna San Giovanni, MACERATA, 18,8 km
http://earthquake.rm.ingv.it/data_id/2210597130/event_out.php

_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Re: ANNO 2010 : UN ANNO CHE SEGNA L INIZIO DI UNA FINE ?   Gio 21 Gen 2010, 20:10

Mag (Ml) 3.5 - Tirreno_meridionale_B
2010/01/15 16h29m47.00s (UTC)

Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia
Pubblicato su
2010 Gennaio 18 - 18:04:56

Un terremoto si è verificato a 16h29m47.00s (UTC) 2010/01/15. La grandezza (Ml) 3.5 evento è stato localizzato in Tirreno_meridionale_B.

EventID2210595480
Mag (Ml)3,5
Data-Time2010/01/15 at 16h29m47.00s (UTC)
= Coordinated Universal Time
Località38,84 ° N, 14,12 ° E
Profondità9,70 km
RegioneTirreno_meridionale_B
DistanzaComune, Provincia, Distanza
http://earthquake.rm.ingv.it/data_id/2210595480/event_out.php

_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Re: ANNO 2010 : UN ANNO CHE SEGNA L INIZIO DI UNA FINE ?   Gio 21 Gen 2010, 20:12

Mag (Ml) 2.6 - Madonie
2010/01/15 07h37m42.00s (UTC)

Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia
Pubblicato su
2010 Gennaio 18 - 18:16:17

Un terremoto si è verificato a 07h37m42.00s (UTC) 2010/01/15. La grandezza (Ml) 2.6 evento è stato localizzato in Madonie.

EventID2210590160
Mag (Ml)2,6
Data-Time2010/01/15 at 07h37m42.00s (UTC)
= Coordinated Universal Time
Località37,85 ° N, 14,19 ° E
Profondità2,60 km
RegioneMadonie
DistanzaComune, Provincia, Distanza
Geraci Siculo, PALERMO, 3,2 km
Gangi, PALERMO, 6 km
San Mauro Castelverde, PALERMO, 7,3 km
Petralia Soprana, PALERMO, 9,2 km
Petralia Sottana, PALERMO, 9,8 km
Castel di Lucio, MESSINA, 11,6 km
Castelbuono, PALERMO, 12,5 km
Bompietro, PALERMO, 14,1 km
Blufi, PALERMO, 14,6 km
Castellana Sicula, Palermo, 14,9 km
Tusa, MESSINA, 15,6 km
Pettineo, MESSINA, 15,9 km
Pollina, PALERMO, 16,4 km
Sperlinga, Enna, 17 km
Polizzi Generosa, PALERMO, 17,2 km
Mistretta, MESSINA, 17,4 km
Motta d''Affermo, MESSINA, 17,8 km
Alimena, PALERMO, 18,4 km
Isnello, PALERMO, 19,2 km
Reitano, MESSINA, 19,3 km
http://earthquake.rm.ingv.it/data_id/2210590160/event_out.php

_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Re: ANNO 2010 : UN ANNO CHE SEGNA L INIZIO DI UNA FINE ?   Gio 21 Gen 2010, 20:13

Mag (Ml) 2.6 - Zona_Ascoli_Piceno
2010/01/15 13h35m29.00s (UTC)

Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia
Pubblicato su
2010 Gennaio 18 - 18:16:09

Un terremoto si è verificato a 13h35m29.00s (UTC) 2010/01/15. La grandezza (Ml) 2.6 evento è stato localizzato in Zona_Ascoli_Piceno.

EventID2210593750
Mag (Ml)2,6
Data-Time2010/01/15 at 13h35m29.00s (UTC)
= Coordinated Universal Time
Località43,12 ° N, 13,44 ° E
Profondità20,70 km
RegioneZona_Ascoli_Piceno
DistanzaComune, Provincia, Distanza
Falerone, Ascoli Piceno, 3 km
Montappone, Ascoli Piceno, 3,3 km
Monte Vidon Corrado, Ascoli Piceno, 3,7 km
Sant''Angelo in Pontano, Macerata, 4,1 km
Massa Fermana, Ascoli Piceno, 4,4 km
Loro Piceno, Macerata, 5,5 km
Servigliano, Ascoli Piceno, 6 km
Ripe San Ginesio, Macerata, 6,4 km
Penna San Giovanni, Macerata, 7 km
Montegiorgio, Ascoli Piceno, 8,1 km
Mogliano, Macerata, 8,1 km
Colmurano, Macerata, 8,3 km
Belmonte Piceno, Ascoli Piceno, 8,7 km
Monte San Martino, MACERATA, 9,8 km
San Ginesio, Macerata, 9,8 km
Urbisaglia, Macerata, 10 km
Gualdo, Macerata, 10 km
Monteleone di Fermo, Ascoli Piceno, 10,7 km
Monsampietro Morico, Ascoli Piceno, 11,1 km
Francavilla d''Ete, Ascoli Piceno, 11,4 km

_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Re: ANNO 2010 : UN ANNO CHE SEGNA L INIZIO DI UNA FINE ?   Gio 21 Gen 2010, 20:15

Mag (Ml) 2.9 - La_Sila
2010/01/13 13h28m18.00s (UTC)

Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia
Pubblicato su
2010 Gennaio 13 - 15:29:10

Un terremoto si è verificato a 13h28m18.00s (UTC) 2010/01/13. La grandezza (Ml) 2.9 evento è stato localizzato in La_Sila.


EventID1210564880
Mag (Ml)2,9
Data-Time2010/01/13 at 13h28m18.00s (UTC)
= Coordinated Universal Time
Località39,03 ° N, 16,87 ° E
Profondità10,00 km
RegioneLa_Sila
DistanzaComune, Provincia, Distanza
Marcedusa, Catanzaro, 2,9 km
Belcastro, Catanzaro, 7,4 km
Andali, Catanzaro, 8,7 km
Mesoraca, Crotone, 8,8 km
San Mauro Marchesato, Crotone, 9,5 km
Petrona'', Catanzaro, 9,7 km
Cutro, Crotone, 9,8 km
Cropani, Catanzaro, 10,1 km
Botricello, Catanzaro, 10,4 km
Cerva, Catanzaro, 10,8 km
Roccabernarda, Crotone, 11,6 km
Petilia Policastro, Crotone, 11,6 km
Sersale, Catanzaro, 12,3 km
Scandale, Crotone, 12,8 km
Santa Severina, Crotone, 13,7 km
Cotronei, Crotone, 16,5 km
Sellia Marina, Catanzaro, 17,4 km
Zagarise, Catanzaro, 18,2 km
Soveria Simeri, Catanzaro, 18,8 km
Belvedere di Spinello, Crotone, 20,5 km

_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Re: ANNO 2010 : UN ANNO CHE SEGNA L INIZIO DI UNA FINE ?   Gio 21 Gen 2010, 20:17

Mag(Ml) 2.5 - Zona_Ascoli_Piceno
2010/01/12 14h04m40.00s (UTC)

Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia
Posted at
2010 January 12 - 15:16:07

An earthquake has occurred at 14h04m40.00s (UTC) on 2010/01/12. The magnitude(Ml) 2.5 event has been located in Zona_Ascoli_Piceno.

EventID2210550840
Mag(Ml)2.5
Date-Time2010/01/12 at 14h04m40.00s (UTC)
= Coordinated Universal Time
Location43.13°N, 13.42°E
Depth20.00 km
RegionZona_Ascoli_Piceno
DistanceComune, Provincia, Distanza
Sant''Angelo in Pontano, MACERATA, 3.8Km
Loro Piceno, MACERATA, 4.1Km
Montappone, ASCOLI PICENO, 4.3Km
Ripe San Ginesio, MACERATA, 4.5Km
Falerone, ASCOLI PICENO, 4.9Km
Massa Fermana, ASCOLI PICENO, 5.1Km
Monte Vidon Corrado, ASCOLI PICENO, 5.4Km
Colmurano, MACERATA, 6.3Km
Servigliano, ASCOLI PICENO, 8Km
Mogliano, MACERATA, 8Km
Penna San Giovanni, MACERATA, 8Km
Urbisaglia, MACERATA, 8.3Km
San Ginesio, MACERATA, 8.4Km
Gualdo, MACERATA, 9.5Km
Montegiorgio, ASCOLI PICENO, 9.6Km
Belmonte Piceno, ASCOLI PICENO, 10.6Km
Petriolo, MACERATA, 10.9Km
Monte San Martino, MACERATA, 11Km
Francavilla d''Ete, ASCOLI PICENO, 11.9Km
Camporotondo di Fiastro, MACERATA, 12.5Km

_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Re: ANNO 2010 : UN ANNO CHE SEGNA L INIZIO DI UNA FINE ?   Gio 21 Gen 2010, 20:19

Mag (Ml) 4.1 - Zona_Ascoli_Piceno
2010/01/12 13h35m44.00s (UTC)

Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia
Pubblicato su
2010 Gennaio 12 - 15:00:29


Un terremoto si è verificato a 13h35m44.00s (UTC) 2010/01/12. La grandezza (Ml) 4.1 evento è stato localizzato in Zona_Ascoli_Piceno.
EventID2210550550
Mag (Ml)4,1
Data-Time2010/01/12 at 13h35m44.00s (UTC)
= Coordinated Universal Time
Località43,12 ° N, 13,44 ° E
Profondità24,10 km
RegioneZona_Ascoli_Piceno
DistanzaComune, Provincia, Distanza
Falerone, Ascoli Piceno, 3 km
Montappone, Ascoli Piceno, 3,3 km
Monte Vidon Corrado, Ascoli Piceno, 3,7 km
Sant''Angelo in Pontano, Macerata, 4,1 km
Massa Fermana, Ascoli Piceno, 4,4 km
Loro Piceno, Macerata, 5,5 km
Servigliano, Ascoli Piceno, 6 km
Ripe San Ginesio, Macerata, 6,4 km
Penna San Giovanni, Macerata, 7 km
Montegiorgio, Ascoli Piceno, 8,1 km
Mogliano, Macerata, 8,1 km
Colmurano, Macerata, 8,3 km
Belmonte Piceno, Ascoli Piceno, 8,7 km
Monte San Martino, MACERATA, 9,8 km
San Ginesio, Macerata, 9,8 km
Urbisaglia, Macerata, 10 km
Gualdo, Macerata, 10 km
Monteleone di Fermo, Ascoli Piceno, 10,7 km
Monsampietro Morico, Ascoli Piceno, 11,1 km
Francavilla d''Ete, Ascoli Piceno, 11,4 km

_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Ultimi 60 terremoti nel Mondo - fonte EMSC - UTC Time   Gio 21 Gen 2010, 20:23

ULTIMI 60 TERREMOTI NEL MONDO-FONTE ENSC-UTC TIME

SU OGNIUNO POTRETE CONSTATARE I FATTI ACCADUTI SENZA DANNI (PER ALCUNI)MENTRE PER GLI ATTUALI ..ABBIAMO GIA VISTO .PREMETE QUINDI SULLE SCRITTE IN GRIGIO.E VEDRETE I DATI DEL SIMA CHE RIGUARDA LA REGIONE O PAESE COLPITA



  • ML 2.5 POLAND 2010-01-21 19:15:21.4 UTC
    Lat: 51.60 N - Long: 15.97 E - Depth: 10 - Mag: ML 2.5
  • ML 2.7 GREECE 2010-01-21 18:11:45.9 UTC
    Lat: 38.40 N - Long: 21.97 E - Depth: 10 - Mag: ML 2.7
  • ML 2.4 BOSNIA AND HERZEGOVINA 2010-01-21 17:52:02.8 UTC
    Lat: 43.20 N - Long: 17.52 E - Depth: 2 - Mag: ML 2.4
  • mb 4.0 RUSSIA-MONGOLIA BORDER REGION 2010-01-21 17:44:54.8 UTC
    Lat: 50.83 N - Long: 98.14 E - Depth: 2 - Mag: mb 4.0
  • ML 3.0 CROATIA 2010-01-21 17:09:11.8 UTC
    Lat: 45.73 N - Long: 15.63 E - Depth: 2 - Mag: ML 3.0
  • mb 5.1 MINAHASA, SULAWESI, INDONESIA 2010-01-21 17:00:52.3 UTC
    Lat: 1.54 N - Long: 122.27 E - Depth: 38 - Mag: mb 5.1
  • ML 4.2 MOROCCO 2010-01-21 16:57:06.9 UTC
    Lat: 34.95 N - Long: 5.81 W - Depth: 10 - Mag: ML 4.2
  • mb 5.1 HAITI REGION 2010-01-21 16:54:10.5 UTC
    Lat: 18.43 N - Long: 72.70 W - Depth: 2 - Mag: mb 5.1
  • mb 5.1 HAITI REGION 2010-01-21 16:45:20.3 UTC
    Lat: 18.55 N - Long: 72.83 W - Depth: 2 - Mag: mb 5.1
  • mb 4.4 HOKKAIDO, JAPAN REGION 2010-01-21 16:25:50.2 UTC
    Lat: 42.13 N - Long: 144.22 E - Depth: 50 - Mag: mb 4.4
  • ML 2.2 AZORES-CAPE ST. VINCENT RIDGE 2010-01-21 16:23:56.0 UTC
    Lat: 36.87 N - Long: 11.12 W - Depth: 10 - Mag: ML 2.2
  • MD 3.1 WESTERN TURKEY 2010-01-21 16:15:51.6 UTC
    Lat: 37.00 N - Long: 27.56 E - Depth: 5 - Mag: MD 3.1
  • ML 2.7 GREECE 2010-01-21 14:17:49.0 UTC
    Lat: 40.05 N - Long: 20.93 E - Depth: 10 - Mag: ML 2.7
  • ML 2.5 SOUTHERN GREECE 2010-01-21 14:02:18.6 UTC
    Lat: 37.30 N - Long: 22.10 E - Depth: 12 - Mag: ML 2.5
  • MD 2.8 CENTRAL TURKEY 2010-01-21 13:57:55.1 UTC
    Lat: 39.31 N - Long: 35.00 E - Depth: 6 - Mag: MD 2.8
  • MD 2.6 WESTERN TURKEY 2010-01-21 13:50:21.5 UTC
    Lat: 40.30 N - Long: 29.96 E - Depth: 21 - Mag: MD 2.6
  • ML 3.0 NEAR THE COAST OF YEMEN 2010-01-21 13:43:29.0 UTC
    Lat: 13.64 N - Long: 43.65 E - Depth: 9 - Mag: ML 3.0
  • ML 3.6 GREECE 2010-01-21 13:42:55.9 UTC
    Lat: 38.39 N - Long: 22.03 E - Depth: 2 - Mag: ML 3.6
  • MD 2.6 WESTERN TURKEY 2010-01-21 13:42:17.6 UTC
    Lat: 37.96 N - Long: 29.34 E - Depth: 3 - Mag: MD 2.6
  • ML 3.4 SOUTHERN GREECE 2010-01-21 12:54:51.0 UTC
    Lat: 37.15 N - Long: 21.30 E - Depth: 2 - Mag: ML 3.4
  • ML 2.1 GREECE 2010-01-21 12:26:34.9 UTC
    Lat: 40.30 N - Long: 21.80 E - Depth: 13 - Mag: ML 2.1
  • mb 3.9 KURIL ISLANDS 2010-01-21 12:25:40.1 UTC
    Lat: 44.09 N - Long: 147.50 E - Depth: - Mag: mb 3.9
  • mb 4.9 ALASKA PENINSULA 2010-01-21 11:55:23.4 UTC
    Lat: 54.64 N - Long: 161.70 W - Depth: 48 - Mag: mb 4.9
  • MD 3.0 CENTRAL TURKEY 2010-01-21 10:16:33.7 UTC
    Lat: 39.45 N - Long: 36.54 E - Depth: 6 - Mag: MD 3.0
  • MD 2.6 WESTERN TURKEY 2010-01-21 10:04:26.8 UTC
    Lat: 39.86 N - Long: 28.89 E - Depth: 10 - Mag: MD 2.6
  • Mw 4.1 GREECE 2010-01-21 09:51:14.3 UTC
    Lat: 38.34 N - Long: 20.91 E - Depth: 40 - Mag: Mw 4.1
  • mb 4.9 EASTERN HONSHU, JAPAN 2010-01-21 09:48:52.1 UTC
    Lat: 38.17 N - Long: 140.21 E - Depth: 30 - Mag: mb 4.9
  • MD 3.0 EASTERN TURKEY 2010-01-21 09:48:07.8 UTC
    Lat: 39.27 N - Long: 38.41 E - Depth: 12 - Mag: MD 3.0
  • ML 4.2 GOLFE DE TADJOURA, DJIBOUTI 2010-01-21 09:37:16.8 UTC
    Lat: 11.81 N - Long: 43.14 E - Depth: 7 - Mag: ML 4.2
  • MD 2.6 EASTERN TURKEY 2010-01-21 08:58:59.6 UTC
    Lat: 40.22 N - Long: 42.08 E - Depth: 16 - Mag: MD 2.6
  • ML 3.1 GREECE 2010-01-21 08:43:11.7 UTC
    Lat: 38.41 N - Long: 21.94 E - Depth: 5 - Mag: ML 3.1
  • MD 2.6 EASTERN TURKEY 2010-01-21 08:36:59.2 UTC
    Lat: 39.64 N - Long: 38.73 E - Depth: 9 - Mag: MD 2.6
  • ML 2.5 CENTRAL ITALY 2010-01-21 08:18:33.0 UTC
    Lat: 42.47 N - Long: 13.37 E - Depth: 10 - Mag: ML 2.5
  • mb 5.8 EAST CENTRAL PACIFIC OCEAN 2010-01-21 08:03:23.7 UTC
    Lat: 8.37 N - Long: 110.38 W - Depth: 10 f - Mag: mb 5.8
  • mb 4.7 JAN MAYEN ISLAND REGION 2010-01-21 07:54:40.3 UTC
    Lat: 69.12 N - Long: 17.29 W - Depth: 10 - Mag: mb 4.7
  • ML 2.5 GREECE 2010-01-21 07:52:33.2 UTC
    Lat: 38.40 N - Long: 21.96 E - Depth: 10 - Mag: ML 2.5
  • ML 3.2 NEAR THE COAST OF WESTERN TURKEY 2010-01-21 07:41:42.8 UTC
    Lat: 39.83 N - Long: 26.06 E - Depth: - Mag: ML 3.2
  • ML 3.0 SPAIN 2010-01-21 06:55:07.1 UTC
    Lat: 42.00 N - Long: 7.97 W - Depth: 15 - Mag: ML 3.0
  • ML 3.0 BULGARIA 2010-01-21 06:14:10.5 UTC
    Lat: 41.82 N - Long: 25.59 E - Depth: 2 - Mag: ML 3.0
  • ML 2.5 GREECE 2010-01-21 05:41:28.2 UTC
    Lat: 38.43 N - Long: 21.95 E - Depth: 6 - Mag: ML 2.5
  • mb 4.7 MINAHASA, SULAWESI, INDONESIA 2010-01-21 05:12:18.2 UTC
    Lat: 1.39 N - Long: 122.31 E - Depth: 60 - Mag: mb 4.7
  • ML 2.9 SOUTHERN GREECE 2010-01-21 04:39:33.5 UTC
    Lat: 36.90 N - Long: 23.73 E - Depth: 181 - Mag: ML 2.9
  • mb 4.4 HINDU KUSH REGION, AFGHANISTAN 2010-01-21 04:36:24.1 UTC
    Lat: 36.43 N - Long: 70.68 E - Depth: 163 - Mag: mb 4.4
  • MD 3.3 CENTRAL TURKEY 2010-01-21 04:09:19.1 UTC
    Lat: 37.48 N - Long: 36.15 E - Depth: 5 - Mag: MD 3.3
  • MD 3.0 TURKEY-SYRIA-IRAQ BORDER REGION 2010-01-21 03:51:54.6 UTC
    Lat: 37.56 N - Long: 42.24 E - Depth: 3 - Mag: MD 3.0
  • mb 5.4 PHILIPPINE ISLANDS REGION 2010-01-21 02:02:06.9 UTC
    Lat: 13.73 N - Long: 125.40 E - Depth: 30 - Mag: mb 5.4
  • ML 2.7 GREECE 2010-01-21 01:53:25.8 UTC
    Lat: 39.46 N - Long: 20.63 E - Depth: 17 - Mag: ML 2.7
  • mb 4.2 TATAR STRAIT, RUSSIA 2010-01-21 01:01:46.0 UTC
    Lat: 51.92 N - Long: 141.85 E - Depth: - Mag: mb 4.2
  • mb 4.8 OFFSHORE BIO-BIO, CHILE 2010-01-21 00:38:13.9 UTC
    Lat: 36.11 S - Long: 72.83 W - Depth: 40 - Mag: mb 4.8
  • mb 5.2 OFFSHORE BIO-BIO, CHILE 2010-01-21 00:15:16.3 UTC
    Lat: 36.08 S - Long: 72.99 W - Depth: 20 - Mag: mb 5.2
  • ML 2.9 SOUTHERN GREECE 2010-01-21 00:10:47.6 UTC
    Lat: 36.43 N - Long: 22.06 E - Depth: 2 - Mag: ML 2.9
  • mb 4.0 HAITI REGION 2010-01-21 00:09:15.0 UTC
    Lat: 18.43 N - Long: 72.82 W - Depth: 10 f - Mag: mb 4.0
  • ML 2.9 AEGEAN SEA 2010-01-21 00:04:48.7 UTC
    Lat: 39.08 N - Long: 23.16 E - Depth: 5 - Mag: ML 2.9
  • ML 3.2 CYPRUS REGION 2010-01-20 23:06:31.9 UTC
    Lat: 34.92 N - Long: 34.09 E - Depth: 10 - Mag: ML 3.2
  • ML 3.1 SOUTHERN GREECE 2010-01-20 23:04:32.5 UTC
    Lat: 36.15 N - Long: 21.68 E - Depth: 1 - Mag: ML 3.1
  • mb 5.1 FIJI REGION 2010-01-20 22:56:58.8 UTC
    Lat: 20.04 S - Long: 177.22 W - Depth: 351 - Mag: mb 5.1
  • ML 3.1 SOUTHERN GREECE 2010-01-20 22:39:50.7 UTC
    Lat: 36.15 N - Long: 21.46 E - Depth: 10 - Mag: ML 3.1
  • ML 3.0 SOUTHERN GREECE 2010-01-20 21:49:08.7 UTC
    Lat: 36.78 N - Long: 21.43 E - Depth: 2 - Mag: ML 3.0
  • ML 2.5 GREECE 2010-01-20 21:11:10.4 UTC
    Lat: 38.41 N - Long: 21.98 E - Depth: 4 - Mag: ML 2.5
  • ML 3.0 CYPRUS REGION 2010-01-20 21:07:46.8 UTC
    Lat: 34.76 N - Long: 32.63 E - Depth: 10 - Mag: ML 3.0
    http://www.meteopiateda.it/utilita-e-notizie/terremoti-live.html

_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
INTERCEPTOR
junior
junior
avatar


MessaggioTitolo: Re: ANNO 2010 : UN ANNO CHE SEGNA L INIZIO DI UNA FINE ?   Dom 31 Gen 2010, 18:48

ora li monitorano piu spesso mentre prima...anni orsono pensavano soltanto ad attendere che i terremoti facevano danni e basta.Comunque sia resta sempre il fatto che siamo spiazzati davanti alle forze della natura
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite
avatar


MessaggioTitolo: Terremoto di Haiti: secondo alcuni esperti in arrivo una nuova maxi scossa ancora più disastrosa ?   Mer 03 Feb 2010, 13:44

Per un gruppo di esperti, Haiti dovrebbe prepararsi ad affrontare un altro forte terremoto che potrebbe essere provocato dal sisma catastrofico dello scorso 12 gennaio, in cui hanno trovato la morte forse 200mila persone.
Squadre di geofisici, che stanno tracciando i movimenti lungo la faglia che attraversa Haiti e la Repubblica Dominicana, si sono recati nel Paese caraibico la scorsa settimana per misurare le modifiche della crosta terrestre dopo il terremoto di magnitudo 7 che ha devastato la capitale Port-au-Prince.
L'accresciuta pressione sulla faglia dopo il sisma potrebbe scatenare un altra scossa della stessa magnitudo o maggiore, sebbene gli scienziati riconoscano che non c'è modo di sapere quando o dove ciò accadrà.
"Le faglie sono sempre in attesa del momento giusto ma se un altro terremoto gli dà un colpetto, si muovono prima del tempo", dice Eric Calais, professore di geofisica della americana Purdue University, che guida il progetto sismologico ad Haiti.
I calcoli preliminari effettuati dal gruppo di Calais indicano che il terremoto del 12 gennaio potrebbe rappresentare il "colpetto" che dia il via a un altro sisma lungo la faglia di 300 chilometri dove due zolle tettoniche si stanno sovrapponendo da milioni di anni.
Oltre 50 scosse di assestamento, tra cui una da 5,9 gradi, hanno fatto tremare Port-au-Prince dopo il sisma. Il servizio geologico americano dice che la sequenza di scosse di assestamento continuerà per mesi "se non anni", e che "terremoti con danni restano possibili nei prossimi mesi".
Calais fa parte di un gruppo di esperti che nel 2008 avevano avvertito i rappresentanti haitiani di un possibile terremoto dalla magnitudo 7,2 in arrivo. Ma le autorità risposero che non c'era abbastanza tempo, né soldi a sufficienza, per rafforzare le costruzioni nel paese -- uno dei più poveri del continente -- o anche per prendere misure precauzionali.
"Non è troppo tardi. Ora è il momento di agire seriamente", dice Calais.
Oltre 200 anni fa, quando Haiti registrò il suo più grave sisma, si verificò in realtà una serie di terremoti, due dei quali nel 1751 e un altro nel 1770, dice Calais.
In un quartiere distrutto della capitale haitiana, dove le persone ora vivono in tende fatte di lenzuola, i bimbi guardano curiosi gli scienziati piazzare dei trasponder Gps. Gli apparecchi, piazzati in diversi punti lungo la faglia, raccoglieranno dati nel corso di tre giorni e li metteranno a confronto con le informazioni raccolte negli ultimi cinque anni.
Ma nonostante tutte le misurazioni, non esiste una scienza esatta della previsione dei terremoti. Gli uffici del servizio geologico di Haiti sono crollati provocando la morte di una trentina di persone che si trovavano all'interno, tra cui il direttore. Ciò complica le future ricerche in una paese che non dispone di una rete sismica, a parte i Gps di Calais. "Gli scienziati sono ciechi, quando si tratta di terremoto... Noi ci affidiamo a dati che provengono da stazioni collocate lontano", dice il geologo. E' come se uno andasse dal dottore, e se questi lo guardasse solo col binocolo... sarebbe una ben insufficiente diagnosi".
fonte REUTERS
http://mysterium.blogosfere.it/2010/02/terremotp-di-haiti-secondo-alcuni-esperti-in-arrivo-una-nuova-maxi-scossa-ancora-piu-disastrosa.html
Tornare in alto Andare in basso
°CAPSULA85°
expert
expert
avatar


MessaggioTitolo: Sisma in Cile, 47 morti, generato tsunami   Sab 27 Feb 2010, 11:10

Terremoto di magnitudo 8,8. Esteso l'allarme a tutto il Pacifico
27 febbraio, 12:03

Uno tsunami e' stato generato dal terremoto di magnitudo 8,8 che ha colpito stamani il Cile e minaccia le coste nei pressi dell'epicentro. Lo ha reso noto il Centro di allarme tsunami del Pacifico.

Il bilancio delle vittime del terremoto in Cile è salito a 47. Lo ha reso noto il presidente Michelle Bachelet.

Il sisma si è verificato vicino a Concepcion, scuotendo gli edifici e provocando blackout in alcuni quartieri della capitale Santiago. Lo hanno riferito il Servizio geologico statunitense e testimoni.

Secondo il Servizio geologico americano, il terremoto si è verificato 90 chilometri a Nord-Est di Concepcion, a una profondità di 55 chilometri, alle 3:34 del mattino ora locale (le 7:34 in Italia). Il Centro tsunami ha detto in un comunicato che "un terremoto di queste proporzioni ha il potenziale per generare uno tsunami distruttivo che può colpire le coste vicino all'epicentro nel giro di minuti e quelle più distanti nel giro di ore".

L'allarme è stato in seguito ampliato anche a Colombia, Panama, Costarica e Antartide.

Anche il Giappone ha emesso un'allerta tsunami per le coste dell'Oceano Pacifico, dopo il sisma al largo del Cile. Lo hanno annunciato i servizi meteorologici giapponesi.

Il servizio geologico americano Usgs ha registrato una replica del sisma che ha colpito il Cile di magnitudo 6,2 e una terza di magnitudo 5,6.

L'Usgs (il servizio geologico americano) ha esteso l'allarme tsunami a tutto il Pacifico dopo il terremoto che ha avuto come epicentro il Cile.

Una scossa è stata avvertita a Santiago del Cile ed e' durata una quindicina di secondi e la sua intensita' non e' paragonabile alla precedente delle 3.30 del mattino. Lo ha riferito una cittadina italiana che si trova nella capitale cilena.

BACHELET DICHIARA STATO CATASTROFE - Il presidente cileno, Michelle Bachelet, ha dichiarato lo stato di catastrofe a seguito del sisma che ha colpito il paese. Lo ha annunciato Sky tg 24.

CHIUSO SCALO SANTIAGO, VOLI CANCELLATI - L'aeroporto internazionale di Santiago del Cile è stato chiuso e tutti i voli sono stati cancellati fino a nuovo ordine in seguito al sisma. Lo hanno annunciato fonti aeroportuali brasiliane e peruviane.

FARNESINA VERIFICA, 50 MILA ITALIANI NEL PAESE - Attraverso l'ambasciata d'Italia a Santiago del Cile l'Unità di crisi del ministero degli Esteri sta cercando di verificare l'entità dei danni del violento sisma che, nella notte ha colpito il Cile con epicentro nella città di Concepcion. In tutto il Cile, si è appreso alla Farnesina, gli italiani registrati all'anagrafe consolare sono 50 mila. I connazionali residenti nella città di Concepcion sono un po' più di 500.

A SANTIAGO CROLLI E BLACK OUT - L'Onemi, l'Ufficio nazionale emergenze cileno, ha situato il sisma alle 03.34 (le 06.34 gmt) e l'epicentro a 90 km a nord est di Concepcion. A Santiago del Cile (cinque milioni di abitanti) sono crollati diversi ponti. In gran parte della città non c'é nessuna comunicazione telefonica e si verificano black out elettrici. Molte persone erano in strada e nei locali per l'inizio del week end, ma la maggior parte dormiva.

CILE, TURISTI IN FUGA DALLA COSTA - Nella città di Al Garrobo, 100 km a nord est di Santiago, il mare si è ritirato e molti turisti stanno fuggendo all'interno verso le autostrade, per cercare di rientrare a Santiago.

CILE, DUE REGIONI ISOLATE NEL SUD - Le autorità cilene hanno reso noto che in seguito al terremoto risultano isolate due regioni nel sud del Paese, Biobio e Talca.

APPELLO BACHELET IN TV,RIMANDATE CONTROESODO - Il presidente del Cile Michelle Bachelet si è appellata alla popolazione chiedendo di soprassedere dal tradizionale controesodo previsto questo week-end, l'ultimo dell'estate cilena. Parlando alla Cnn in spagnolo, Bachelet ha chiesto ai cileni di desistere dal mettersi in auto. Lunedì è prevista la riapertura delle scuole per l'inizio dell'anno scolastico in tutto il paese.

ONDATA GIGANTESCA SU ISOLOTTO JUAN FERNANDE - Sull'isolotto Juan Fernandez al largo di Valparaiso si è abbattuta un'ondata gigantesca di tsunami dopo il sisma che ha colpito il Cile. Lo affermano fonti concordanti.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite
avatar


MessaggioTitolo: Re: ANNO 2010 : UN ANNO CHE SEGNA L INIZIO DI UNA FINE ?   Sab 27 Feb 2010, 16:26

SANTIAGO (Cile) - È di 180 morti l'ultimo bilancio, ancora del tutto provvisorio, del violentissimo terremoto che ha colpito nella notte il Cile. La prima scossa di magnitudo 8,8 gradi, con epicentro a 115 chilometri nord-nord-est di Concepcion e 325 chilometri sud-ovest di Santiago del Cile (LA MAPPA), ha colpito le regioni centrali del Cile alle 3.34 ora locale (le 7.34 in Italia). Altre 22 scosse sono state registrate poi nelle cinque ore successive, nessuna delle quali inferiore alla magnitudine 5.1. Subito dopo la prima violenta scossa, è stato lanciato un allarme tsunami esteso a tutto il Pacifico e si sta evacuando l'isola di Pasqua, 3.600 km dalla costa pacifica del Cile. Un'onda tsunami alta oltre due metri ha già raggiunto la costa cilena nelle città di Talcahuano, Valparaiso e Coquimbo. A Santiago sono crollati ponti ed edifici, ci sono difficoltà nei collegamenti telefonici, l'aeroporto è stato chiuso per i gravi danni arrecati dal sisma. A Conception, una delle città cilene più vicine all'epicentro del sisma, edifici crollati, strade sprofondate di tre metri, incendi, blackout totale, niente acqua né collegamenti telefonici.

L'ALLARME TSUNAMI - L'Istituto geologico Usa per le coste di Cile e Perù ha subito lanciato un allarme tsunami: secondo il Centro per il monitoraggio del Pacifico «il livello del mare indica che è stato generato uno tsunami che potrebbe esser devastante per le coste vicino all'epicentro e potrebbe anche minacciare le coste più lontane». Anche quelle sul fronte opposto dell'oceano, ovvero Giappone - dove venerdì si era registrata una scossa di terremoto pari a 7 gradi della scala Richter - e Australia. Le prime onde hanno raggiunto l'isola di Juan Fernandez, davanti a Valparaiso, dove sarebbero stati causati, secondo le notizie della radio locale, ingenti danni. E presto le onde raggiungeranno anche l'Isola di Pasqua, abitata da 3800 persone: la presidente cilena Michelle Bachelet ha informato che le autorità stanno evacuando gli abitanti delle coste dell'isola di Pasqua verso le zone più elevate dell'isola: «Esiste un chiaro pericolo di onde violente e molto intense», ha riferito. Allarme anche nelle isole dell'arcipelago statunitense della Hawaii, dove la prima onda di tsunami dovrebbe arrivare alle 11.19 ora locale, le 22 in Italia.

VISTO DALL'ITALIA - Dall'Italia sta monitorando la situazione anche l'istituto nazionale di vulcanologia e il suo presidente, Enzo Boschi, ha spiegato che dai primi dati «lo tsunami appare essere meno devastante di quanto si pensasse. Le prime misure effettuate dai mareografi - ha spiegato - danno infatti un'altezza delle onde di maremoto pari a 1,5 metri». Lo tsunami, ha confermato Boschi, dovrebbe colpire per primi i Paesi del Sudamerica e dell'America Centrale: «Le onde di maremoto - ha spiegato - si stanno propagando ad una velocità di 500-600 chilometri l'ora e si prevede che arriveranno anche in Giappone e alle Hawaii». Nessun allarme, invece, per i Paesi occidentali: «Il fenomeno dello tsunami in atto - ha chiarito Boschi - interessa infatti solo l'Oceano Pacifico». Secondo l'esperto, interpellato anche da Rcd, il fenomeno è di vaste proporzioni e le scosse di assestamento si protrarranno per mesi (ASCOLTA l'intervista). Un esperto interpellato dal network statunitense Cnn ha detto che quello registrato in Cile è un terremoto mille volte più potente di quello che ha devastato Haiti.

LE VITTIME - La notizia della prima vittima era arrivata attorno alle 9, ora italiana. Si tratta di un uomo deceduto nel crollo di un muro nella regione di Araucania. Era stata poi la presidente cilena, Michelle Bachelet ad annunciare in tv che i morti accertati erano almeno sei. E da quel momento il bilancio è stato via via aggiornato con le notizie arrivate a fatica dalle diverse regioni colpite. Le difficoltà nelle telecomunicazioni rendono tuttavia impossibile quantificare in maniera attendibile gli effetti dell'evento sismico. Le stime della World Agency of planetary monitoring and earthquake risk reduction (Wapmerr), citate in queste ore dai sismologi, dicono che il disastro in atto potrebbe provocare dagli 800 ai 6000 morti.
LA PRIMA SCOSSA - La prima scossa con epicentro nel Pacifico, di 8,8 gradi della scala Richter, ha provocato onde alte 1,3 metri di altezza. In stato di allerta - anche se a scopo precauzionale - anche l'Ecuador, la Colombia, Panama e Costa Rica. La scossa è stata avvertita violenta nella capitale cilena, dove gli edifici hanno tremato per decine di secondi ed è saltata la corrente elettrica. Disagi e blocco delle linee telefoniche anche a Valparaiso. La popolazione delle grandi città si è riversata nelle strade in preda al panico. Le autorità cilene hanno reso noto che in seguito al terremoto risultano isolate due regioni nel sud del Paese, Biobio e Talca.

I PRECEDENTI - Il Cile ha il triste primato del terremoto più forte mai registrato, quello di magnitudo 9,5 del maggio 1960, che fece 1.655 morti. La città di Concepcion, una delle più antiche del Paese (fu fondata nel 1550), nel 1751 fu letteralmente cancellata dalle carte geografiche a seguito di un terremoto associato ad un violento maremoto. Concepcion vive del suo porto, di pesca e dell'industria che si è sviluppata nei sobborghi di Talcahuano e di Huachipato. Vicino alla città si trovano alcune delle principali miniere di carbone del Cile e una grande base navale. Nel cuore dell'area colpita dal terremoto, fra le città di Concepcion e Talca, si trova anche la città natale del poeta Pablo Neruda, Parral.

GLI ITALIANI IN CILE - La Farnesina ha avviato contatti con l'ambasciata e con le autorità locali per verificare la situazione degli italiani dopo il terremoto che ha colpito il Cile. C'è preoccupazione tra gli amici della cantante Simona Galeandro e del suo manager Nazzareno Nazziconi, che al momento del terremoto si trovavano nel paese sudamericano. Simona Galeandro, tarantina, 23 anni, è la vincitrice del Festival di Castrocaro del 2008 ed è fra le tre finaliste del concorso musicale di Vina del Mar, la cui conclusione era prevista per questa sera. Nazziconi, di Ascoli Piceno, l'aveva accompagnata. Nel Paese vivono 40mila connazionali se si tiene conto di chi ha il doppio passaporto, ma si stima che siano quasi 800mila i residenti con origini italiane.

IL RUOLO DELLA UE - Intanto la Commissione Ue si è detta «pronta a fornire assistenza immediata e a coordinare gli sforzi europei se necessario». Il commissario Ue alla cooperazione e aiuti umanitari Kristalina Gheorghieva, riferisce un comunicato, non appena avuta notizia del terremoto devastante in Cile, ha attivato l'unità di crisi del centro di monitoraggio e informazione della Commissione Ue (Mic) e ha mobilitato gli esperti del dipartimento Ue per gli aiuti umanitari (Echo).


http://www.corriere.it/esteri/10_febbraio_27/terremoto-cile-rischio-tsunami-devastante_bb151270-237b-11df-8195-00144f02aabe.shtml
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: ANNO 2010 : UN ANNO CHE SEGNA L INIZIO DI UNA FINE ?   

Tornare in alto Andare in basso
 
ANNO 2010 : UN ANNO CHE SEGNA L INIZIO DI UNA FINE ?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» M.U.D. 2010 trasportatori
» URGENTISSIMO: Filologia e critica dantesca è stato eliminato?
» CARICAMENTO FORMULARI ANNO 2010 2011
» Produttore rifiuti pericolosi nell'anno 2010
» ACCOGLIENZA ( INIZIO ANNO SCOLASTICO)

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
SECRETS - STORIES  :: . :: EVENTI CATASTROFICI-
Andare verso: