IL NUOVISSIMO PORTALE SUI MISTERI DELLA SCIENZA .
 
IndiceCalendarioFAQCercaRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 UN SOLO VULCANO BLOCCA L'INTERA RETE AEREOPORTUALE D'EUROPA.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
O.V.N.I
junior
junior
avatar


MessaggioTitolo: UN SOLO VULCANO BLOCCA L'INTERA RETE AEREOPORTUALE D'EUROPA.   Sab 17 Apr 2010, 13:26

Vulcano Islanda: allerta per Grimsvotn
Esperti registrano tremori causati da mini-terremoti




ROMA, 16 APR - E' allerta in Islanda per la possibile nuova eruzione di un altro vulcano: il Grimsvotn, che si trova sotto il ghiacciaio Vatnajokull.

Gli esperti, infatti, hanno registrato allarmanti tremori causati da mini-terremoti al Grimsvotn, il piu' grande d'Europa.

Lo riferisce il sito di informazione IceNews.
Tornare in alto Andare in basso
O.V.N.I
junior
junior
avatar


MessaggioTitolo: Re: UN SOLO VULCANO BLOCCA L'INTERA RETE AEREOPORTUALE D'EUROPA.   Sab 17 Apr 2010, 13:27

Eruzione, chiusi scali Nord Italia



Gli aeroporti di mezza Europa restano chiusi a causa della nuvola causata dall'eruzione di un vulcano in Islanda. Annullata anche gran parte dei voli Usa-Europa, e intanto l'Unione europea fa sapere che la paralisi dei voli rappresenta una situazione "eccezionale", che non darà ai passeggeri il diritto ad essere risarciti. La nube arriverà domani sull'Italia: gli aeroporti del Nord saranno chiusi dalle 6 alle 14.


22.43 - Chiusi gli aeroporti del Nord Italia. Lo spazio aereo di tutto il Nord Italia sarà chiuso domani dalle 6 alle 14. Lo ha deciso l'Enac a seguito delle informazioni aggiornate fornite dal bollettino sullo spostamento della nube del vulcano islandese Eyjafjallajokull. La decisione, spiega l'ente per l'aviazione civile, è stata assunta "al fine di garantire la massima sicurezza dei voli italiani". Gli unici voli autorizzati saranno quelli d'emergenza.

22.00 - Scali italiani restano aperti. La nube vulcanica proveniente dall'Islanda arriverà sabato su tutto il Nord Italia; secondo le previsioni della Protezione civile entro le 14 coprirà anche Emilia-Romagna e Liguria. Non sono però previste grandi ripercussioni per il traffico aereo, poiché la nube si troverà a un'altezza di 12-13 chilometri, per cui saranno autorizzati i voli sotto i 6mila metri. Gli aeroporti, quindi, rimarranno aperti, tranne quello di Bolzano.

21.19 - Cancellati tutti i voli British Ayrways. La compagnia di bandiera britannica, British Airways, ha cancellato tutti i voli in partenza e in arrivo a Londra per la giornata di sabato.

21.15 - Attore va in taxi da Oslo a Bruxelles. L'ex Monty Python John Cleese, bloccato a Oslo a causa della chiusura degli aeroporti, ha speso 3.800 euro per farsi portare in taxi fino a Bruxelles.

20.52 - Domani altre cancellaizoni Alitalia. "Alla luce delle perduranti criticità su numerosi aeroporti europei", Alitalia ha programmato per domani, fino alle 12, "la cancellazioni dei voli da e per Londra, Amsterdam, Bruxelles e Parigi". La compagnia di bandiera "invita pertanto i propri passeggeri, con destinazioni da e per il Nord Europa e il Nord Italia, a controllare lo stato del proprio volo prima di recarsi in aeroporto, collegandosi al sito Internet www.alitalia.it o chiamando il numero verde 800.650055".

19.15 - Ryanair cancella i voli fino alle 13 di lunedì. Ryanair ha deciso di cancellare tutti i suoi voli operanti nel nord Europa fino alle 12 di lunedì 19 aprile. Lo ha comunicato la stessa compagnia irlandese che spera così di "dare ai passeggeri il maggior preavviso possibile per permettere loro di fare domanda per i rimborsi o riprenotare voli alternativi Ryanair.

19.10 - Aeroporti di Parigi chiusi fino a sabato mattina. L'ente per l'aviazione civile francese ha reso noto che gli aeroporti parigini resteranno chiusi fino a sabato mattina senza tuttavia fornire un orario preciso per una eventuale riapertura. Nel pomeriggio La Dgac aveva esteso la chiusura dello spazio aereo ad altri 20 aeroporti regionali fino alle 8 di sabatoi.

18.45 - Sabato chiude Malpensa. Il capo della Protezione Civile, Guido Bertolaso ha annunciato: "Probabilmente stasera verrà chiuso l'aeroporto di Bolzano e domani quello di Malpensa". "La nube - ha spiegato Bertolaso - comincia ad allargarsi verso l'Italia, non si può fare molto, dobbiamo seguire il comportamento del vulcano e delle correnti e aspettare che il fenomeno si esaurisca. Qui comanda madre natura".

18.00 - Polonia chiuso intero spazio aereo. L'intero spazio aereo polacco è stato chiuso al traffico, incluso l'aeroporto di Rzeszow, al sud, secondo quanto reso noto dalle autorità.

17.50 - British Airways garantisce rimborso totale. La compagnia aerea British Airways garantisce il rimborso integrale del biglietto, o una nuova prenotazione senza limiti temporali, ai passeggeri dei voli cancellati, a causa della nube di cenere. Lo conferma un portavoce della compagnia aerea in Italia, aggiungendo che sul sito www.ba.com sono presenti le indicazioni in tempo reale sui voli annullati.

17.42 - Danni di 200 mln di dollari al giorno per le compagnie aeree. E' di oltre 200 milioni di dollari al giorno il danno economico per le compagnie aeree che restano a terra con i loro voli. Lo afferma la Iata, l'associazione internazionale che raggruppa oltre 270 aviolinee del mondo. "Ai ricavi persi le compagnie dovranno aggiungere i costi di riprogrammazione dei voli, di assistenza ai passeggeri e agli aerei fermi nei vari aeroporti".

17.35 Lufthansa stop a tutti i voli fino alle 12 di sabato. La Lufthansa ha cancellato tutti i propri voli in partenza da aeroporti tedeschi o in arrivo in Germania fino a domani a mezzogiorno. Lo riferisce un portavoce della compagnia aerea.

17.26 - L'Ungheria chiude i suoi cieli. A partire dalle 19 l'Ungheria chiuderà per 24 ore il suo spazio aereo. La decisione è stata presa sulla base di una raccomandazione del servizio meteo nazionale.

17.22 - Aeroporti italiani a rischio. La nube di cenere si sta avvicinando all'Italia: se le condizioni meteorologiche non cambieranno, domani molti aeroporti del Nord Italia saranno chiusi. Una decisione definitiva verrà presa in serata da Protezione civile e autorità aeronautiche civili e militari quanto arriveranno le previsioni aggiornate del Metereological office inglese.

16.42 - Ceneri più sottili del previsto. Le ceneri del vulcano Eyjafjallajokull sono molto più sottili del previsto e il magma è molto più viscoso, tanto da rendere l'attività del vulcano più esplosiva. E' quanto emerge dalle prime analisi dell'università islandese di Reykjavik, rese note dal geofisico Mike Burton, dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv).

16.29 - Merkel bloccata a Lisbona. Slitta di un giorno il rientro dagli Stati Uniti della cancelliera tedesca Angela Merkel: la nube di cenere sprigionata dall'eruzione vulcanica in Islanda ha costretto l'aero della leader conservatrice ad una sosta imprevista a Lisbona.

16.14 - Eurocontrol: "Nessun miglioramento nelle prossime 24 ore". "Nelle prossime 24 ore non prevediamo nessun cambiamento sostanziale nella situazione venutasi a creare nei cieli europei a seguito dell'eruzione di un vulcano in Islanda, non sono previsti dunque miglioramenti immediati". Lo dice un dirigente di Eurocontrol, Joe Sultana, assicurando che "si sta lavorando per mitigare l'impatto" della situazione assolutamente "unica" che si è venuta a creare nelle ultime ore.

16.02 - Svizzera chiude spazio aereo. Anche la Svizzera ha annunciato di aver chiuso il suo spazio aereo. Le autorità aeroportuali locali precisano che tutti i voli resteranno a terra fino a sabato mattina.

15.27 - Rinviato primo volto Baghdad-Londra da 20 anni. La stessa partenza del primo volo commerciale Baghdad-Londra dall'imposizione dell'embargo all'Iraq da parte dell'Onu nel 1990, prevista per oggi, è stata rinviata a causa della nuvola di cenere vulcanica. Lo ha reso noto il ministero iracheno dei Trasporti. La cerimonia è stata rinviata a domani o domenica.

15.15 - Rep. Ceca chiude spazio aereo. La totalità dello spazio aereo della Repubblica Ceca è stato chiuso nel primo pomeriggio a causa della nuvola di cenere vulcanica proveniente dall'Islanda. Lo ha reso noto l'autorità ceca per la navigazione aerea.

15.11 - Finlandia, voli interrotti fino a domenica. Lo spazio aereo finlandese resterà chiuso a tutti i voli commerciali almeno fino alle 14 di domenica. Lo ha annunciato l'autorità aeroportuale finlandese Finavia con un comunicato.

14.13 - Enac: "Spazio aereo italiano aperto". "A metà della giornata lo spazio aereo italiano è regolarmente aperto. L'ipotesi di una sua chiusura, quindi, in questo momento non è presa in considerazione". E' quanto rende noto l'Enac in un comunicato. Per informazioni sui propri voli Alitalia ha invece attivato anche il Numero Verde 800 650055.

13.58 - Rischio abbassamento temperature. Se raggiungono la stratosfera, le ceneri del vulcano potrebbero influire sul clima della terra. Secondo un esperto austriaco, potrebbero avere "un effetto refrigerante perché ridurrebbero la radiazione solare". La stratosfera è la seconda cappa dell'atmosfera e comincia a circa 12 chilometri di altezza sopra la superficie della terra.

13.53 - Gb, autorità sanitarie lanciano l'allerta. La Health Protection Agency (HPA) britannica ha messo in guardia i sudditi di sua Maestà sugli effetti della nube. Nelle prossime ore la HPA teme che il fenomeno delle precipitazioni di materiale vulcanico possa estendersi o intensificarsi. La HPA ha consigliato a chi ha disturbi respiratori di portare sempre con sé gli inalatori o le medicazioni prescritte e limitare le attività all'aperto.

13.43 - Voli cancellati anche da Trapani. Anche da Trapani-Birgi voli cancellati. Il dettaglio della cancellazione dei voli può essere consultato sul sito della Ryanair . A causa delle cancellazioni e di alcune modifiche operative possibile che anche altri voli Ryanair in partenza ed in arrivo a Trapani subiscano ritardi.

13.40 - Torino: cancellati un terzo dei voli. Allo scalo di Torino Caselle sono stati annullati una quarantina di voli, pari a circa un terzo di tutti i collegamenti. Le cancellazioni riguardano i voli in partenza e in arrivo da Gran Bretagna, Francia, parte della Germania, Olanda, Belgio e Lussemburgo. La Sagat, la società che gestisce lo scalo torinese, invita i passeggeri a consultare il sito internet dell'aeroporto o a contattare direttamente le compagnie aree.

13.39 - Ceneri a terra: Oms lancia l'allarme. L'Organizzazione mondale della Sanità stima che, se le ceneri si dovessero posare a terra, ci sarebbero possibili problemi per la salute. La nuvola di cenere causata dall'eruzione di un vulcano è sempre "potenzialmente pericolosa", ma "non abbiamo informazioni specifiche" su questa, ha detto un portavoce. Le concentrazioni di sostanze come lo zolfo possono far raggiungere alle particelle che le compongono le zone periferiche dei bronchi e dei polmoni e causare problemi a chi soffre di asma o malattie respiratorie.

13.28 - Disagi nel Nord della Francia. L'aviazione civile francese Dgac ha riferito che gli aeroporti di Parigi e del Nord, sulla linea Bretagna-Strasburgo, resteranno chiusi fino alle 20 di questa sera. Alcuni aerei, tuttavia, tra le 12.00 e le 16:00, potranno atterrare negli aeroporti di Parigi, Charles de Gaulle e Orly.

13.24 - Spazio aereo belga, chiusura prolungata. In Belgio è stata prolungata la chiusura dello spazio aereo almeno fino alle 10 di domani mattina. Lo hanno riferito fonti ufficiali.

13.20 - Chiusi gli aeroporti di Stoccarda e Norimberga. I due scali tedeschi resteranno chiusi a causa della nuvola di cenere. Secondo quanto hanno reso noto gli scali, a Stoccarda i voli dovrebbero riprendere alle 18:00, mentre per Norimberga non è stata fatta alcuna previsione. In Germania attualmente è operativo solo un aeroporto internazionale, quello di Monaco di Baviera.

13.17 - Spazio aereo olandese chiuso fino a sabato mattina. Fonti ufficiali dei trasporti riferiscono che lo spazio aereo dell'Olanda resterà chiuso almeno fino alle 6 di sabato mattina.

12.25 - Allerta per possibile eruzione di un altro vulcano. E' allerta in Islanda per la possibile nuova eruzione di un altro vulcano sull'isola: gli esperti hanno registrato allarmanti tremori causati da mini-terremoti al Grimsvotn, che si trova sotto il ghiacciaio Vatnajokull, il più grande d'Europa. Lo riferisce il sito di informazione IceNews.

12.11 - Traffico aereo bloccato a Cracovia. Anche l'aeroporto di Cracovia è stato chiuso. Gran parte del traffico aereo da e per lo scalo della città polacca dove domenica dovrebbero svolgersi le esequie del presidente Lech Kaczynski è bloccato.

11.43 - Chiuso aeroporto di Praga. L'aeroporto internazionale di Praga - Ruzyne sarà chiuso da mezzogiorno. Lo ha reso noto il portavoce dell'aeroporto Richard Klima. La durata della chiusura non è stata resa nota. "Speriamo che la situazione migliori rapidamente, ma dobbiamo tener conto della situazione attuale", ha detto Klima.

11.34 - "L'eruzione potrebbe continuare per 48 ore". Continua anche oggi l'eruzione del vulcano sotto il ghiacciaio Eyjafjallajokull, nel sud dell'Islanda. "E' più o meno la stessa situazione di ieri, ancora erutta, produce gas e si sentono esplosioni", ha detto Armann Hoskuldsson, docente universitario: "Crediamo durerà ancora per due giorni, non può continuare con questa intensità per molto tempo. C'è una quantità limitata di magma che può fuoriuscire".

10.24 - Oggi 17mila voli cancellati. Secondo le previsioni di Eurocontrol, l'organismo europeo per la sicurezza aerea, oggi rimarranno a terra circa 17mila voli (oltre il 60 per cento dei 28.000 voli che giornalmente solcano i cieli europei). Ieri erano stati cancellati quasi 8mila voli.

10.10 - Eurocontrol, altre 24 di blocco aereo. Il blocco del traffico aereo durerà per almeno altre 24 ore a causa della nube di cenere prodotta dall'eruzione nel sud dell'Islanda. Lo annuncia Eurocontrol, l'organismo europeo per la sicurezza aerea. La nube continua a spostarsi verso sud-sudest.

09.55 - Austria chiudera lo spazio aereo. L'Austria chiuderà il proprio spazio aereo "nel tardo pomeriggio di oggi": lo hanno annunciato le autorità del controllo aereo di Vienna. Attraverso l'Austria volano ogni giorno 4.000 aerei di cui circa 1.000 solo da Vienna, importante hub soprattutto per i collegamenti in Europa centro orientale. Solo oggi sono stati cancellati a Vienna 100 voli.

09.15 - Russia, nube su penisola di Kola. La nube creata dall'eruzione vulcanica islandese ha raggiunto la penisola di Kola, estremo nord russo, dove tuttavia l'aeroporto di Murmansk funziona regolarmente, anche se la situazione tende a peggiorare per i collegamenti con San Pietroburgo, Mosca ed altre città russe 09.07 - Giappone, stop a 20 voli per l'Europa. Japan Airlines (Jal) e All Nippon Airways (ANA), i due principali vettori giapponesi, hanno detto di aver cancellato più di 20 voli per l'Europa a causa della nube di cenere.
Tornare in alto Andare in basso
O.V.N.I
junior
junior
avatar


MessaggioTitolo: Re: UN SOLO VULCANO BLOCCA L'INTERA RETE AEREOPORTUALE D'EUROPA.   Sab 17 Apr 2010, 13:28




08.59 - La Svezia riapre parzialmente lo spazio aereo. "Stiamo riaprendo progressivamente lo spazio aereo svedese, cominciando dalle regioni più settentrionali". Lo ha comunicato l'Autorità del traffico aereo svedese (Lfv) in un comunicato. "Le autorizzazioni di volo - aggiunge la nota - saranno concesse progressivamente".

08.31 - Chiusi aeroporti Amburgo e Francoforte. Le autorità dell'aeroporto di Amburgo hanno chiuso lo scalo tedesco a causa della nuvola di cenere provocata dall'eruzione vulcanica in Islanda. Lo ha detto la portavoce Katja Tempel all'agenzia stampa Dpa, spiegando che l'aeroporto rimarrà chiuso almeno fino a mezzogiorno. Chiuso anche l'aeroporto di Francoforte. I voli intercontinentali vengono dirottati verso Monaco.

08.10 - La situazione in Polonia. Tutti gli aeroporti polacchi, ad eccezione di quelli di Cracovia e Rzeszow, sono stati chiusi a causa della grande nube di cenere causata dall'eruzione del vulcano in Islanda. Giovedì era stato chiuso lo spazio aereo sopra la parte settentrionale del Paese.

07.22 - Ordinata nuova evacuazione. Le autorità islandesi hanno ordinato l'evacuazione immediata della popolazione nella zona di Fljotshlid, presso il ghiacciaio Eyjafjallajokull, teatro dell'eruzione di questi giorni. Lo riferisce il sito islandese IceNews. La nuova inondazione è "molto più grande e veloce" di quelle dei giorni scorsi, riferisce il sito. L'acqua fuoriuscita contiene blocchi di ghiaccio: strade e ponti nella zona sono in "serio pericolo" di essere distrutte.

06.30 - Gb, spazio aereo bloccato. E' stato prolungato di altre 6 ore, fino alle 19:00 ora italiana, il blocco dello spazio aereo britannico, a causa della nube di cenere del vulcano islandese. Lo ha reso noto l'agenzia britannica per il controllo del traffico aereo. Il blocco era stato prolungato, ieri sera, fino alle 13 di oggi. Nella notte la decisione di sospendere i voli per ulteriori sei ore.

01.29 - Chiusi anche gli scali della Germania settentrionale. A causa della nuvola di cenere creata dal vulcano islandese, il traffico aereo sarà interrotto fino alle 8 negli aeroporti settentrionali della Germania: Berlino, Amburgo, Hannover e Brema. Lo hanno reso noto fonti ufficiali dell'Agenzia per la sicurezza aerea tedesca.

00.35 - British Airways a terra. British Airways ha annunciato la cancellazione di tutti i suoi voli almeno per le prossime ore. "Valuteremo la situazione più in là nella giornata", ha precisato un portavoce.

00.12 - Ripercussioni anche in Tunisia. La nube vulcanica ha ripercussioni anche sul traffico aereo che dal Nordafrica punta verso l'Europa. La Tunisair, compagnia aerea di bandiera della Tunisia, ha diramato un comunicato per annunciare possibili cancellazioni di voli in partenza.

http://www.tgcom.mediaset.it/mondo/articoli/articolo479212.shtml?2&fontsize=medium
Tornare in alto Andare in basso
O.V.N.I
junior
junior
avatar


MessaggioTitolo: Re: UN SOLO VULCANO BLOCCA L'INTERA RETE AEREOPORTUALE D'EUROPA.   Sab 17 Apr 2010, 13:30

Islanda/ Allerta geosismica, segnali risveglio da altro vulcano



Roma, 16 apr. (Apcom) - Aumenta il livello di allerta geosismico in Islanda, dopo l'eruzione del vulcano Fimmvorduhals. Le stazioni di monitoraggio hanno infatti registrato segnali preoccupanti nella zona del vulcano Grimsvotn, sotto al più esteso ghiacciaio d'Europa, il Vatnajokull. Pall Einarsson, professore di Scienza della Terra all'Università d'Islanda, ha riferito che il Grimsvotn ha cominciato a dare segni di ripresa della sua attività con una serie di terremoti. Il vulcano si trova in una situazione molto simile a quella del 2004, quando eruttò. L'ultima volta il suo risveglio venne anticipato da un "joeklahlaup", un getto potentissimo di acqua scagliata in aria dalla pressione formatasi sotto al ghiacciaio. Ci sono molti indicatori che fanno prevedere una simile evoluzione nei prossimi 24 mesi, ha detto Einarsson al Visir.is. Questo non esclude che l'eruzione possa verificarsi facilmente nelle prossime settimane. Inoltre, lo scienziato ha ricordato anche il vulcano Hekla, che mediamente entra in attività ogni dieci anni, come avvenuto nel 1970, 1980, 1991 e 2000.

© riproduzione riservata

http://www.ecodibergamo.it/stories/apcom/127854_islanda_allerta_geosismica_segnali_risveglio_da_altro_vulcano/
Tornare in alto Andare in basso
O.V.N.I
junior
junior
avatar


MessaggioTitolo: Re: UN SOLO VULCANO BLOCCA L'INTERA RETE AEREOPORTUALE D'EUROPA.   Sab 17 Apr 2010, 13:32

Islanda, Nuova Allerta Eruzione Vulcanica: Cancellati 17 Mila Voli



Ice News riferisce una nuova allerta per la possibile eruzione di un'altro vulcano islandese il Grimsvotn.

Vengono registrati in queste ore, infatti, terrremoti sotto la superfice dei ghiacciaio di Vatnajokull, il più grande d'Europa, il che non escluderebbe, secondo esperti di geosismica ora sul posto, che una nuova eruzione possa verificarsi facilmente nelle prossime settimane. Dello stesso parere Pall Einarsson, professore di Scienza della Terra della prima Università d'Islanda.
Intanto stamattina l'agenzia intergovernativa Eurocontrol avava fatto sapere che la nube provocata dall'eruzione vulcanica si sta muovendo verso est e sud-est e i suoi effetti proseguiranno per almeno altre 24 ore. Parigi, Londra e Bruxelles restano off limits al traffico aereo. Eurocontrol si attende oggi che circa 11 mila voli nello spazio aereo europeo vengano cancellati. Basti pensare che di norma i voli quotidiani nello stesso spazio aereo sarebbero circa 25 mila. Anche all'aeroporto di Francoforte, il piu' grande della Germania, i voli sono stati sospesi a tempo indeterminato. La Gran Bretagna, intanto, ha deciso di estendere la chiusura del suo spazio aereo fino alle ore 01,00 di domani (24,00 GMT). Stesso provvedimento in Danimarca: anche qui lo spazio aereo rimarra' chiuso fino alle 01,00 di domani, ora italiana (24,00 GMT). Anche la Lituania chiude il suo spazio aero, come conseguenza dell'eruzione vulcanica. L'allarme delle polveri che si stanno muovendo nell'atmosfera terrestre sta creando unho stato di emergenza voli aerei che non si registrava dall'11 settembre 2001.

Lo spazio aereo italiano resta libero.

Informazioni sui voli numero verde Alitalia: 800 650055.

clicca per vedere il nuovo spettacolare video dell'eruzione

Kayenna News

Tornare in alto Andare in basso
O.V.N.I
junior
junior
avatar


MessaggioTitolo: Re: UN SOLO VULCANO BLOCCA L'INTERA RETE AEREOPORTUALE D'EUROPA.   Sab 17 Apr 2010, 13:34

Tornare in alto Andare in basso
O.V.N.I
junior
junior
avatar


MessaggioTitolo: Re: UN SOLO VULCANO BLOCCA L'INTERA RETE AEREOPORTUALE D'EUROPA.   Sab 17 Apr 2010, 13:35

Tornare in alto Andare in basso
O.V.N.I
junior
junior
avatar


MessaggioTitolo: Re: UN SOLO VULCANO BLOCCA L'INTERA RETE AEREOPORTUALE D'EUROPA.   Sab 17 Apr 2010, 18:50

Il vulcano in Islanda e le possibili ripercussioni sul clima: preoccupazioni fondate?


Influenze sul clima solo nel caso di eruzioni di notevole imponenza e lunga durata
Il risveglio del potente vulcano islandese, sotto il ghiacciaio Eyjafjallajokull, pone grandi interrogativi sul rischio di effettive influenze sul clima, principalmente legato all'eventuale lunga durata di un'attività eruttiva così forte, su cui non è il momento di creare eccessivi allarmismi.

Mauro Meloni: 16-04-2010 ore 17:37
La nube di ceneri vulcaniche, giunta su parte del Nord Europa grazie alla disposizione dei venti in quota, ha creato una vera e propria paralisi dei trasporti aerei, dato il blocco degli scali aeroportuali britannici, ma anche di Danimarca, Olanda e Belgio. Ricordiamo che le particelle vulcaniche sono in grado di bloccare i motori degli aerei, ma esse in grande quantità possono avere delle conseguenze significative anche in ambito prettamente climatico. L'immagine da satellite, nella giornata di ieri, mostrava molto chiaramente l'espansione della scia marroncina verso il Vecchio Continente, poco sopra il Regno Unito e diretta sulla Penisola Scandinava e sulla Danimarca.



Le polveri vulcaniche possono infatti arrivare ad avere un ruolo importante nello schermare la radiazione solare diretta sul nostro Pianeta, determinando alla lunga dei raffreddamenti climatici. Solamente nel caso in cui la quantità di massa espulsa dal vulcano diventi notevolmente consistente e duratura da estendersi con incisività nella stratosfera, gli effetti arriverebbero ad estendersi all'intero globo. Le particelle di zolfo rilasciate nell'alta atmosferica contribuiscono peraltro a danneggiare lo strato d'ozono. L'ultima volta che un'eruzione vulcanica ha avuto effetti importanti sul clima fu nel 1991, quando il vulcano indonesiano Pinatubo provocò un piccolo raffreddamento globale che fu in grado di frenare, in quel frangente, per almeno un anno, il galoppante "global warming".

Sostanzialmente, se l'eruzione resta a questi livelli l'influenza sul clima sarebbe del tutto scarsa o limitata, se non del tutto assente. Difficile poter dire fin d'ora quanto l'attività vulcanica possa durare a livelli così elevati, ma solo se dovesse intensificarsi o prolungarsi oltre misura si avrebbero conseguenze climatiche degne di nota. Nessuna preoccupazione quindi, se non per il fatto che le eruzioni di questo vulcano sono di solito accompagnate dall'eruzione di un altro vulcano situato nei pressi, il Katla, che si trova sotto il Myrdalsjokull (ghiacciaio appena a est del Eyiafjallajokull come possiamo vedere nella mappa sotto).


Le eruzioni di questo secondo vulcano sono di solito molto più potenti ed il ghiacciaio annesso al Katla è molto più grande, col rischio di portare quindi a un evento alluvionale del Markarsfljot, il fiume che raccoglie le acque scaturite da entrambi i ghiacciai, ancora più potente di quella in atto di cui possiamo vedere un particolare in questa foto in basso.



Nei prossimi giorni le correnti continueranno a soffiare in alta quota con prevalente componente nord-occidentale sull'Europa e di conseguenza le nuvole di cenere, all'inizio della prossima settimana, potrebbero essere ancora convogliate verso gran parte dell'Europa centrale sino a giungere sulle zone alpine. Ora non resta che attendere di vedere come evolverà l'eruzione nelle prossime settimane, per valutare più approfonditamente l'eventualità concreta di una possibile influenza a livello generale del clima delle zone almeno vicine. Si parla da tempo della possibilità di un'estate 2010 più fresca della norma in Europa e non solo per via di vari fattori fra i quali la bassissima attività solare che ci trasciniamo avanti nell'ultimo periodo. In realtà, gli ultimi dati termici di Marzo smentiscono qualunque frenata del riscaldamento globale e il periodo di El Niño, che solo adesso ci stiamo per lasciare alle spalle, di solito ha sempre favorito estati in genere relativamente calde sul Vecchio Continente e sul Mediterraneo. Di certo, in conclusione, se davvero ci dovessimo trovare dinanzi ad un'eruzione vulcanica particolarmente significativa e duratura, allora tutti questi discorsi andrebbero ampiamente rivalutati.

http://www.meteogiornale.it/notizia/17807-1-il-vulcano-in-islanda-e-le-possibili-ripercussioni-sul-clima-preoccupazioni-fondate
Tornare in alto Andare in basso
O.V.N.I
junior
junior
avatar


MessaggioTitolo: Re: UN SOLO VULCANO BLOCCA L'INTERA RETE AEREOPORTUALE D'EUROPA.   Sab 17 Apr 2010, 19:01



List of recent volcanic eruptions in Iceland

Eruptions in Iceland in since 1902

2010 Eyjafjallajökull
2004 Grímsvötn
2000 Hekla
1998 Grímsvötn
1996 Gjálp
1991 Hekla
1984 Krafla
1983 Grímsvötn
1981 Krafla 2 eruptions
1981 Hekla
1980 Hekla
1980 Krafla 3 eruptions
1977 Krafla 2 eruptions
1975 Krafla
1973 subaquatic eruption 5 km south of Landeyjar coast
1973 Heimaey
1970 Hekla
1963-1967 Surtsey
1961 Askja
1947 Hekla
1938 Grímsvötn
1934 Grímsvötn
1933 Grímsvötn
1929 Askja
1927 Askja
1926 northeast of Eldey
1924 Askja
1923 Askja
1922 Askja 2 eruptions
1922 Grímsvötn
1921 Askja
1918 Katla
1913 Austan Heklu
1910 Þórðarhyrna
1903 Þórðarhyrna
1902 Grímsvötn
Tornare in alto Andare in basso
O.V.N.I
junior
junior
avatar


MessaggioTitolo: Re: UN SOLO VULCANO BLOCCA L'INTERA RETE AEREOPORTUALE D'EUROPA.   Sab 17 Apr 2010, 19:09

Earthquake location 17 Apr 19:00 GMT




Tornare in alto Andare in basso
O.V.N.I
junior
junior
avatar


MessaggioTitolo: Re: UN SOLO VULCANO BLOCCA L'INTERA RETE AEREOPORTUALE D'EUROPA.   Sab 17 Apr 2010, 19:45

Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Re: UN SOLO VULCANO BLOCCA L'INTERA RETE AEREOPORTUALE D'EUROPA.   Gio 22 Apr 2010, 21:02


_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Re: UN SOLO VULCANO BLOCCA L'INTERA RETE AEREOPORTUALE D'EUROPA.   Gio 22 Apr 2010, 21:22

21/04/2010 14:34:59
L' EUROPA TORNA A VOLARE
Si va normalizzando la situazione negli areoporti



_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: UN SOLO VULCANO BLOCCA L'INTERA RETE AEREOPORTUALE D'EUROPA.   

Tornare in alto Andare in basso
 
UN SOLO VULCANO BLOCCA L'INTERA RETE AEREOPORTUALE D'EUROPA.
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» iscrizione solo come produttori rifiuti pericolosi
» sistri solo per i rifiuti pericolosi?
» un solo rifiuto pericoloso, MUD per tutte le tipologie?
» MATERIALI DI RISULTA DA MANUTENZIONE SERVIZI A RETE
» IMPORTANTE: tutti i link alla rete radar nazionale!!!

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
SECRETS - STORIES  :: . :: EVENTI CATASTROFICI-
Andare verso: