IL NUOVISSIMO PORTALE SUI MISTERI DELLA SCIENZA .
 
IndiceCalendarioFAQCercaRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 Razze Aliene : Esseri gia presenti sulla terra... Leggi la storia

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Altre razze aliene   Lun 20 Feb 2012, 22:38

La razza delle mantidi









Razze aliene ostili







Le principali razze aliene legate al fenomeno delle adduzioni aliene o abductions: Anubis – Gregario (Caprino) – Grigio – Horus– Lux – Mantide – Orange – Sauroide – Sei Dita – Sek – Umanoide.
Per le alte gerarchie consultare la pagina “Alte gerarchie”.


Grigio
I
Grigi costituiscono la razza aliena piu' nota, sia per l'interessamento
del cinema e della letteratura verso questa specie e sia per il fatto
che sono i primi ad intervenire in un rapimento alieno (sono la
manovalanza).

Tra
le molte razze aliene che interferiscono con gli umani, quella dei
Grigi e' la meno importante da un punto di vista gerarchico, in
quanto
sono solamente degli schiavi che eseguono materialmente le abductions
per conto delle altre razze aliene. I grigi infatti sono incaricati di
prelevare fisicamente l'addotto, di impiantare microchips, di eseguire
esami e operazioni chirurgiche.

Questi
alieni sono caratterizzati dalla mancanza di forza fisica ed energia
vitale, ma hanno un forte potere psichico e telapatico, che utilizzano
spesso per trarre in inganno gli addotti. Ad esempio nelle adduzioni che
avvengono nell'infanzia, e' tipico per i Grigi farsi scambiare come un
animale oppure come un bravo personaggio delle fiabe, tipo un elfo o un
folletto.

In
campo scientifico i Grigi sono chiamati EBE (Entità Biologiche
Extraterrestri), infatti sono di fatto dei cyborg ottenuti per
clonazione e non dotati di una propria autonomia.

I
Grigi nelle abductions si ricoprono di una sostanza giallastra che di
notte li rende luminescenti, e inoltre sono caratterizzati da un odore
molto sgradevole che ricorda quello dello zolfo.

Esistono
diversi tipi di Grigi, abbastanza simili tra di loro, ma differenti per
l’altezza e per il colore e la rugosita' della pelle. La specie piu'
comune ha un'altezza di circa 120 cm, poi tra le altre conosciute ce ne
e' una di colore nero con una statura maggiore, e poi la razza Testa a
Cuore, che ha un'altezza di 150 cm e, come dice il nome, la testa a
forma di cuore (presenta un incavo centrale) con la pelle molto rugosa.



(Grigio, disegno di Anonimo)

Sauroide
I Sauroidi sono una razza aliena che discende dai dinosauri terrestri e che oggi interagisce con noi tramite abductions.
I
Sauroidi sono alti circa 2,80 m e il loro aspetto viene descritto come
quello di un drago o di un coccodrillo in posizione eretta, anche se il
muso è arrotondato come quello di un serpente. Hanno cinque dita palmate
nelle mani e nei piedi, e inoltre hanno un'unghia rostrata
sull’avambraccio distante dalla mano. La pelle, di colore verde-marrone,
e' dotata di scaglie e sembra sempre umida e traslucida. Gli occhi sono
dotati di una sotto-palpebra e le iridi cambiano di colore, dal
giallo-verde al rosso vivo, in base all’umore, e infine le pupille sono
verticali. Il Sauroide inoltre presenta una cresta che si alza quando
l'alieno e' particolarmente arrabbiato. La grossa coda viene utilizzata
come sostegno quando il Sauroide sta fermo sulle sue tozze gambe, ed
eventualmente viene utilizzata come arma di attacco.



(Sauroidi, disegni di Anonimo)
Nelle
adduzioni I Sauroidi agiscono manipolando il tempo, creando quel
fenomeno noto come “missing time”. In questo contesto, con il loro
intervento spesso causano paralisi all'addotto, durante il quale si
riesce persino a percepire il respiro pesante e rumoroso del Sauroide.

La
razza Sauroide ha stipulato in passato un accordo con il Lux,
trovandosi adesso in una sorta di simbiosi mutualistica con questo
parass
ita.
I Sauroidi avevano bisogno di acquisire maggiore conoscenza
dell'universo, mentre il Lux trovava in questa razza una forza enorme e
un contenitore in cui vivere, da cui avrebbe potuto trarre molta
energia.

Sia
i Sauroidi che I Lux, per sopravvivere hanno bisogno di grandi risorse
di energia che acquisiscono tramite l'anima degli uomini. Infatti I
Sauroidi nelle adduzioni utilizzano dei macchinari che servono per
strappare per breve tempo le anime dagli addotti ed immetterle nei loro
corpi per rivitalizzarsi.

Il
macchinario citato si trova in basi sotterranee ed e' principalmente
costituito da due cilindri verticali: il primo e' trasparente e contiene
una sostanza liquida, mentre il secondo e' di materiale metallico ed e'
piu' tozzo e contiene una sostanza gelatinosa. Nel primo cilindro viene
inserito un alieno Sauroide oppure un ibrido umano-sauroide e nel
secondo viene inserito l'addotto. Quando il procedimento inizia,
l'addotto sente una forte vibrazione in tutto il corpo dovuta alla
rapida messa in rotazione delle pareti del cilindro metallico. Quando
viene raggiunta la frequenza giusta, l’anima dell’addotto si stacca e
viene convogliata nell’altro cilindro, dove è posto l’alieno da
rivitalizzare. L’Anima quindi entra nel corpo dell’alieno e lo rigenera,
ma il suo corpo non e' predisposto al contenimento dell'anima, e quindi
dopo pochi secondi l’Anima torna nell’addotto.



(Sauroidi, disegni di Anonimo)
I Sauroidi sono inoltre una di quelle tipiche razze che impianta le loro Memorie Aliene negli addotti.
La
Memoria Aliena e' una zona della memoria umana ad accesso negato in cui
vengono inserite da certi alieni le informazioni (spirito e mente) di
un esemplare di alieno di una certa importanza per preservarle per il
futuro. Sostanzialmente la Memoria Aliena e' il backup di un alieno
defunto che, per mantenerlo in un certo senso vivo, viene impiantato nel
corpo di un addotto, che a questo punto diventa portatore (carrier) di
un'entita' aliena che lo condiziona per tutta la sua vita.

Le caratteristiche degli addotti con Memoria Aliena di Sauroide sono tipicamente:



  • carattere particolarmente scontroso e superbo;
  • alimentazione basata prevalentemente sull'assunzione di carne (come i Sauroidi);
  • caratteristiche fisiche “da sauro”, ad esempio capelli con la cresta.


Lux
Il lux e' una entita' che parassita buona parte della popolazione di questo pianeta, e non solo.
Questo
essere non ha corpo e non e' fatto di materia. E' uno spiritello che
viene spesso visto come un essere luminoso bianco giallo con una sagoma
che ricorda quella di un bambino. E' parte di un'entita' piu' grande, un
essere di luce che vive grazie all'energia raccolta dai piccoli lux
tramite gli altri esseri viventi.



(Lux, disegni di Tiziano Tummolo)
Caratteristiche delle persone parassitate da lux sono:



  • stanchezza perenne (il Lux assorbe energia);
  • sensi
    di colpa (la voce interna del Lux induce sensi di colpa per ogni
    errore della persona, mentre esalta le azioni svolte grazie al suo
    consiglio, spacciandosi cosi' per il buon consigliere di cui la persona
    non puo' fare a meno);

  • religiosita'
    (il Lux cerca di tenere manipolate le persone tramite la religione, e
    le induce a pregare madonne o figure analoghe, per assorbire meglio
    l'energia).



Umanoide
Gli
Umanoidi sono una serie di razze aliene che si sono sviluppate su vari
pianeti, in diversi sistemi stellari, ad esempio nella costellazione del
Cane Maggiore, del Toro, e di Orione.

Tra
gli Umanoidi si devono necessariamente distinguere due fazioni, ovvero
quella ostile e quella positiva, di cui pero' ci occuperemo in un
prossimo articolo.



(Umanoidi, disegni di Anonimo)
Gli
Umanoidi sono tutti accomunati da un aspetto simil-umano, da cinque
dita nelle mani e dagli occhi chiari tipicamente con pupille verticali
(come quelle dei gatti). Altre loro caratteristiche variano da specie a
specie, come il colore della pelle che puo' variare da chiara a piu'
abbronzata, il colore dei capelli che puo' variare da biondo chiaro a
rossiccio e l'altezza che puo' variare da 1,80 m a 2,20 m. Inoltre, a
differenza di altre razze aliene, ci sono sia i maschi che le femmine.

Gli
Umanoidi che conducono le abductions si distinguono dalle altre razze
aliene per i loro modi di fare piu' gentili e con un comportamento piu'
disponibile verso gli addotti, fornendo ad esempio rassicurazioni e
spiegazioni in modo telepatico alla persona.

Gli
Umanoidi sono solitamente i primi ad intervenire nell'arco della vita
di un addotto, addirittura gia' prima della sua nascita, e inoltre sono
coloro che si occupano di intervenire in casi di urgenza per salvare
l'addotto da un incidente mortale o da un tentativo di suicidio
(intervengono come farebbe un allevatore di animali che non puo'
permettersi di perdere il suo bestiame).

Le caratteristiche degli addotti con Memoria Aliena di Umanoide sono tipicamente:



  • alimentazione vegetariana;
  • pratica di meditazione o tecniche di rilassamento;
  • pratica di arti marziali;
  • adesione a religioni o filosofie orientali.


Orange
Una delle razze aliene facenti parte del gruppo degli Umanoidi.
Sono
alti da 1,80 a 2,00 m, hanno pupilla verticale, cranio allungato che si
assottiglia progressivamente sui lati partendo dalla fronte, pelle
abbronzata, capelli rossicci e sono vestiti con tute blu scuro
attillate. La tuta è caratterizzata dalla presenza sul pettorale
sinistro di uno stemma a forma di due triangoli intrecciati.



(Umanoide "Orange", disegno di Simone Bonomo)


Mantide
La razza aliena delle mantidi e' una di quelle razze ostili che interagisce con noi tramite abductions.


(Mantidi, disegni di Tiziano Tummolo)
La
tipologia piu' comune di Mantide e' quella di colore verde, ma esistono
anche altre specie di colore bruno, poi altre piu' rare di colore
ruggine dorato, e infine quelle bianche, che sono al piu' alto livello
gerarchico.

L'altezza
delle mantidi e' variabile in base al tipo di mantide: parte dai due
metri, per quelle piu' basse, mentre l'altezza media e' tra i quattro e i
sei metri.

Le
mantidi collaborano nelle abductions con i militari israeliani e hanno
avuto sempre rapporti con questo popolo a partire dalla loro origine.

Questa razza e' una fra quelle che impianta le loro Memorie Aliene negli addotti.
Le caratteristiche degli addotti con Memoria Aliena di Mantide sono tipicamente:



  • gracilita';
  • origini ebraiche.


Horus
L'Horus
e' una razza aliena molto potente, che interagisce con noi tramite
abductions. L'alieno Horus ha un’altezza che varia dai 4 ai 6 metri ed
ha un'aspetto che ricorda vagamente quella di un pollo, vista la
presenza del becco. E' un volatile, ma e' dotato di arti (braccia e
gambe) ed e' di corporatura molto magro e rinsecchito.




(Horus, disegno di Il Frenk)
Curiosamente,
secondo le antiche leggende, nel periodo predinastico dell'Egitto erano
direttamente gli dei (alieni) a regnare, mentre nel periodo successivo i
faraoni (uomini) si ritenevano diretti discendenti degli dei. Infatti,
l'aspetto e i decori del volto dei faraoni egizi prendevano spunto dal
volto degli antichi dei, ovvero della razza aliena degli Horus!


(Horus, disegno di Simone Bonomo a sx e faraone egizio a dx)
La
razza degli horus e' caratterizzata dall'essere parassitata con
un'entita' demiurgica oscura molto potente, che gli permette di essere
temuto e rispettato dalle altre razze aliene.



Sei Dita
Il
Sei Dita e' un alieno cyborg alto dai 2 ai 4 metri. La testa e' di
aspetto secco e inquietante, con un volto stempiato e con molte vene
visibili in faccia. Gli occhi hanno la pupilla verticale nera e l'iride
e' giallo elettrico. I capelli sono sottilissimi e nel complesso sono
bianchi e molto lunghi. La loro pelle è bianca con striature dovute alle
vene di colore violaceo. Le mani hanno 6 dita di lunghezza uguale, a
parte il pollice. Sono tutti vestiti con una tunica bianca e portano
sempre al collo una medaglione.





(Sei Dita, disegni di Il Frenk)
Questi corpi-robot sono stati costruiti appositamente per contenere l'entita' chiamata Ringhio, di cui si parla nella pagina “Alte gerarchie”.
Il
Ringhio quindi, seppur isolato nell'anti-universo morente insieme al
Demiurgo Oscuro, riesce anche ad operare direttamente in questo
universo, parassitando questo cyborg noto come il Sei Dita.




(Sei Dita, disegno di Anonimo)
Gregario (Caprino)
Gli
Umanoidi-Caprini sono razze aliene che svolgono la funzione di gregari
di altre razze aliene di piu' elevata gerarchia, per compiere operazioni
materiali come operazioni chirurgiche, impianti di chip e la creazione
di specie ibride con noi.

Questi gregari hanno sembianze umanoidi alti circa 2 metri, ma presentano delle corna ricurve all'indietro. Sono caratterizzati da un
bell'aspetto fisico, con il torace particolarmente robusto nella parte
superiore, che tende a miniaturizzarsi nella parte inferiore, terminando
con gambe sempre piu' affusolate e sottili, quasi pesciformi.

Queste
creature sono tipicamente ricordate “in sogno” dalle addotte femmine,
con cui sembra che intrattengano rapporti sessuali finalizzati alla
creazione di ibridi.



(Gregario Umanoide-Caprino, disegno di Tiziano Tummolo, tratto da "La gerarchia aliena")


Anubis
La
razza aliena degli Anubis ha un aspetto simile a quello conosciuto
nelle nostre antiche culture terrestri, in particolare e' identico alla
rappresentazione del dio Anubi degli antichi Egizi,
il dio dell'oltretomba, o dell'aldila'.
Gli
Anubis hanno la testa da cane o sciacallo, sono alti dai 3 ai 6 metri e
sono di entrambi i sessi. La corporatura e' umana e robusta, mentre il
colore della pelle e' nero ebano.

La
razza Canide appartiene ad una gerarchia superiore fra le razze aliene
che hanno stabilito una simbiosi con entita' demiurgiche oscure, in
particolare svolge una funzione di controllo e di protezione nei
confronti di altre razze aliene come i Falconiani (Horus) e i Sei Dita.




(Canidi Anubis, disegni di winterWolf)
Sek
La razza aliena Felina dei Sek (nome della dea leonessa Sekhmet nell’antico Egitto) e' caratterizzata da un
aspetto umanoide con la testa da leone e il corpo ricoperto di una
pelliccia color marroncino chiaro, quasi dorato. Sono alti più di 2
metri e portano una tuta blu aderente simile a quella degli umanoidi
Orange, salvo un diverso simbolo sul pettorale.



(Felino Sek, disegno di Il Frenk)

_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
nibiru2012
junior
junior
avatar


MessaggioTitolo: Re: Razze Aliene : Esseri gia presenti sulla terra... Leggi la storia   Mar 18 Gen 2011, 12:16

Sts-114, la missione Nasa che riconobbe ufficialmente un Ufo



STS-114 è il codice della missione spaziale svolta dallo Space Shuttle Discovery a partire dal 26 luglio2005.

I media di tutto il mondo hanno dato molto risalto a questa missione, perché è stata la prima dopo il Disastro del Columbia del 1º febbraio 2003.

Il comandante era una donna, Eileen Collins. Forte della sua esperienza di volo sia in atmosfera sia nello spazio, Eileen è stata in grado di gestire senza problemi e con estrema precisione il difficile atterraggio del Discovery.

La missione STS-114 segnò il ritorno al volo dello Space Shuttle dopo l'incidente del Columbia e fu il secondo volo comandato da una donna (Eileen Collins, comandante anche della missione STS-93). Il volo era stato originalmente assegnato all' Atlantis, ma venne deciso di utilizzare il Discovery dopo la scoperta di un problema al sistema di frenata dell' Atlantis. Il Discovery fu anche il primo Space Shuttle a riprendere il volo dopo l'incidente del Challenger, nella missione STS-26 diciassette anni prima.




La missione comprendeva l'invio di rifornimenti alla Stazione Spaziale Internazionale, tuttavia lo scopo principale era il test e la valutazione delle nuove tecniche di sicurezza per i voli Shuttle, tra cui nuove procedure di ispezione e di riparazione. L'equipaggio utilizzò il nuovo Orbiter Boom Sensor System (OBSS), un insieme di strumenti collegati ad un braccio di 15 metri pensato per rilevare dei danni al sistema di protezione termico. Le aree controllate furono il naso anteriore, il bordo anteriore delle ali, il compartimento dell'equipaggio e altre regioni indicate dagli ingegneria a terra in base ai video ripresi durante il decollo.

Il volo venne classificato come Logistic Flight 1: oltre ai rifornimenti, venne riparato un giroscopio della stazione spaziale e fu trasportato il Multi-Purpose Logistics Module Raffaello (costruito dall'Agenzia Spaziale Italiana) e la External Stowage Platform-2.


Stephen Robinson durante la terza passeggiata spaziale







L'equipaggio effettuò tre passeggiate spaziali, la prima delle quali dimostrò le tecniche di riparazione dello scudo termico, la successiva installò il nuovo giroscopio a sostituzione di quello danneggiato. La terza passeggiata incluse l'installazione della External Stowage Platform e una delicata operazione sullo Shuttle, la prima mai effettuata durante una passeggiata spaziale sull'esterno di un veicolo in volo. Il 1º agostogap filler sporgenti e che durante la terza passeggiata sarebbero stati ispezionati. Questi due riempimenti che erano fuoriusciti dalla loro sede potevano rappresentare un problema incrementando il surriscaldamento durante il rientro. Robinson è stato fissato al braccio robotico Canadarm 2 per poter arrivare alla parte inferiore dell'orbiter. I gap filler sono stati estratti manualmente con facilità. Durante la stessa giornata l'attenzione della NASA fu rivolta al rivestimento termico situato vicino al finestrino del comandante, ma attraverso test condotti a terra fu dimostrato che non erano presenti problemi per il rientro. era stato infatti annunciato che nella parte inferiore dell'Orbiter erano presenti due

Il 30 luglio venne annunciato che la missione sarebbe stata estesa per un giorno, in modo che l'equipaggio del Discovery potesse aiutare l'equipaggio della stazione spaziale nei compiti di manutenzione. Tra le altre cose lo Shuttle fu utilizzato per far recuperare 1220 metri di altitudine alla Stazione Spaziale, che a causa dell'attrito con gli strati superiori dell'atmosfera perde circa 30 metri al giorno.

Il rientro atmosferico e l'atterraggio erano stati pianificati per l'8 agosto a Cape Canaveral, ma le condizione atmosferiche costrinsero a rimandare l'atterraggio il giorno seguente nella base Edwards Air Force Base in California, dove il Discovery toccò terra alle 12:11 UTC.

Quello che la Nasa non racconta è l'avvistamento di un Ufo molto grande che si avvicinava ad altissima velocità alla Terra per poi cambiare direzione in pochi attimi contravvvenedo alle leggi (conosciute) della fisica. Il filmato è talmente palese che la stessa Nasa ha dichiarato per la prima volta ufficialmente che quello era un oggetto non identificato. Di seguito il video girato duranto la missione sts-114





Tornare in alto Andare in basso
nibiru2012
junior
junior
avatar


MessaggioTitolo: Re: Razze Aliene : Esseri gia presenti sulla terra... Leggi la storia   Mar 18 Gen 2011, 12:14

Il rapporto dei piloti neozelandesi sugli ufo giganti


0




Roma, 23 dic. (Apcom) - Un alieno gigante con una scarpa numero 440: è solo una delle creature avvistate negli ultimi 60 anni in Nuova Zelanda, secondo alcuni documenti riservati resi pubblici dall'Aeronautica militare neozelandese. Come riporta il quotidiano britannico The Daily Telegraph, le oltre 2mila pagine di documenti avrebbero dovuto essere pubblicate solo nel 2050 ma sono state diffuse in ossequio alla legge sulla libertà di informazione. Alcuni avvistamenti sono completi di schizzi e disegni - ad esempio un alieno con una cintura argentea e un casco con un visore - ma i rapporti più dettagliati sono quelli dei piloti di linea: fra questi, il più famoso "mistero" ufologico sui cieli della Nuova Zelanda, che nel 1978 interessò anche l'allora premier Robert Muldoon. Oltre a delle luci in cielo osservate e filmate dai piloti, i radar rilevarono degli oggetti misteriosi quando nelle vicinanze non era stato segnalato alcun apparecchio: una vicenda che non è mai stata spiegata in modo soddisfacente.

Fonte:apcom
Tornare in alto Andare in basso
nibiru2012
junior
junior
avatar


MessaggioTitolo: Re: Razze Aliene : Esseri gia presenti sulla terra... Leggi la storia   Mar 18 Gen 2011, 12:13

Il video dell'Ufo che è atterrato in Giappone



Il filmato qui sotto è considerato dai giapponesi appassionati di UFO come il video più avvincente mai preso in Giappone di quello che potrebbe benissimo essere un veicolo spaziale di origine extraterrestre, dimostrando che gli alieni stanno visitando la Terra.
Sorprendentemente la clip UFO è stata solo da poco pubblicata al di fuori del Giappone. Molti ufologi parlano a punto di cospirazione mondiale che bloccano il flusso di informazioni sugli UFO tra paesi e culture.
Questo video UFO sbalorditivo è apparso nello show del sig Hazime Makoto quasi un anno fa. Signor Hazime Makoto, 75 anni, è la personalità giornalistica più conosciuta in Giappone (forse per il Giappone è quello che Jaime Maussan è in Messico).
Fortunatamente, un lettore ha finalmente avvertito All Web News (l'unico sbocco al mondo dei media, che copre le questioni estranee uncensored) della sua esistenza.




Tornare in alto Andare in basso
nibiru2012
junior
junior
avatar


MessaggioTitolo: Re: Razze Aliene : Esseri gia presenti sulla terra... Leggi la storia   Mar 18 Gen 2011, 12:11

L'Ufo filmato in Perù



Martedì, 4 gennaio, alle sette e mezza di sera, gli abitanti di Barrios Altosin Lima, in Perù si sono sorpresi osservando un oggetto volante non identificato. Il fenomeno è durato una mezz’ora, numerosi testimoni hanno filmato l’oggetto.
“Dobbiamo renderci conto che abbiamo a che fare con un vero UFO”, ha detto Julia Gutierrez testimone, indicando così che non è la prima volta che un simile spettacolo si è verificato nella loro città . Ma questa volta aveva la fotocamera, in maniera rapida l’ha afferrata ed ha ripreso l’enorme oggetto da diverse posizioni.
La notizia è stata data anche dalla tv peruviana, si attende di sapere se i radar abbiano o meno osservato lo strano fenomeno.
Il ministero della difesa al momento tace.




Tornare in alto Andare in basso
nibiru2012
junior
junior
avatar


MessaggioTitolo: Le Prove    Mar 18 Gen 2011, 12:07

Le più svariate prove che i governi di tutto il mondo non sono
riusciti a nascondere per tempo e che ora sono a disposizione della
pubblica informazione. Rimarrete sorpresi delle cose che sono successe e
che stanno succedendo da quando l'uomo è riuscito a convogliare le
informazioni nel luogo più sicuro del pianeta.Internet



La battaglia Ufo avvenuta nel 1561 a Norimberga


0


Rappresentazione grafica dell'evento realizzata da un testimone dell'epoca

Ciò che accadde sopra i cieli della città di Norimberga è stata probabilmente una grande battaglia tra flotte ufologiche nemiche. All'alba del 4 aprile 1561, gran parte degli abitanti della città furono testimoni di un avvenimento forse unico nella storia dell'umanità: decine e decine di oggetti volanti erano impegnati a darsi battaglia sul cielo di Norimberga. Le cronache del tempo descrissero la battaglia nei minimi particolari e affinché della vicenda ne rimanesse perpetua memoria furono eseguite diverse incisioni su legno e stampe su carta.

Il disegno dell'epoca (incisione su legno eseguita da Hans Glaser subito dopo il fatto e conservata a Zurigo, presso la Collezione Vichiana) è certamente esaustivo di quanto accaduto: vi si vedono sfere di varie grandezze e di vari colori, isolate o allineate o in formazione, strani velivoli crociati e altrettanto strane croci con sfere, cilindri di varie forme e grandezze, assai simili ai cannoni e alle colubrine, con sfere all'interno o sfere al momento dell'espulsione dalla canna, tubi diritti, ricurvi o rotti, due paia di gigantesche ali dietro al sole ed un'enorme oggetto volante, di color nero, a forma appuntita, assai simile alla punta di una lancia, che se ne sta al di sotto della battaglia aerea.

L'avvenimento si protrasse per più di un'ora ed ebbe termine allorquando diverse sfere furono abbattute e si schiantarono al suolo, in fiamme, alla prima periferia della città, causando un enorme incendio. Stando a quanto ha voluto trasmetterci l'artista, il fuoco durò certamente molte ore perché consentì al popolo atterrito di avvicinarsi per controllare che cosa fosse mai piovuto dal cielo. I velivoli erano certamente guidati forme di vita intelligenti poiché le cronache parlano di "larghi tubi" dai quali fuoriuscivano improvvisamente piccoli tubi che, a loro volta, lanciavano sfere colorate. Per quanto riguarda le grandezze delle sfere, osservando le persone in basso a destra, se ne deduce che dovevano certamente avere un diametro di almeno una decina di metri.



Riflessione storica



A questo punto, al fine di inquadrare storicamente tale avvenimento, conviene esaminare il periodo storico in cui esso è maturato e riflettere sul nuovo contesto politico-religioso venutosi a creare in quegli anni. Nel 1555, sei anni prima dell'evento di Norimberga, vi era stata la Pace di Augusta, firmata tra l'Impero e la Lega di Smalcalda (piccola località tedesca della Turingia), la quale sancì ufficialmente la divisione della Germania tra cattolici e luterani. In seguito a questo trattato vi fu un'autentica rivoluzione nei costumi europei e mentre prima tutti i cristiani d'Europa dovevano prestare obbedienza alla sola Chiesa Romana ora si instaurava il principio del "Cuius regio eius religio" per il quale i sudditi furono obbligati a seguire la confessione religiosa del loro sovrano e, al tempo stesso, a correre il rischio di passaggio continuo da una confessione religiosa ad un'altra.

Come ogni trattato, questa pace aveva molti altri vincoli tra i quali è bene ricordare anche quello della regolamentazione dei beni appartenenti alla Chiesa, sequestrati dai protestanti ed ora regolarizzati fino all'anno 1552. L'accordo, inoltre, escludeva confessioni religiose minori: calvinisti, anabattisti e zwingliani. Tuttavia, l'Imperatore Carlo V rinunciò ad imporre alla Germania l'egemonia dell'Impero in campo religioso e scelse la politica degli equilibri sottili perché si era in piena Controriforma: essa si sviluppò, appunto, tra il 1550 ed il 1660. Nell'anno 1563 vi fu, poi, la fine dei lavori del famoso Concilio di Trento, iniziati nel 1545 e protrattisi per quasi vent'anni. Siamo, dunque, in pieno periodo di Inquisizione, col suo temuto Tribunale gestito dalla Congregazione cardinalizia del Sant'Uffizio, con il quale la Chiesa condusse una battaglia contro ogni forma di eresia e decretò l'inizio più cupo della sua storia attraverso azioni terribili: la persecuzione degli Ebrei, la censura sulla stampa, l'indice dei libri proibiti e, la caccia alle streghe, protrattasi fino al 1650 circa.


Video

Tornare in alto Andare in basso
nibiru2012
junior
junior
avatar


MessaggioTitolo: Re: Razze Aliene : Esseri gia presenti sulla terra... Leggi la storia   Mar 18 Gen 2011, 12:05

I Nordici




Gli umanoidi di tipo Beta hanno aspetto perfettamente umano, al punto da potersi mescolare tra noi senza alcun problema di poter essere scoperti. Indossano tute bianco-azzurre, cinture che stringono la vita e gioielli dorati. Sono molto carini ai contattisti, ovvero ai sensitivi che asseriscono di aver stabilito una forma di contatto, fisico o mentale, con i "fratelli spaziali". A tale tipo apparterrebbero gli alieni che negli anni settanta contattarono il catanese Eugenio Siragusa con numerosi incontri ravvicinati sull'Etna e il contattista Billy Meyer in Svizzera


Essi, definiti da alcuni "angeli della Bibbia", sarebbero venuti per salvarci. Esisterebbe poi una variazione detta Beta-2 costituita da individui di pelle scuro-olivastra decisamente perfidi sarebbero in contrasto con i Beta, caratterizzati dal loro abbigliamento nero e dall'uso di veicoli scuri che avrebbero l'intenzione di ostacolare il "contatto" Alcuni li chiamano M.I.B.(Man in black) o Uomini in Nero anche se alcuni studiosi sostengono che questi ultimi sarebbero in realtà individui terrestri utilizzati per nascondere alla popolazione mondiale il fenomeno UFO. Inoltre Steiger accenna anche le Beta-F, entità che compaiono come delle visioni ai giovani sensitivi, scambiate, a volte, anche per la Vergine Maria (Apparizioni mariane, Fatima, Lourdes ecc.).

Si distinguono, però, in questa categoria gli Ummiti. La loro collocazione, a detta di diversi contattisti spagnoli, è su Ummo, un pianeta distante 14,6 anni luce da noi, presso la stella Wolf 424. Gli Ummiti sono individui alti e biondi distinguibili da un europeo nordico soltanto per la mancanza dell'epiglottide. Sembrerà insolito ma i pochi testimoni di incontro con gli Ummiti sostengono che essi parlino con una voce tipo Paperino e presentino chiazze a scaglie sulla pelle. Si sarebbero segretamente installati sulla Terra circa dagli anni '50, sulla montagna francese del Cheval Blanc a La Janvie.Qui avrebbero osservato per alcuni anni il comportamento di noi umani, poi, per mettersi in contatto con noi avrebbero pensato di... scrivere lettere ad ufologi di tutto il mondo! Difatti arrivarono migliaia di lettere, soprattutto ad ufologi e contattisti spagnoli, recanti come simbolo di identificazione, una sorta di croce a sei braccia (come una doppia E). Il mistero sembra comunque stato risolto nel 1993 grazie al ricercatore spagnolo Javier Sierra, il quale identificò in Jose' Luis Jordan Pegna, un parapsicologo paranoide fanatico per il sovrannaturale, il "mittente ummita". E' uno dei tipici fatti di falso di cui l'ufologia è costellata e che hanno fatto scemare la credibilità di operatori e testimoni del settore


http://videomisteri.altervista.org/razze-aliene/877-i-nordici-
Tornare in alto Andare in basso
nibiru2012
junior
junior
avatar


MessaggioTitolo: Re: Razze Aliene : Esseri gia presenti sulla terra... Leggi la storia   Mar 18 Gen 2011, 12:04

I Grigi tipo 3



GRIGIO ALTO


Altezza: 1.75-1.80 circa
Pelle: grigio chiaro, oppure giallina diafana, a volte bianca, liscia o grinzosa.
Muscolatura: esile, asciutta, l'ipotonicità muscolare è messa ancora più in evidenza
Occhi: scuri, grandi, allungati a mandorla e inclinati.
Abiti: vari, spesso appaiono completamente nudi, altre volte hanno vestiti bianchi o chiari.
Biologia: Non sono disponibili molti dati, tranne l'innaturale lentezza con cui spesso si muovono questi esseri. Sembrano spesso ricoprire ruoli di comando, e possiedono talvolta una sorta di saggezza ancestrale.


Curiosità: sembra che siano stati ritrovati resti nella "tomba del visitatore" nella piana di Giza. Leggi tutto


Tornare in alto Andare in basso
nibiru2012
junior
junior
avatar


MessaggioTitolo: Re: Razze Aliene : Esseri gia presenti sulla terra... Leggi la storia   Mar 18 Gen 2011, 12:03

I Grigi tipo 2

Grigio "Orange"
Altezza: 1.50 circa
Pelle: dorata, nelle femmine è arancione (da qui il nome), un pò ruvida.
Muscolatura: esile e asciutta.
Capelli: assenti, la testa ha la forma di un cuore (incavata al centro).
Mani: cinque dita, nelle femmine tre.
Occhi: scuri e grandi
Biologia: pochi dati a disposizione, sembra comunque che questi esseri abbiano notevoli capacità telepatiche.

Roswell è sicuramente il primo caso in cui appaiono i "Grigi". Sono molti i testimoni - civili o ex militari - che nel Luglio 1947 videro i corpi di alcuni esseri alieni dalla pelle grigia sul metro e 20 di altezza. Questi esseri furono portati via prima dal luogo del crash e in seguito inviati a Forth Worth. Il discusso video di Ray Santilli, inerente l'autopsia, se autentico, mostra uno dei corpi alieni recuperati sul luogo del crash. I primi "Grigi" viventi di cui si parla più o meno apertamente nei testi di ufologia, sono quelli testimoniati dai coniugi Hill. Per mezzo della ipnosi regressiva gli Hill fecero alcuni disegni ed in seguito alcuni artisti li aiutarono a stilare un autentico 'identikit' dei loro "rapitori". In effetti, per quanto somigliassero alla classica tipologia di "Grigio", alcuni dettagli farebbero pensare potersi trattare di una razza simile, forse imparentata con i famosi "Greys", ma con alcune differenze sostanziali. I loro occhi non erano coperti da lenti, parlavano, avevano uniformi. Successivamente, i casi di Abductions di Linda Cortile, Katharina Wilson, John Velez, e soprattutto quelli dell'autore di best seller Withley Strieber iniziarono ad interessare il pubblico. A gettare benzina sul fuoco pensò il pilota John Lear, ex agente CIA, che accusò il governo USA di aver "...stilato un contratto con i Grigi", da lui stesso definito: 'patto scellerato'. Successivamente anche Bob Lazar uscì dall'anonimato asserendo di aver lavorato per lungo tempo nell'Area51, dove sarebbero stati custoditi anche dischi volanti e, anche se non vide mai alieni, sembra che la base fosse piena di cartelli raffiguranti dei Grigi con sotto la scritta "Attenzione: loro sono qui". Nel video seguente viene mostrato una variante del classico orange avvistato e catturato in Brasile a dimostrare il fatto che ci sono molte varieati di alieni che vengono da diverse parti dell'Universo

Tornare in alto Andare in basso
nibiru2012
junior
junior
avatar


MessaggioTitolo: Re: Razze Aliene : Esseri gia presenti sulla terra... Leggi la storia   Mar 18 Gen 2011, 12:01

I Grigi tipo 1


Grigio "Classico"
Altezza: 1.20 circa
Provenienza: Sistema Stellare Zeta ReticuliPelle : grigio chiaro, liscia come quella di un delfino. In alcuni casi può apparire grinzosa o più bitorzoluta.
Muscolatura: esile, asciutta, i muscoli sono ipotonici e spesso appaiono tanto ridotti da essere aderenti alle ossa.
Capelli: assenti Mani: quattro dita
Occhi: spesso sono coperti con delle lenti scure e morbide, che gli conferiscono un'aspetto inquietante. Una volta rimosse le lenti (ma questo avviene solo in ambienti a loro congeniali), gli occhi appaiono molto grandi, estrusi (avvolgono il lato del cranio, garantendo un'ottima vista periferica) e abbastanza inclinati. Le pupille , anch'esse molto grandi, di solito appaiono blu o marroni.
Biologia: Dalla pelle ogni tanto può secernere un liquido assimilabile al nostro sudore ma dall'odore più forte, in quanto sembrerebbe che i grigi non possiedano organi evacuatori. Evidentemente le tossine in eccesso vengono espulse unicamente col sudore, il che lo rende di pessimo odore. Il cervello è molto più sviluppato del normale, consentendogli di sopperire alla debolezza muscolare con incredibili capacità telepatiche e telecinetiche. Sembra infatti che siano dotati di 4 lobi, due frontali e due posteriori, il che li metterebbe in grado di interagire con i campi magnetici di oggetti fisici - e del corpo umano - anche a scopo difensivo, e con risultati eccezionali. Mangiano cibi terrestri a volte, ma la loro digestione è più complessa della nostra. Sembra che i Grigi 'classici' siano assolutamente vegetariani e amino i cibi zuccherini. Di seguito un tape che mostra un alieno catturato e rinchiuso in una stanza. Sarà vero?


Tornare in alto Andare in basso
nibiru2012
junior
junior
avatar


MessaggioTitolo: Razze Aliene : Esseri gia presenti sulla terra... Leggi la storia   Mar 18 Gen 2011, 11:59

Delle migliaia di specie intelligenti che vivono nell'universo
queste di seguito proposte sono quelle che hanno interagito con la
nostra civiltà, a volte guidandola, a volte a soli scopi scientifici con
le famose "abduction".


Rettiliani


0

Questa tipologia di alieni proverrebbe dalla costellazione del Drago, per cui vengono anche chiamati Draconiani.
Hanno dimensioni fisiche importanti,la loro statura va da 2 metri a due metri e ottanta centimetri.
Queste caratteristiche,abbinate alla loro superiorita' tecnologica permetterebbe loro la conquista di qualsiasi pianeta,essendo questo un popolo guerriero.
Per alcuni, i Draconiani potrebbero realmente essere una minaccia per noi umani e per il nostro pianeta visto che,si suppone,sarebbero entrati in contatto con vari gruppi di potere occulti presenti sulla terra. Alcuni ricercatori hanno azzardato anche l'ipotesi che questa razza usi
gli umani per cibarsi.

Nella mitologia umana viene spesso associato la parola "serpente-rettile" alla figura divina e portatrice di conoscenza, ma quante sono le culture che parlano di questi uomini-serpenti, oggi conosciuti come rettiliani?

Ne rimarrete sorpresi

In America i nativi americani Hopi raccontano dell'esistenza di una razza di uomini rettile che vivrebbe sottoterra chiamata Sheti o "Fratelli Serpente". Nella mitologia precolombiana, l'Eva primordiale di nome Bachue si trasforma in un grande serpente; a lei ci si riferisce anche come "Il Serpente del Cielo".

In Europa il primo re mitico di Atene, Cecrope, era mezzo uomo e mezzo serpente. Nella mitologia greca, avevano servitori serpenti i Titani e i Giganti e talvolta i Giganti sono raffigurati in forma "anguiforme", ossia con le gambe formate da terminazioni serpentiformi, come il gigante Klyteros, raffigurato nel bassorilievo del fregio della Gigantomachia sull'Altare di Pergamo. Anche il vento Borea (Aquilone per i Romani) veniva descritto in forma anguiforme.

Rappresentazione di Cecrope, re di Atene

In Asia centrale nella cultura cinese, vietnamita, coreana e giapponese, si tramandano le leggende dei Long (Yong in Coreano, Ryu in giapponese) o dragoni, forme a metà tra il piano fisico e il piano astrale, ma raramente descritte in forma umanoide, e che possono assumere una forma tra l'umano e il rettiliano. I Giapponesi raccontavano storie sui Kappa, un popolo mitologico di anfibi umanoidi.

I Kappa giapponesi


In Cina, Corea e Giappone, i reami sottomarini sono mitologicamente popolati da Re Dragoni e i loro discendenti sono considerati umani discendenti da una razza di dragoni. Questa discendenza viene spesso rivendicata dagli Imperatori Asiatici, che si credeva fossero in grado di mutare volontariamente da una forma umana ad una forma di drago, forma ritenuta, presso le tradizioni asiatiche, migliore rispetto alla forma del diavolo

Nel Medio Oriente sono conosciuti i Jinn, uomini serpente o dragoni di cui si parla fin dai tempi più antichi. Il un libro apocrifo falsamente identificato come il perduto Libro di Jasher, viene descritta una razza di uomini serpente.

Nella Genesi, Dio punisce il serpente per aver convinto con l'inganno Eva a mangiare il frutto della conoscenza
« Allora il Signore Dio disse al serpente: poiché tu hai fatto questo, sii tu maledetto più di tutto il bestiame, e più di tutte le bestie selvatiche ; sul tuo ventre camminerai e polvere mangerai per tutti i giorni della tua vita »

Questo passo della Bibbia suggerirebbe che si riteneva che i serpenti avessero originariamente le gambe. Nell'iconografia dell'arte occidentale vi sono rappresentazioni di una donna con una coda di serpente, qualche volta con piedi da rettile, come nel quadro il Giudizio Universale di Hieronymus Bosch. Nel Medioevo il Diavolo veniva spesso raffigurato con caratteristiche rettiliformi, così come i demoni nella maggior parte dell'iconografia.

In Africa l'antico dio egiziano Sobek viene riprodotto come un uomo con la testa di coccodrillo.

Nel Mali c'è una popolazione, i Dogon, che possiede un mito di fondazione che comprende un uomo rettile. I Dogon dicono di discendere dal dio Amma, proveniente dalla stella Po Tolo (Sirio B). Altri studiosi dei Dogon, tuttavia, ritengono che in realtà questa stella non sia conosciuta realmente dai Dogon, e riferiscono che l'errore sia stato causato a difficoltà linguistiche o errate interpretazioni.
Sobek, il dio dell'acqua e delle inondazioni nella mitologia egizia

In India, nelle scritture e leggende indiane, i Naga (Devanagari: नाग) sono esseri a forma di serpente che si riteneva vivessero sottoterra, pur avendo contatti anche con gli uomini. In alcune versioni, si riferiva che tali esseri avessero vissuto su di un continente che si sarebbe poi inabissato nelle acque dell'Oceano Indiano. I testi indiani riferiscono anche di un'altra razza di uomini serpente chiamata SarpaSkiritai,(Devanagari: सर्प). ( In greco: I Syrictæ in Latino: Sciritae), una tribù di uomini con narici simili a quelle dei serpenti al posto del naso con delle gambe a forma di serpentina.

In una leggenda cambogiana, i naga erano una razza di rettili che possedevano un grande regno nella regione dell'oceano Pacifico; una loro principessa sposò il primo re dell'Antica Cambogia, dando origine al popolo cambogiano. Per questo motivo ancora oggi i cambogiani si considerano eredi dei naga. I naga con sette teste rappresentati nei templi cambogiani, come ad Angkor Wat, rappresentano le sette razze della società dei naga, che hanno una mitica, o simbolica, associazione con i sette colori dell'arcobaleno. Inoltre, i naga cambogiani possiedono dei simbolismi numerologici per altri numeri delle loro teste: numeri dispari a rappresentare l'energia maschile, l'infinito, l'eternità, e l'immortalità; numeri pari per femminilità, fisicità, mortalità, temporaneità, e la Terra."


Leggende simili a quelle cambogiane sono diffuse presso gli adivasi del Sud dell'India e gli aborigeni dell'Australia; in queste versioni, i naga abitavano un grande continente nell'oceano pacifico (oggi conosciuto come perduto continente di Mu), che poi si inabissò e i cui resti formano oggi l'Indonesia e l'Australia. Questi naga avrebbero sviluppato una civiltà sotterranea e sottomarina estremamente avanzata e possiederebbero poteri sovrumani.

Ma chi sono, e perchè sono qui?

Ci sono diverse teorie a riguardo:


Herbert Schirmer, che sostiene di essere stato rapito ad Ashland (Nebraska) nel 1967 da esseri umanoidi, alti tra 1,4 e 1,8 m, rivestiti da una tuta aderente, con testa sottile e allungata e pelle grigio-bianca; la bocca sarebbe stata simile ad una fenditura e non si sarebbe mossa mentre parlavano e i loro occhi sarebbero stati inclinati. Sulle tute Schirmer avrebbe visto un emblema a forma di "serpente alato". Secondo Schirmer tali esseri proverrebbero da un'altra galassia e sarebbero provvisti di basi sul nostro pianeta.

John Rhodes raccolse insieme le testimonianze dei presunti contatti tra esseri umani e rettiliani umanoidi; ha fondato nel 1997 un apposito centro di ricerca ed è apparso in televisione e alla radio per illustrare le sue scoperte e le presunte prove scientifiche di sostegno alle sue teorie. Rhodes afferma che i rettiliani umanoidi discenderebbero dai dinosauri e sarebbero quindi un sottoprodotto dell'evoluzione terrestre. Rhodes per avvalorare le proprie tesi cita le teorie di Dale Russel degli anni ottanta, relative alla descrizione di quale sarebbe potuta essere l'evoluzione dei dinosauri in specie intelligente. Secondo Rhodes l'attenzione umana sarebbe intenzionalmente spostata dai mondi sotterranei allo spazio profondo, proprio allo scopo di mantenere segreti gli argomenti riguardanti le dimore dei popoli sotterranei e le loro antiche civiltà. I rettiloidi delle teorie da Rhodes assomigliano a dei tipi di entità descritti da alcune delle persone che sostengono di essere state rapite dagli alieni.

Secondo David Icke, come pubblicato nel suo libro The Biggest Secret: The Book That Will Change the World (in italiano: Il più grande segreto: Il libro che cambierà il mondo) gli umanoidi rettiliani sarebbero una forza occulta che manipolerebbe e controllerebbe l'umanità. La razza sarebbe costituita da esseri alti 2,13 m e bevitori di sangue e proverrebbe dal sistema stellare Alpha Draconis. Ad essa apparterrebbero molti leader mondiali, tra cui la famiglia reale inglese, William Jefferson, Bill Clinton, Hillary Rodham Clinton, Barack Obama, George W. Bush. Le opere di Icke hanno un discreto successo di pubblico, grazie anche a concetti estratti dal filone New Age.

Zecharia Sitchin afferma di aver individuato in tavolette sumere il riferimento a una razza aliena (gli Annunaki) che avrebbe creato la razza umana (mischiando i propri geni con quelli dell'Homo Erectus) allo scopo di utilizzare gli uomini come schiavi nelle sue miniere in africa. Gli Annunaki, da sempre, abiterebbero il loro pianeta Nibiru, trasformato in una specie di "nave spaziale" mista (convivendo con le altre razze tra cui i Rettiliani) al servizio della Confederazione Galattica. Secondo Sitchin le tavolette attesterebbero che il popolo Sumero dalla "testa nera" sarebbe stato creato da questi esseri mescolando "l'essenza di vita" di "uomini e bestie" L'esistenza di uomini serpente secondo Sitchin sarebbe provata dalla concezione di regalità e dal suo collegamento alla figura del drago, definita in Babilonia come 'Sir' o dragoni (ossia "grande serpente", dal sanscrito sarpa, parola che originariamente descriveva il grande "Dio-Dragone", creatore e governatore della antichissima cultura dravidica).

Alle teorie di Stichin si è riallacciato Laurence Gardner, secondo il quale sarebbe esistita una "Linea del Sangue dei Dragoni", una variante del Sacro Graal collocata nell'antica Mesopotamia quando gli Anunnaki sarebbero discesi sulla regione creando una linea di sangue reale attraverso una manipolazione genetica.

Non mancano anche in Italia persone che affermano di avere incontrato dei Rettiliani, precisamente vicino al delta del Po, tra Rovigo e Ferrara.

In ambito investigativo si dice che tre indizi fanno una prova e qui di indizi ce ne sono davvero tanti, a nostro parere i vari governanti già sanno di questa razza che ha interagito con noi in maniera palese ma non divulgano le varie prove (che sicuramente saranno tenute nascoste) a causa dello stravolgimento sociale che questo comporterebbe. Immaginate di scoprire domani mattina che siamo stati colonizzati da una razza aliena in tempi remoti, la famosa presunzione di "padroni del mondo" degli esseri umani cadrebbe in un solo istante mostrando quanto siamo davvero vulnerabili in un Universo che non è sempre amichevole come disse il fisico Hawking
http://videomisteri.altervista.org/le-prove/1818-i-rettiliani-nella-storia-umana


Ultima modifica di nibiru2012 il Mar 18 Gen 2011, 12:18, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Razze Aliene : Esseri gia presenti sulla terra... Leggi la storia   

Tornare in alto Andare in basso
 
Razze Aliene : Esseri gia presenti sulla terra... Leggi la storia
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» GLI ULTIMI GIORNI DI GESU' SULLA TERRA E LA PASQUA DI RESURREZIONE
» [Fiera] Terra Futura (Firenze), 29-31 Maggio 2009
» Dubbi amletici sulla panna
» Chiarimenti dell'Albo Gestori sulla figura dell'intermediario
» [Primi Passi] Prima misurazione...domande sulla temperatura

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
SECRETS - STORIES  :: . :: U.F.O AVVISTAMENTI/TESTIMONIANZE-
Andare verso: