IL NUOVISSIMO PORTALE SUI MISTERI DELLA SCIENZA .
 
IndiceCalendarioFAQCercaRegistrarsiAccedi

Condividere | 
 

 TRA SCONVOLGIMENTI PLANETARI E ANNUNCI CATASTROFICI

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
JERICHO 2
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE



MessaggioOggetto: TRA SCONVOLGIMENTI PLANETARI E ANNUNCI CATASTROFICI   Mer 09 Feb 2011, 23:40


TRA SCONVOLGIMENTI PLANETARI E ANNUNCI CATASTROFICI




Da un articolo pubblicato nella rivista multimediale europea The Europea Unions Time, si evincono sconcertanti rivelazioni, un mix di catastrofi possibili, ed annunci sconvolgenti che sarebbero in procinto di essere divulgati a livello planetario; questi eventi sarebbero già cominciati, ed in apparenza verrebbero spiegate diversamente.











un incontro tra il leader cinese ed il presidente USA



La notizia, divulgata il 23 gennaio del 2011, inizia con una news di per se interessante perché ci dice che in Cina centinai di milioni di cittadini, hanno ascoltato atterriti o addirittura terrorizzati, una trasmissione televisiva che parlava di un presunto annuncio che doveva fare il presidente americano Barak Obama al mondo; la televisione di stato Cina NEWS dello stato dello Xinhua sarebbe la responsabile dell’evento e del panico generato (cosa che ricorda molto la trasmissione radiofonica di Orson Welles). Sembra che il presidente USA stesse preparando un annuncio per il 4 di Gennaio del 2011, con una serie di rivelazioni, la prima sarebbe stata quella dell’esistenza di alcune razze extraterrestri nel nostro pianeta, e che queste siano di fatto tra di noi, e sembra anche per via di questo fatto, che le due super potenze stiano segretamente e strettamente collaborando per il bene comune, anche se non è dato capire come, su cosa e dove.



Sembra che i media ed il loro incredibile potere, si siano opposti all’evento ed alla divulgazione di determinate notizie sui contatti nel passato con altre civiltà, e la divulgazione di notizie sugli eventi che avverranno di qui a breve, e che porterebbero al fatidico “Giorno della fine dei tempi”.








flare solari ed il vento solare conseguente, con oscillazioni


L’articolo continua facendo una ripassata di precedenti articoli del sito stesso, in cuesti si parla di eventi attuali e catastrofici, e dei collegamenti che tra loro ci sarebbero; nell’elenco figura come causa della moria di uccelli, una serie di tempeste solari che starebbero comprimendo le parti alte dell’atmosfera, creando delle onde al suo interno che causerebbero le lesioni interne degli stessi ed il loro precipitare al suolo, in buona sostanza subirebbero l’effetto di microonde e altissima pressione atmosferica, ed eccesso di calore causato dai flare solari, non si parla invece in specifico della moria dei pesci, granchi e polpi, ma li si attribuisce anche allo stesso evento, e nemmeno si parla dell’anomalo comportamento di altri mammiferi acquatici o pesci come gli squali. A questi si aggiungerebbe anche lo slittamento dei poli magnetici, che avrebbe causato la caduta di un aereo russo ed il malfunzionamento di molte apparecchiature tecnologiche (approfondiremo un poco l’argomento in seguito).




la terra vista vicino a flare solare di media grandezza



Successivamente viene citato anche il fatto che uno o più oggetti siano in avvicinamento alla nostra amata Terra, e che questi potrebbero essere causa di sconvolgimenti a breve e lungo termine o addirittura portatori di altro tipo di problemi (lo vedremo più a vanti).

Sembra, leggendo tra le righe, che si possano fare eclatanti collegamenti con avvenimenti ciclici e passati avvenuti appunto sul nostro pianeta, in effetti in questo catastrofista articolo ed i suoi articoli satelliti, si mettono insieme una serie di teorie più o meno discusse negli ambienti scientifici, ufologici e di mistero in generale.

Continuando la lettura si evince (anche se lui non viene citato) come le teorie di Zakaria Sitchin siano più o meno realistiche e veritiere, si parla infatti di un corpo planetario che passerebbe vicino al centro del sistema solare con un orbita stabile ellittica di 3500/5000 anni, e che ci troveremmo più o meno nel periodo di maggiore vicinanza. Sembra che all’avvicinamento di questo enorme corpo planetario, anticiperebbero proprio tutti gli eventi sopra elencati, comprendenti anche terremoti e maremoti progressivamente più forti, quindi anche lo scoppio di guerre che coinvolgono molte popolazioni, sembra spinte da un unico motivo, individuabile nello stesso sconvolgimento interplanetario in generale.




Asse polare della terra


Ed ancora sembra che i terremoti devastanti ed i maremoti, spazzerebbero via gran parte dell’umanità e che ciclicamente quando questo avviene, alcuni gruppi di extraterrestri arriverebbero a salvare i superstiti per riportali sulla terra a cose finite, e ripopolare il pianeta con una nuova civilizzazione.

Mentre le super tempeste martellano il globo, ed abbiamo da poco salutato il vecchio catastrofico anno, che porterà carestie ed altri problemi altrettanto gravi in questo corrente, sembra che i poli magnetici abbiano accelerato il loro slittamento, e che i movimenti delle placche stiano letteralmente spaccando in due l’Africa, come dice il geologo Cynthia Ebinger dell’università di Rouchester (New York) rilasciando un intervista ad una emittente televisiva Tedesca, sembra che il nord africa stia subendo un rapido mutamento climatico, accompagnato da una serie di scosse telluriche sotto tutto il deserto, mentre i vulcani dell’area sembrano aumentare la loro temperatura.





Mappa dello Yellowstone, con le aree che verrebbero colpite dalla sua deflagrazione




Nel mentre sembra che come nel film 2012 lo Yellowstone abbia aumentato la sua attività sia tellurica che magmatica, e cresce la paura negli USA, i quali notizia (di questi giorni), abbiano redatto e messo in pratica un programma di emergenza gestito ed elaborato dal FEMA (vedi anche: Tra crisi alimentare, e rischio rivolta e guerre (FEMA, DGSE, SVR ed altre agenzie in combutta?) ), il quale si prepara proprio per affrontare una serie di eruzioni vulcaniche catastrofiche negli USA, lo scopo di questo programma di emergenza, è di fare sopravvivere il maggior numero possibile di persone, e creare una rete di distribuzione dei beni di prima necessità per un periodo di 10 giorni. Le notizie dallo Yellowstone provengono da un illustre studioso dell’area, lo scienziato Michio Kaku.






Supernova






Betelgeuse a confronto con altre stelle, ingrandire per vedere il Sole



Mentre nel mondo orientale prendono i fatti sul serio, e si lasciano addirittura trasportare dalla paura dei presunti incombenti disastri, in occidente c’è la prendiamo a ridere e sfottiamo letteralmente chi parla di queste cose, ed a detta di chi ride, fa solo propaganda per speculazione o allarmismo infondato e senza scientifiche conferme.

Il Dottor Brad Carter, docente di fisica all’università del sud Queensland lancia un allarme ed avverte che entro la fine del 2012 sarà visibile un secondo sole dal nostro pianeta; mentre molti penseranno subito a Nibiru, lo scienziato specifica subito che si tratterà dell’esplosione in supernova della stella Betelgeus, che per circa due settimane sarà visibile come un secondo sole, e poi lentamente sciamerà, questa si trasformerà in seguito alla sua implosione (dovuta alla sua perdita di massa) ed il conseguente collasso.







la presunta neo genesi del sistema solare dopo l'intromissione di Nibiru


Brad continua dicendo che Immanuel Velycovsky nei suoi testi diceva il vero, infatti la terra ciclicamente ha subito e subirà catastrofi interplanetarie e sconvolgimenti anche degli esseri viventi, e che ciò accade da molto tempo prima della comparsa dell’uomo sulla terra.

Poi procede con una serie di citazioni di personaggi storici che avrebbero avuto un ruolo importante nella diffusione di notizie, e nel contrastare presunte forze occulte che vorrebbero tenerci all’oscuro per poterci manipolare e distruggere, e di una fazione che da millenni lotta per contrastarli e salvare l’umanità. In alcuni punti ritengo il discorso poco chiaro, ma sembra di intuire che ci siano in agguato anche altre razze extratteresti, che potrebbero trarre vantaggio dalla nostra estinzione o distruzione.

In questo articolo per conseguenza a quello a cui mi ispiro, sembro fare riferimento a molteplici miti moderni ed antichi, non che a racconti letterari o cinematografici di importanza culturale come 2001 odissea nello spazio ed i successivi 2002 e 2010 l’anno del contatto, dove appunto siamo testimoni della nascita di un nuovo sole e dell’incontro con una forma di vita superiore (i monoliti).

Colgo l’occasione per ricordarvi, che in questo momento uno o tre oggetti di proporzioni giganti starebbero venendo in direzione della Terra, e che alcuni scienziati della NASA hanno teorizzato l’esistenza di Tyche un gigante planetario oscuro di almeno 4 masse gioviane (vedi anche: Nibiru, Thyke e Nemesis, tra scoperte planetarie e miti in questo blog), o presumibilmente con maggiore possibilità di una nana bruna con temperatura tanto fredda in superficie da non emanare luce e non essere visibile con normali tecnologie.

Fonte: The Europea Unions Time

Articolo di Gabriele Lombardo

scienzediconfineemistero.blogspot.com/
Tornare in alto Andare in basso
 
TRA SCONVOLGIMENTI PLANETARI E ANNUNCI CATASTROFICI
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» quadrati magici planetari
» I TRANSITI PLANETARI

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
SECRETS - STORIES  :: . :: OFF-TOPIC/FUORI ARGOMENTO-
Andare verso: