IL NUOVISSIMO PORTALE SUI MISTERI DELLA SCIENZA .
 
IndiceCalendarioFAQCercaRegistratiAccedi

Condividere | 
 

  Ibernazione umana (Crionica): vivere in eterno

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
JERICHO 2
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Ibernazione umana (Crionica): vivere in eterno   Sab 28 Mag 2011, 14:24

Ibernazione umana (Crionica): vivere in eterno


L'ibernazione è una condizione biologica in cui le funzioni vitali sono ridotte al minimo, il battito cardiaco e il respiro rallentano, il metabolismo si riduce e la temperatura corporea si abbassa,è spesso utilizzato come metodo di animazione sospesa per gli esseri umani nella fantascienza.


La crioconservazione - In numerosi racconti di fantascienza l'ibernazione - vista come uno dei possibili metodi di animazione sospesa - è un importante espediente narrativo,si teorizza la possibilità di ibernare un intero individuo prima della morte cerebrale in caso di coma irreversibile, oppure per evitare la morte a causa di un male incurabile, in attesa di future scoperte scientifiche in grado di fornire una cura, oppure per vivere una seconda vita, o ancora come metodo unidirezionale di viaggio nel tempo verso un'epoca futura e (ipoteticamente) migliore. Esistono società commerciali che da decenni stanno ibernando chi ritiene che nel futuro la tecnologia potrà riparare i loro corpi. Evidentemente per un fatto etico e legale è possibile solo la crioconservazione di corpi morti per cui sfruttando il lasso di tempo che passa dal blocco del battito cardiaco alla morte cerebrale si effettua il congelamento sperando di conservare intatte le strutture nervose.


Secondo i sostenitori della crioconservazione, in futuro dovrebbe essere possibile sviluppare una tecnologia in grado di ripristinare completamente le funzioni vitali dei corpi ibernati. In questa ipotesi, al momento del risveglio il corpo riacquisterebbe il fisico che aveva prima della conservazione; ovvero, il tempo del congelamento non determinerebbe un invecchiamento. Anche se fossero passate decine di anni, l'età biologica del corpo sarebbe rimasta la stessa come gli anni di vita che può ancora avere.


È da tenere presente che la carne di un animale non può essere congelata in freezer più d'una volta pena la putrefazione del cibo; ciò desta sospetti sulla possibilità di ibernare a temperature molto inferiori un corpo. Le tecnologie di ibernazione infatti utilizzano i sistemi di vetrificazione e questo evita gli eventi nefasti derivanti dal congelamento.


In definitiva, se pur per un fatto culturale si rifiuta la possibilità di essere riportati in vita, risulta che quello che è stato possibile per un organo animale (esperimento alla Alcor) non possa per induzione essere impossibile per un corpo intero, umano o animale.


A meno che non si ammetta l'esistenza di una parte sovrannaturale, ovvero l'anima che una volta dipartita impedisca il funzionamento del corpo anche se perfettamente rigenerato in ogni sua parte.


Limiti teorici della crioconservazione - È da tenere presente che la carne di un animale non può essere congelata in freezer più d'una volta pena la putrefazione del cibo; ciò desta sospetti sulla possibilità di ibernare a temperature molto inferiori un corpo. Le tecnologie di ibernazione infatti utilizzano i sistemi di vetrificazione e questo evita gli eventi nefasti derivanti dal congelamento.


Alcuni erroneamente paragonano i tempi di conservazione degli organi destinati a trapianto con gli organi ibernati. I primi vengono posti in una soluzione fisiologica e sono a tutti gli effetti vivi anche se posti ad una temperatura bassa ma superiore al congelamento. I secondi vengono prima trasfusi con le soluzioni vetrificanti e poi congelati sotto il punto di congelamento.




Limiti della tecnologia - In sostanza la crioconservazione rallenterebbe l'invecchiamento, senza fermarlo, e, dopo lo scongelamento, non altererebbe i processi biologici dell'individuo. È opportuno distinguere i limiti teorici della tecnologia da quelli della tecniche attuali. Diverse sono le potenziali applicazioni della tecnica della criopreservazione . Tra queste, la scelta dei pazienti di conservare il proprio patrimonio in gameti per preservare la propria fertilità, oppure il caso ad esempio del cancro, dove le terapie possono distruggere il patrimonio ovarico, e nei pazienti che vanno incontro a tecniche di fecondazione assistita.

http://www.invasionealiena.com/scienza-articoli/397-ibernazione-umana-crionica-vivere-in-eterno.html
Tornare in alto Andare in basso
 
Ibernazione umana (Crionica): vivere in eterno
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Non sono adatto a vivere..
» LA DIFFERENZA TRA VIVERE E MORIRE
» un linfoma di hodgkin mi ha tolto la forza di vivere
» geografia riassunti "geografia umana" di Murphy, Fouberg, Blij urgente
» Non ho più voglia di vivere. Non capisco che senso abbia

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
SECRETS - STORIES  :: . :: SCIENZA/TECNOLOGIA-
Andare verso: