IL NUOVISSIMO PORTALE SUI MISTERI DELLA SCIENZA .
 
IndiceCalendarioFAQCercaRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 Obama parlerà degli Ufo il 27 Novembre ?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
V-Vendetta
junior
junior
avatar


MessaggioTitolo: Re: Obama parlerà degli Ufo il 27 Novembre ?   Lun 07 Dic 2009, 18:48

La Difesa Britannica chiude il reparto predisposto agli avvistamenti UFO.

E' una decisione che farà molto discutere, ma che in qualche modo fornisce anche un duro colpo assestato alla ufologia internazionale.

Il ministero della Difesa britannico ha infatti annunciato oggi la chiusura del suo reparto ufficiale dedicato alle segnalazioni di avvistamenti di Ufo, che dal primo dicembre ha disattivato sia il suo numero verde che il suo indirizzo e-mail.

In un comunicato, il ministero ha dichiarato che nel corso di 50 anni ha ricevuto migliaia di notifiche di presunti avvistamenti di Ufo, che pero' non hanno prodotto nè prove dell'esistenza di vita extraterrestre, nè prove di qualsiasi vera minaccia per la Gran Bretagna.

Abbiamo trasferito il singolo ufficiale incaricato di verificare ed esaminare i rapporti sugli avvistamenti segnalati dalla gente in un altro ufficio, risparmiando in questo modo 44.000 sterline l'anno, ha annunciato oggi un portavoce del ministero. La nostra - ha aggiunto - non e' una presa di posizione, non abbiamo un'opinione sulla possibile esistenza di alieni, ma mezzo secolo di avvistamenti non hanno prodotto nessuna prova di vita extraterrestre.

Il ministero ha proseguito dicendo che i soldi risparmiati con la chiusura del dipartimento verranno dirottati sulle missioni all'estero: la nostra priorita' e' il fronte afgano - se un giorno ci sara' una reale minaccia dallo spazio, verrà comunque captata dal nostro radar che e' in funzione 24 ore al giorno, sette giorni su sette.


http://mysterium.blogosfere.it/
Tornare in alto Andare in basso
V-Vendetta
junior
junior
avatar


MessaggioTitolo: Re: Obama parlerà degli Ufo il 27 Novembre ?   Mer 02 Dic 2009, 02:13

Obama e Alieni. Nessuna dichiarazione ieri Ecco tutti i presidenti Usa che hanno parlato di Ufo

Attesa vana e tanta delusione: è trascorso così il 27 novembre. Nell’assurda speranza che dal 1600 della Pennsylvania Avenue, in quella splendida villa immersa nel verde che qualcuno chiama White House, l’uomo che il 9 ottobre scorso ha vinto il nobel della pace, squarciasse finalmente un velo sul quel segreto che qualcuno chiama Ufo.

Ma niente da fare. Abbiamo atteso tutta la giornata, ma di Barack Obama e della tanto favoleggiata “conferenza mondiale sugli Alieni” nessuna traccia. Appuntamento rinviato o argomento chiuso? Difficile da dire. Fatto sta che il 44° presidente degli Stati Uniti d’America è l’unico leader nella storia degli Usa che ancora non ha affrontato il delicato tema. Prima di lui tutti i presidenti Usa avevano dovuto fare i conti con dischi volanti e razze aliene. E molti di loro non hanno mai negato un’esistenza extraterrestre.
Se partiamo dall’immediato dopoguerra il primo presidente degli Stati Uniti che parla apertamente degli Ufo è proprio Eisenhower, ex comandante in capo delle Forze Alleate in Europa durante la Seconda guerra mondiale. Ike, come lo chiamavano gli amici, avvistò un Ufo mentre stava andando ad una festa con la moglie. E, senza fare una piega, raccontò ai cronisti che lo seguivano l’episodio. “Sembrava un sotto coppa, le sue luci erano intense, si fermava e poi d’un tratto ripartiva come a razzo”. I giornalisti gli sorrisero con cortesia, ma qualcuno pensò che il buon vecchio President si fosse studiato bene quell’uscita. E nessuno capì perché.

Qualche anno dopo nacque l’Area 51. E i successori di Ike si guardarono bene dal parlare di Ufo tra un’oliva e un Margarita. Bisognerà, infatti, aspettare una ventina d’anni per riascoltare un Presidente fare dichiarazioni salottiere sui nostri amici extraterrestri.

Jimmy Carter e Ronald Reagan
Nel 1969, James Earl Carter Jr., il famoso produttore di arachidi che nel 1977 diventerà il 39° presidente Usa, raccontò che stava preparando un discorso per la cittadina di Leary, quando notò che sopra la sua testa c’era un grande oggetto verde. Allora Jimmy era il governatore della Georgia, e quella sera intono a lui c’erano una ventina di persone. Nessuno osò smentire le sue dichiarazioni.
Successivamente, durante il suo mandato, l’America visse la sua più intensa e incredibile stagione di avvistamenti Ufo.

Da Carter a Reagan, il suo successore, la storia non cambia. Anzi. Il 40° presidente degli Usa aveva un vero e proprio pallino per gli alieni. E la voglia di parlare dell’argomento gli creò non pochi problemi.
Chi dimenticherà l’incredibile discorso dell’ex attore diventato presidente nel 1981, indirizzato alle Nazioni Unite: “A volte mi domando quanto velocemente svanirebbero le nostre differenze, se dovessimo fronteggiare una minaccia aliena esterna. E mi domando anche, non c’è già tra noi una forza aliena?”.

Apriti cielo. Le sue esternazioni fecero il giro del mondo e si finì per scoprire che Reagan di cose del genere ne aveva dette molte, solo che alla Casa Bianca qualcuno aveva deciso di cancellare dai verbali ufficiali ogni riferimento di Ronald agli alieni. Quel qualcuno era Colin Powell, che alcuni anni dopo svelò a Lou Cannon, storico presidenziale, il suo curioso incarico.

Bill Clinton e George Bush
Ma Reagan non fu l’unico a farsi scappare dichiarazioni delicate e imbarazzanti. Qualche anno dopo si scoprì che anche il mitico Bill Clinton, oltre che per le stagiste, aveva una passione particolare per gli Ufo.
Dai documenti raccolti nella sua biblioteca sono saltati fuori appunti e lettere in cui Clinton si occupa di oggetti extraterrestri. Particolarmente numerosi sono i documenti relativi ad una corrispondenza fra l’ex presidente e la Project Starlight Coalition, un’associazione di ricercatori, scienziati, politici e semplici cittadini che promuove la ricerca sugli ufo e punta a gettare le basi per un eventuale futuro rapporto di pace con eventuali civiltà aliene.
Tra l’altro, sempre rimanendo in casa Clinton, quella per gli extraterrestri era una passione condivisa anche da uno dei direttori del suo staff. John Podesta, nel periodo 1998-1999, inviò dalla Casa Bianca numerose lettere e fax che facevano riferimento all’Area 51.

In attesa che anche Barack Obama si decida ad affrontare l’argomento non ci resta che ricordare che l’ultimo presidente Usa a parlare in maniera ufficiale di alieni è stato, ovviamente, George Bush.
Per il 43° leader degli Stati Uniti la questione extraterrestre era “un’ipotesi assolutamente realistica”.
In un passaggio del documento di programmazione economica, Bush affermò senza mezzi termini che “ci sarebbero prove attendibili dell’esistenza di vita aliena”.

E se lo disse lui, perché non crederci. O no?

(28 novembre 2009)

www.Gialli.it
Tornare in alto Andare in basso
MASCHERA
junior
junior
avatar


MessaggioTitolo: Re: Obama parlerà degli Ufo il 27 Novembre ?   Lun 30 Nov 2009, 15:38

Per tutti coloro che vogliono, metto a disposizione la versione integrale del dossier “Occurrence Report” in formato pdf.
Occurrence Report – Original
Occurrence Report – Translated
################################
Il materiale visionato per scrivere questo articolo, è di pubblico dominio grazie agli sforzi del “Brazilian Committee of UFO Researchers”.
Il sito “Brazilian UFO Magazine” – www.ufo.com.br – dispone di oltre 1.600 pagine di documenti e circa 200 foto

http://www.mondoraro.org/wp-content/uploads/2009/11/Occurrence-Report-Original.pdf
http://www.mondoraro.org/wp-content/uploads/2009/11/Occurrence-Report-Translated.pdf
Tornare in alto Andare in basso
MASCHERA
junior
junior
avatar


MessaggioTitolo: Re: Obama parlerà degli Ufo il 27 Novembre ?   Lun 30 Nov 2009, 15:35

Dagli Usa clamorose rivelazioni sugli Ufo? “Si, siamo in contatto con gli Alieni!”

Obama ha promesso di raccontare tutta la verità sugli extraterrestri

L’appuntamento ha mandato in fibrillazione gli appassionati del mistero. Venerdì scorso Barack Obama aveva promesso di parlare all’America degli Ufo, annunciando con ogni probabilità che presto i dossier riservati del governo su dischi volanti e incontri ravvicinati del terzo tipo verranno desecretati. In questo modo l’amministrazione americana intende metter fine, una volta per tutte, a una lunga storia di sospetti, indiscrezioni, insinuazioni inquietanti e fantasie più o meno fondate sull’esistenza degli alieni.

Quella degli Ufo è ormai un’ossessione dilagante: solo quest’estate in Italia sono stati segnalati circa 1500 avvistamenti, più che in tutto l’anno scorso, secondo una progressione inarrestabile che va avanti da decenni. Tutto cominciò con l’avvistamento del miliardario americano Kenneth Arnold, che il 24 giugno del 1947 raccontò di aver osservato nove oggetti volanti non identificati alzarsi in volo nei pressi del monte Rainier, nello stato di Washington. Poi, solo pochi giorni più tardi, fu la volta dell’incidente di Roswell, nel New Mexico, dove il 509° gruppo bombardieri ritrovò i presunti resti di un disco volante, con tanto di piloti a bordo, subito prelevati e trasportati in un luogo di massima sicurezza. Era la famigerata Area 51, una base segreta nel bel mezzo del deserto del Nevada, usata per sperimentare nuove tecnologie aeronautiche e più precisamente, secondo gli ufologi, per studiare relitti di navicelle e corpi di extraterrestri rinvenuti a Roswell o in altri “Ufo crash”. I vertici dell’aviazione militare americana si affrettarono a chiarire entrambi gli episodi: gli Ufo del monte Rainier erano in realtà prototipi di aerei “ad ala volante” collaudati in quella zona, mentre nel caso dei presunti alieni di Roswell si trattava di semplici manichini impiegati per lanci di paracadute ad alta quota. Ma a dispetto delle smentite ufficiali le illazioni sui dischi volanti e gli extraterrestri non cessarono.

Quanto l’America fosse sensibile all’argomento, del resto, l’aveva dimostrato il genio irriverente di Orson Welles, che nel 1938 trasformò l’adattamento radiofonico de “La guerra dei mondi”, un romanzo di fantascienza di H. G. Wells, nella simulazione di uno sbarco degli alieni, tenendo “affatturati” per ore, l’orecchio incollato agli apparecchi, milioni di Americani terrorizzati dall’inizio della colonizzazione. In realtà l’interesse per gli Ufo non era, allora come adesso, un fenomeno originale: nel corso della storia si contano numerosi casi di avvistamenti ed episodi misteriosi, apparentemente inspiegabili. Si pensi all’incisione che riproduce il cielo sopra Norimberga solcato da una miriade di corpi luminosi nella notte del 14 aprile 1581 o alla fotografia scattata nel 1883 dall’astronomo messicano José Bonilla, che ritrae una fitta formazione di oggetti opachi frapposti tra il suo telescopio e il disco del sole. Tuttavia, nella seconda metà degli anni ’40, una serie di circostanze “favorevoli” – le suggestioni del progresso scientifico, il potere e l’influenza dei mass media – consentirono l’esplosione e la diffusione, dagli Stati Uniti al resto del mondo, di un’autentica mania.

Da allora gli avvistamenti di oggetti volanti non identificati si sono moltiplicati in termini esponenziali alimentando un dibattito che ha coinvolto fisici (impegnati a riportare il fenomeno sui binari della “retta scienza”), astronomi e perfino un nume della psicoanalisi come Carl Jung, autore di una teoria che presenta gli Ufo come “archetipi della psiche”, proiezioni e oggettivazioni di un inconscio represso dalle certezze razionali della scienza e della tecnica. Mentre il campo degli enigmi si estendeva a dismisura (dai “cerchi nel grano” alle piramidi egiziane, dallo “stargate” ai disegni sull’altopiano di Nazca in Perù), mentre aumentavano i presunti casi di rapimento da parte degli alieni, si è sviluppata sul tema una vera e propria disciplina d’indagine, definita dai suoi sostenitori “ufologia”. Una scienza, o piuttosto una “pseudoscienza”, che si propone di classificare i fenomeni Ufo e di spiegarne le cause; un agglomerato di ipotesi fantasiose e posizioni più rigorose, fermo a un passo dal trovare l’argomento decisivo per dimostrare l’esistenza degli alieni e la loro presenza sulla terra.

Nel 1989 la svolta sembrava vicina: Bob Lazar, sedicente fisico in servizio per anni nell’Area 51, raccontò di laboratori sotterranei destinati a esperimenti sui dischi volanti e diffuse alcuni video di autopsie condotte su cadaveri alieni. Anche se in seguito i filmati vennero dichiarati falsi e le informazioni fornite da Lazar totalmente inattendibili, i fanatici del mistero ne trassero nuova linfa per la “teoria del complotto”, secondo cui l’apparente mancanza di prove credibili sull’origine extraterrestre degli Ufo è da attribuirsi ad uno sforzo congiunto di autorità governative e militari statunitensi per occultare l’evidenza dei fatti.

Ora Obama promette di infrangere il muro e svelare gli x-files: gli agenti Mulder e Scully, già mandati in pensione dal piccolo schermo, rischiano di restare a spasso. Ma niente, nessun tentennamento, nessun fremito di compassione può frenare l’entusiasmo degli esperti. Dopotutto una presa diposizione così netta dell’uomo più potente al mondo non può che nascondere un intento preciso, in ogni caso clamoroso: far scoppiare in faccia al mondo una gigantesca bolla di sapone, mostrare (con le dovute cautele) che la Cia si è fatta beffe per decenni dei contribuenti, ha plagiato l’immaginario collettivo dell’America alimentando falsi sospetti a uso e consumo dell’industria cinematografica; oppure rivelare verità sconvolgenti che non possono essere più taciute, e aprire nuovi orizzonti alla scienza, cambiare per sempre, in tutti noi, il modo di concepire la vita e l’universo.

Quello che il popolo degli Ufo assolutamente non si augura è un compromesso “in salsa politichese”. Mezze verità, mezze ammissioni e mezzi dinieghi: il trionfo del mezzo, insomma. Anche se questo mezzo dovesse essere l’unica, triste realtà… da Obama gli appassionati non accetteranno niente di meno di una piena confessione, niente che li lasci ancora in sospeso. Se l’esito delle rivelazioni sarà deludente, il resto della storia è già scritto. Ufologi, avvistatori professionisti e dilettanti diranno che non è tutto lì, che restano ancora muri da abbattere e segreti inconfessabili. Al grido di “Io voglio credere” reciteranno a memoria la litania delle loro teorie, ribadiranno convinti i dogmi della loro fede. ma se Obama sotto sotto fosse uno di loro? Se l’evidenza delle prove dimostrasse che qualcosa è stato nascosto e che lui, primo presidente nero, primo neofita della Casa Bianca battezzato col Nobel, ha squarciato le tenebre? Accrescerebbe il suo mito mediatico, aggiungerebbe un altro colpo di scena al suo formidabile carnet. E magari il prossimo viaggio di rappresentanza dovrebbe farlo su Marte.

ulteriori vicende online sul link qua sotto:
http://www.gialli.it/27-novembre-obama-parla-degli-alieni-alla-stampa

http://www.loccidentale.it/articolo/l'ultimo+discorso+di+obama+agli+americani+è+stato+quello+su+marte+e+gli+extraterrestri.0082450
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite
avatar


MessaggioTitolo: Re: Obama parlerà degli Ufo il 27 Novembre ?   Sab 28 Nov 2009, 20:50

Documenti del governo brasiliano confermano presenza UFO





Il governo brasiliano ha reso pubblici un paio di settimane fa, una nuova serie di documenti in precedenza top-secret sugli UFO, relativi anni ‘80. Come sapere abbiamo già raccolto informazioni che coprono gli anni ‘50, ‘60 e ‘70. Finora oltre 4.000 pagine e 300 foto sono stati divulgate e declassate da top-secret a documenti “pubblici”. L’ultimo dossier relavito agli anni ‘80, è composto da circa 800 pagine.

Tra i documenti c’è la prova delle segnalazioni di UFO relative al 19 maggio 1986, considerata la “notte ufficiale degli UFO in Brasile”, quando 21 oggetti sferici, di circa 100 metri di diametro – secondo fonti militari – hanno letteralmente bloccato il traffico aereo negli aeroporti delle principali città.

Il ministro Octavio Moreira Lima è andato sulle reti televisive nazionali per

spiegare cosa è accaduto il 19 maggio del 1986 ed anche i piloti ed i loro comandanti hanno potuto parlare liberamente. Tutto il Brasile è rimasto incollato alla tv mentre il ministro assicurava che un rapporto sarebbe stato reso pubblico entra 30 giorni, ma ovviamente ciò non è avvenuto.

Grazie allo sforzo di alcuni ricercatori, si è appreso che, nei documenti degli anni ‘80 vi è un “Occurrence Report” datato 2 giugno 1986, pochi giorni dopo “l’invasione” dei 21 UFO. 8 pagine sono firmata da “Air Brigadier Jose Pessoa Cavalcanti de Albuquerque, in qualità di comandante del COMDA.
Ma cosa contengono queste pagine? Di seguito i punti salienti che si possono leggere nel dossier:

1. Sulla base delle analisi sugli eventi segnalati, è opinione di questo comando che, secondo le informazioni dai controllori, dai piloti e dai rapporti in precendenza elaborati dall’Air Traffic Control e Aerial Defense Center, esistono dei riscontri per quanto riguarda gli echi radar, accelerazioni, velocità, sia con mediante tecniche di rilevamento sia con contatto visivo.

2. Alcuni dei fenomeni hanno caratteristiche costanti:

a. emissione di echi radar, rilevati non solo dall’Air Defense System, ma anche rilevati dagli aerei in volo

b. Variazione di velocità, da subsonici a supersonici, oltre a capacità di hovering.

c. Variazione dell’altitudine, da FL-050 ad altitudini superiori a FL-400.

d. Improvvisa accelerazione e decelerazione

3. A conclusione dei fatti osservati, è parere di questo Comando che il fenomeno è reale e che ci troviamo di fronte ad un’intelligenza con la capacità di seguire gli osservatori o mantenere la distanza, come pure a volare in formazione

Insomma ci troviamo di fronte ad una vera e propria ammissione dell’esistenza degli UFO.

FONTE :
http://www.mondoraro.org/2009/11/19/incredibile-documenti-del-governo-brasiliano-confermano-presenza-ufo-dossier-originale-disponibile-su-mondoraro-in-formato-pdf/
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite
avatar


MessaggioTitolo: Re: Obama parlerà degli Ufo il 27 Novembre ?   Gio 26 Nov 2009, 00:02

ISERIAMO IL TOPIC APPERTO DALL UTENTE CAPSULA85 QUA,RISULATANDO INNERENTE A CIO GIA APPERTO DA LUI STESSO,IN PASSATE OCCASIONI.




"Chiederò in sede europea che tutti gli stati membri tolgano il segreto apposto sugli avvistamenti Ufo, e mi adopererò affinché anche coloro che ci rappresentano al Consiglio d’Europa facciano la stessa cosa". Lo aveva dichiarato Mario Borghezio su Radio Padania Libera, nel corso di una trasmissione dedicata ai rapporti tra "padanismo e vita extraterrestre". Potete ascoltare le sue famose parole scaricandole dal sito di Alfredo Lissoni cliccando qui.

L’europarlamentare leghista (che s’è detto sicuro "di una volontà politica tesa ad oscurare gli avvistamenti di dischi volanti", una congiura del silenzio che coinvolgerebbe "Stati Uniti, Russia, Nato e le nostre stesse autorità militari") aveva anche annunciato la prossima costituzione, a Milano, di un gruppo di lavoro che lo supporti in questa nuova battaglia. "Tutti devono poter prendere visione di tali documenti, per poter arricchire la propria conoscenza universale, scientifica e politica", ha detto Borghezio.

Forte di un legame con Alfredo Lissoni già volto di TelePadania l'esponente leghista è tornato alla carica annunciando grandi battaglie sul fronte Ufologico.
Direttamente dal sito dell’ufologo Alfredo Lissoni, esso stesso porta all'attenzione un articolo apparso su Panorama del 30 ottobre 2009, precisamente un trafiletto d’intervista all’On. Borghezio che merita attenzione. L’onorevole leghista ha dichiarato di essersi appassionato al tema degli UFO ed ha annunciato: “Ho avuto contributi importanti sulla materia dal fisico Tullio Regge e da altri scienziati ed intendo battermi politicamente perché il Parlamento europeo chieda a tutti gli Stati membri di aprire davvero gli archivi sugli avvistamenti”. Leggiamo, inoltre, che lo scienziato che ha appoggiato l’onorevole leghista è l’astrofisico Massimo Teodorani, che gli ha sottoposto il frutto delle proprie decennali ricerche sulle misteriose luci norvegesi di Hessdalen; da parte sua il fisico Regge, che nel 1993 fu promotore di una risoluzione per lo studio degli UFO proprio alla CEE, si è detto disponibile alla collaborazione. A seguito di ciò, altri scienziati, astronomi e piloti militari hanno offerto in via riservata il proprio appoggio all’europarlamentare torinese. Da qui l’impegno di Borghezio per “la realizzazione di un Osservatorio europeo sugli UFO”. Al fenomeno ha dedicato due pagine anche la rivista diretta dall’europarlamentare; il numero di dicembre di Idee per l’Europa dei popoli, quadrimestrale recapitato ai principali esponenti del Parlamento europeo contiene difatti un articolo a firma di Alfredo Lissoni, ed uno ad opera del dottor Teodorani.
Si attendono riscontri dal vulcanico esponente del carroccio, deciso a giocare la sua battaglia in Europa appoggiato da altri appassionati e ricercatori nel campo.

fonte:http://ufoonline.altervista.org/primo247.htm
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite
avatar


MessaggioTitolo: Re: Obama parlerà degli Ufo il 27 Novembre ?   Gio 26 Nov 2009, 00:01

ISERIAMO IL TOPIC APPERTO DALL UTENTE CAPSULA85 QUA,RISULATANDO INNERENTE A CIO GIA APPERTO DA LUI STESSO,IN PASSATE OCCASIONI.




Una resa che lascia a bocca aperta, una resa che va oltre quella dei comuni scettici.
La Chiesa, ha ammesso che ha senso cercare forme di vita fuori la Terra.
Questa è la conclusione alla quale sono giunti gli studiosi, scienziati e filosofi, che hanno partecipato ad una settimana di studi di Astrobiologia promossa dalla Pontificia accademia delle Scienze e dalla Specola vaticana.
Il direttore della Specola vaticana, padre Josè Funes, al termine dell'evento in conferenza stampa ha dichiarato: «Nonostante l'astrobiologia sia un campo nuovo e un argomento in via di sviluppo le domande sulle origini della vita e sulla presenza di vita fuori dalla Terra, nell'universo, sono legittime e meritano seria considerazione».
Il Vaticano, ha dovuto mettere da parte le sue rigide teorie, nonostante le innumerevoli implicazioni di carattere filosofico e teologico, ha affrontato il "fantascientifico" caso con degli scienziati.
Infatti all'icontro hanno partecipato fisici, chimici, astronomi biologi e geologi, i quali, hanno messo a confronto i risultati delle loro ricerche e sono giunti a ritenere «plausibile» l'esistenza di centinaia di milioni di luoghi abitabili nella sola Via lattea, che è solo una dei miliardi di galassie dell'universo

In effetti, dovremmo iniziare a pensare, che l'alieno non è per forza quello che noi tutti cinematograficamente conosciamo, non per forza è un omino verde dalle orecchie a punta, oppure un esserino simile al tenero E.T., forme di vita aliene scientificamente potrebbero essere anche le cosidette E.B.E. (entità biologicahe extraterrestri) ovvero: Piante, batteri, funghi, alghe, crostacei, ecc.
Athena Coustenis, del Cnr francese, ad esempio ha ricordato in quest'occasione che su Europa, satellite di Giove, c'è una grossa presenza di acqua sotto una calotta di ghiaccio, il che già potrebbe voler dire l'esistenza di forme di vita non terrestri, data la presenza determinante alla vita di h2o (acqua).
Per entrarne in contatto però, bisognerà attendere il 2020 (21 dicembre 2012 permettendo), anno in cui è prevista una missione.
Anche nel sistema di Saturno, altri due satelliti sono di particolare interesse per gli astrobiologi: Titano ed Enceladus.
Il primo è molto simile al nostro pianeta, è dotato infatti di un'atmosfera densa di idrogeno con il 2% di metano e cicli climatici e meteorologici simili a quelli della Terra.
Enceladus, una luna più piccola, sprizza grandi quantità di acqua e materia organica nello spazio, il che farebbe supporre delle condizioni favorevoli alla vita sul suolo del pianeta.
Riguardo l'apertura del Vaticano, ci sarà tanto da discutere ancora, dato che "teologicamente" parlando, queste eventuali forme di vita dovrebbero rientrare (e chissà come) in un più ampio progetto divino di genesi.
Ma questa apertura deve anche lasciare pensare su un'altra eventuale storica realtà, la Chiesa è forse la più grande "potenza" mondiale ed il fatto che oggi reputi possibile l'esistenza di forme di vita non umane, poco dopo l'apertura degli archivi degli x-files inglesi, che come si mormora verrà seguito dall'apertura di alcuni x-files americani, sono un modo per preparare il mondo ad un imminente incontro con gli extraterrestri.

fonte: http://ufoonline.altervista.org/primo249.htm
Tornare in alto Andare in basso
°CAPSULA85°
expert
expert
avatar


MessaggioTitolo: Obama 27/11/2009 Dichiarerà L'esistenza Degli UFO? Studio Aperto Italia 1   Lun 23 Nov 2009, 20:10

Tornare in alto Andare in basso
andromeda77
junior
junior
avatar


MessaggioTitolo: Re: Obama parlerà degli Ufo il 27 Novembre ?   Dom 22 Nov 2009, 23:52

Speriamo non salti fuori il contrario di cio che lo stesso OBAMA ha detto in esclusiva in programma della rete americana sul fatto riguardante la sua dicchiarazione sulla presenza di alieni tra noi,altrimenti,non sappiamo piu a cosa pensare.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite
avatar


MessaggioTitolo: Re: Obama parlerà degli Ufo il 27 Novembre ?   Sab 21 Nov 2009, 02:53

La data coglie di sorpresa chi ancora riesce a restare scettico davanti alle evidenze,ma il 27 novembre 2009 si ricrederanno del pazzo dato a chi per mesi o per anni ha sempre detto le verità sul fatto che veramente siamo in contatto con razze aliene.Oltre a questo poi,troveranno loro stessi le spiegazioni delle moderne e attuali tecnologie che ormai abbiamo messo in funzione,visto che non è frutto della inteligenza ormai dimentica dell uomo,ma bensi di intelligenze fuori dal nostro sistema solare


@JERICHO2012
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Re: Obama parlerà degli Ufo il 27 Novembre ?   Dom 15 Nov 2009, 00:12

Il vaticano ammette la possibilità dell’esistenza di forme di vita extraterrestri






“Cosi come sulla Terra vi è un numero enorme di specie differenti, nello spazio potrebbero esserci altri esseri, anche intelligenti, creati da Dio”
Il Vaticano ha chiuso al convegno per una settimana una serie di astronomi, fisici e biologi per parlare dell’esistenza degli alieni ed il giorno 11 novembre ha presentato le conclusioni a cui sono giunti questi studiosi.

Quattrocento anni dopo che Galileo fu costretto ad ammettere che la Terra è il centro dell’universo, il Vaticano ha così deciso di studiare attraverso l’astrobiologia le probabilità dell’esistenza di una vita aliena e le conseguenze che avrebbe nella Chiesa cattolica. «La questione se vi sia vita su altri pianeti nell’universo, merita una seria considerazione» ha detto il reverendo Jose Gabriel Funes, astronomo e direttore della Specola Vaticana.

Padre Funes, un gesuita, durante la conferenza ha spiegato che «ci sono molti aspetti filosofici e teologici» da prendere in considerazione «anche se fondamentalmente è stata una seria discussione scientifica». Gli esperti erano circa in trenta tra cui molti non cattolici e provenivano dagli Stati Uniti, dalla Francia, dalla Gran Bretagna, dalla Svizzera, dall’Italia e dal Cile.

Gli scienziati hanno scoperto centinaia di pianeti fuori dal nostro sistema solare tra cui i 32 annunciati recentemente dall’Agenzia spaziale europea. «Se la vita non esiste solo sul pianeta Terra, siamo in grado di metterci in contatto con altre forme di vita intelligente nello spazio» ha detto Chris, professore di astronomia presso l’Università dell’Arizona.

«Cosi come sulla Terra vi è un numero enorme di specie differenti, nello spazio potrebbero esserci altri esseri, anche intelligenti, creati da Dio. Ciò non contrasta con la nostra fede, perché non possiamo porre restrizioni al Creatore» aveva detto un anno Funes che ora aggiunge: «Se gli esseri intelligenti verranno scoperti, essi dovranno anche essere considerati come “parte della creazione”. Se ci fosse un incontro tra l’uomo e forme di vita extraterrestre, capiterebbe all’umanità quello che è successo quando gli europei hanno incontrato altre popolazioni. Possiamo immaginare cosa possano aver pensato le persone nate in America quando si sono incontrate con gli europei. Sarebbe anche un incontro di culture e civilizzazione».

Padre Funes ha concluso: «Non possiamo fare un grande annuncio dicendo che abbiamo scoperto la vita nell’universo. Bisogna dare agli scienziati la possibilità di poter continuare con le loro ricerche, perché nel fare ricerca possiamo imparare tante cose».

http://evidenzaliena.wordpress.com/2009/11/14/il-vaticano-ammette-la-possibilita-dellesistenza-di-forme-di-vita-extraterrestri/

_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Re: Obama parlerà degli Ufo il 27 Novembre ?   Dom 15 Nov 2009, 00:04

IL PRESIDENTE DEGLI USA OBAMA INCONTRERA’
LA DELEGAZIONE DI 6 RAZZE DI ET BENEVOLI




Il Presidente Obama nel suo discorso che si terrà in Florida il 27 Novembre 2009, annuncerà la storica notizia dell’esistenza di Esseri di altri Mondi e subito dopo, come in una scena del film degna di Incontri Ravvicinati del Terzo Tipo, alcune astronavi della Federazione delle Star Nations atterreranno in uno degli stadi della Florida.

Le razze aliene implicate nel CONTATTO storico saranno ben sei e saranno ET benevoli e non facenti parte delle razze ostili finora conosciute.

Non dimentichiamo che ci fu un precedente!!
Nel 1954 una delegazione guidata dal Presidente USA avrebbe incontrato gli ambasciatori alieni nel campo d’aviazione, poi divenuto l’attuale Base Edwards. Di lì si sarebbe formato il potentissimo Gruppo Bilderberg.

Nell’aprile 1954 (come documentato da Gerald Light), l’allora Presidente USA D. Eisenhower effettuò un viaggio segreto per Muroc Field (l’odierna Base Edwards dell’USAF), situato nel deserto californiano. Il suo seguito comprendeva alcuni generali, il reporter Franklin Allen dell’Hearst Newspapers Group, il vescovo cattolico di Los Angeles James McIntyre, ed altri. Il presidente aveva precedentemente fatto in modo di trovarsi nella vicina Palm Springs, in California, giustificando il suo viaggio con la scusa di una vacanza di golf. Una notte venne portato di nascosto a Muroc, mentre, come copertura, ai reporter fu detto che il Presidente aveva mal di denti ed aveva dovuto consultare un dentista.

Mentre si trovava al campo di aviazione di Muroc, il Presidente USA Eisenhower fu testimone dell’atterraggio di un disco extraterrestre. Diversi visitatori stellari ne uscirono, per conversare con il Presidente e i generali. Gli extraterrestri chiesero che Eisenhower rendesse immediatamente pubblico il contatto tra gli alieni e la Terra. Il Presidente rispose che gli umani non erano ancora pronti, avevano bisogno di tempo per prepararsi a questa stupenda realtà. Alla fine del mese successivo, nel maggio 1954, il direttore della CIA Walter B. Smith, il principe Bernhard di Olanda, David Rockefeller e altri magnati della finanza, il futuro segretario di Stato Dean Rusk, il futuro ministro britannico della Difesa Denis Healey e diversi uomini di potere occidentali, presero parte al primo raduno del Bilderberg Group, ovvero “un modo occidentale di gestire l’ordine del mondo”. Uno dei primi argomenti all’ordine del giorno di questa “Direzione Mondiale” fu il contatto extraterrestre. I dati che ora esporrò mi sono stati rivelati da un informatore confidenziale che ritengo attendibile, il quale in precedenza aveva lavorato sotto contratto per la “National Security Agency”, e che dispone ancora oggi di contatti all’interno dell’intelligence.

Questa informazione è stata confermata da una seconda fonte, il dottor Michael Wolf, il quale ha lavorato nel gruppo di Studi Speciali del MJ-12, un sottocomitato “non ufficiale” del “National Security Council”. Il rapporto che segue non va considerato come una fuga di notizie. Al contrario, l’emergere di queste informazioni fa parte di un “Programma di Acculturamento”, una precisa politica (sebbene non dichiarata dal Governo USA) di un lento “rilascio di informazioni”. Ma sappiamo benissimo che il 13 Febbraio 2008 l’ONU vara un programma definito di “Acclimatazione” (programma di informazione e sensibilizzazione sulla realtà ET) per preparare le masse al grande Contatto (entro il 2013) con forme di vita extraterrestri che fanno parte di una Federazione denominata Federazione Galattica o The Controllers (i Controllori o Guardiani) di cui farebbero parte circa 72 razze benevoli che operano per il bene della nostra umanità a sostegno dell’Entità vivente Terra che si trova in una imminente fase di rinnovamento del suo ciclo vitale

Siamo alla vigilia di una clamorosa rivelazione sugli Ufo? Pare proprio di sì. Da fonti ben informate, infatti, sembra che il Presidente degli Stati Uniti d’America, Barack Obama, avrebbe già deciso la data di una conferenza stampa mondiale per affrontare pubblicamente e forse “definitivamente” il caso Unidentified Flying Object. Ecco cosa accadrà tra meno di due mesi. il 27 novembre 2009.
a cura di Sonia T. Carobi

Avevano detto che era spiato. Che gli alieni lo tenevano sotto controllo.
Avevano giurato che un “occhio” extraterrestre era alle sue spalle ad Henderson, nel Nevada, mentre lui si giocava le sue ultime carte prima del grande giorno. E che lo stesso “occhio” era alto nel cielo nell’attimo in cui giurava solennemente fedeltà agli Stati Uniti d’America e gridava “vi batteremo” in faccia al terrorismo mondiale. Avevano anche ricordato che uno strano oggetto era passato sulle teste di milioni di americani mentre Bruce “The Boss” lanciava la sua “The Promised Land” in suo onore.

Ma lui ci aveva scherzato su. Barack Hussein Obama II, agli Ufo non sembrava proprio interessato. Almeno era quello che lui aveva dato ad intendere. Almeno era quello che pensavamo tutti. E invece pare proprio che il 44° presidente Usa con gli alieni abbia deciso di giocare a carte scoperte.

La notizia circola da un po’ su internet. Ed è stata ripresa anche da un blog del Corriere.it che in qualche modo ha finito per darle forza e un minimo di credibilità.

UFO-FILES
Il punto di partenza è un’indiscrezione. Il canale dove ha cominciato a correre veloce la “soffiata” è quello dell’ultimo convegno di Esopolitica che si è tenuto a Barcellona alla fine di luglio scorso.

Il 27 novembre prossimo Barack Obama dovrebbe aprire una finestra sugli Ufo-Files americani. Dovrebbe parlare senza più ipocrisie della presenza extraterrestre sulla terra, dovrebbe svelare i retroscena di una serie di episodi clamorosi che vanno dal caso Roswell allo scontro aereo sui cieli di Los Angeles consumatosi nel febbraio del 1942. Ma soprattutto dovrebbe ammettere, davanti a tutto il mondo, che gli Stati Uniti avrebbe avuto un contatto pacifico con almeno sei razze aliene!

Che dire? Se fosse vero ci sarebbe da chiudersi in casa e aspettare il giorno di san Virgilio e San Massimo, il 331° giorno del calendario Gregoriano, il giorno in cui Alfred Nobel si inventò quello stravagante premio, e in cui nacque il boss Vito Genevose e morì Alexandre Dumas. Insomma il 27 novembre. Solo per vedere l’effetto che fa.

Ma mancano un po’ di settimane a quella data e non ci resta che avanzare ipotesi.
La curiosità è tanta, e le notizie che in questi giorni si rincorrono sui media sembrano rendere quanto mai opportuna la scelta del “president”.

Il 2009 è l’anno degli Ufo. 275 giorni sono trascorsi all’insegna degli avvistamenti, delle segnalazioni, delle foto e dei video incredibili. Mai come in questi primi dieci mesi la presenza “aliena” era sembrata più palpabile, evidente, concreta.

Le notizie si rincorrono dal Giappone al Messico, dalla Spagna agli Usa e l’Italia sembra essere uno dei territori più battuti del pianeta.

Il portavoce del Governo nippponico, Nobutaka Machimura, ha detto senza imbarazzi di credere “definitivamente” all’esistenza degli UFO. Il Vaticano ha dichiarato che la fede cristiana non è in conflitto con il credere agli extraterrestri. Molti astronauti hanno affermato di fronte alla stampa, il contatto con gli extraterrestri è già avvenuto. Nick Pope, importante personalità che ha studiato gli UFO per conto della Gran Bretagna, ha dichiarato che ormai da tempo il suo governo ha dato ordine ai piloti militari di abbattere gli UFO laddove ce ne fosse bisogno. Laddove si dovesse verificare un “contatto”.

“Siamo alla vigilia – si sente dire al convegno di Barcellona – della scoperta che non siamo soli nell’ Universo e che non lo siamo mai stati”. E allora solo l’intervento di una voce autoritaria e “conclusiva” può finalmente fare chiarezza.

L’attesa è grande e le domande sono tutte rivolte a quegli episodi che per troppo tempo sono rimasti senza risposte serie e definitive. Il “contatto” che si consumò in California, a due mesi dall’attacco giapponese a Pearl Harbor, è sicuramente uno dei “fatti” più importanti. Controverso, affascinante, “al punto – scrive Flavio Vanetti sul Corriere.it – che tanti ritengono di dover riclassificare in base ad esso l’inizio della caccia alla verità sugli Ufo”. Era febbraio. Una settantina di anni fa. Un oggetto non identificato, molto luminoso, fu preso di mira dalla contraerea americana. Venne fotografato e finì sulle prime pagine di tutti i giornali del mondo. “L’esercito afferma che l’allarme è reale”, titolò il Los Angeles Times. Era il 26 febbraio 1942. Non se ne seppe più nulla.

Che dite? Aspettiamo il 27 novembre?


http://evidenzaliena.wordpress.com/2009/10/28/incontro-tra-obama-e-una-delegazione-et-per-un-annuncio-storico-allumanita/

_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Re: Obama parlerà degli Ufo il 27 Novembre ?   Mer 11 Nov 2009, 00:37

"UFO: Una scomoda realtà" - un convegno internazionale domenica a Firenze.



Studiosi di tutto il mondo saranno a Firenze domenica prossima, all'Hotel Baglioni per il 10/o Convegno Internazionale di Ufologia promosso dal GAUS, il Gruppo Accademico Ufologico di Scandicci.

Interverranno alcuni dei piu' accreditati esperti e studiosi della materia: il britannico Timothy Good, autore di numeri best sellers sul tema degli avvistamenti ufologici, il ricercatore turco Haktan Akdogan direttore del Centro Sirius Ufo e Roberto Pinotti, segretario del Cun e massimo esperto italiano di ufologia; un altro intervento particolarmente atteso e' quello di Pierluigi Caria, documentarista di livello mondiale, collaboratore di riviste e programmi tv come "Voyager".

C'e' molta curiosita' anche per la testimonianza del gruppo Figu Italia, con la proiezione di immagini provenienti dall'archivio del noto contattista Billy Meyer. Il Gaus presentera' un'inchiesta su un importante caso toscano, una ricerca tecnico-scientifica sui fenomeni di Hessdalen ed una carrellata di immagini e filmati che fara' rivivere le emozioni di dieci anni di convegni ufologici a Firenze.

"Scopo dell'incontro, intitolato 'Ufo-una scomoda realta", e' stimolare il pubblico a porsi interrogativi - spiega il presidente del Gaus, Pietro Marchetti - e' cercare di dare risposte ai tanti casi inspiegati che da oltre 60 anni occupano le cronache mondiali. Il fenomeno Ufo infatti non e' un'invenzione di fantasiosi scrittori o autori, non e' un delirio di chi occasionalmente mal interpreta un semplice fenomeno aereo, e tanto meno una leggenda inventata a scopo di lucro".

fonte: www.ANSA.it


http://mysterium.blogosfere.it/

_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite
avatar


MessaggioTitolo: Re: Obama parlerà degli Ufo il 27 Novembre ?   Ven 06 Nov 2009, 17:00

Secondo UFO macchiato in video di guidacarta di Mosca


Un certo numero di ricercatori del UFO come pure buoni pochi lettori di questa pubblicazione hanno notato che la formazione misteriosa che è comparso recentemente sopra Mosca, presunto spingente molti residenti genuino a crederli stava affrontando un'invasione straniera, non erano l'unico UFO o anomalia nell'immagine.
Un piccolo probe del `come il UFO può inoltre essere veduto, possibilmente sparando dal guidacarta, a circa 7 secondi nel video: Quale possono essere lettori osservati sotto questo articolo. Ciò sostiene la mia propria ricerca che suggerisce che le uscite di vortice o della strada principale del UFO (che sono state descritte a me come sembrando simili a questa) si aprano occasionalmente sopra terra e le piccole sonde a forma di disco argentee del UFO che provengono ET dal tiro di civilizzazione fuori allo scopo di raccogliere le informazioni su questo pianeta.



Una tal uscita di vortice del UFO precedentemente è stata situata nel Brasile ed allora è stata capovolta per muoversi all'inizio di quest'anno in Russia.
Dovrebbe, tuttavia, essere precisato che è piuttosto sconosciuto che soltanto un video di questo evento ha rivelato. Mosca è una città molto grande, un buon bello pezzo del popolo trasporta le macchine fotografiche del telefono ed i moscoviti sarebbero i primi per sbattere istintivamente fuori i loro dispositivi della registrazione e per filmare un'anomalia. Di preoccupazione inoltre è quello che è stato precisato a noi da un lettore eyed tagliente, Terry della Tailandia: La nube assomiglia mysteriously ad un'orma in sabbia che la implica potrebbe essere una mistificazione o alcune potrebbero dire, un segno dal dio?


Terry nota quello: “Nell'allegata in, ho aggiunto l'immagine di Mosca ad un'immagine che sta distribuenda fra alcuno sulla rete. La vedono… e che giurano che è le mani del dio. Pozzo ora abbiamo suo piede ugualmente„






http://www.youtube.com/watch?v=nDXIxSzCitU[/youtube]






http://www.allnewsweb.com/page9199696.php[youtube]
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite
avatar


MessaggioTitolo: Re: Obama parlerà degli Ufo il 27 Novembre ?   Ven 06 Nov 2009, 16:55

Messaggi del UFO: Sono gli esseri umani rifiuti galattici?



Migliaia di anni fa una corsa tecnologicamente avanzata degli stranieri del UFO li ha guidati verso la civilizzazione. Eravamo come una capsula di Petri Allineata con le centinaia di altre civilizzazioni nascenti e soltanto alcuni infine renderebbero avanti una coltura che avrebbe staccato i relativi proprietari dai confini limitati del loro pianeta domestico.
L'ultimo scopo di questa intera esercitazione sembra trovarsi nell'esistenza stessa dell'universo in se. Secondo che cosa si riferisce a come il `bio- Equation cosmico dagli scienziati del UFO che lavorano sopra sopra i progetti top-secret del UFO, la vita durante il nostro universo ampio assomiglia ad una struttura pyramidal.
Il `Equation Bio--Cosmico nei termini più semplici ci insegna che quello per ogni per esempio mille pianeti in cui la vita microscopica si evolve, uno rende le piante. Per ogni mille pianeti che contengono la vegetazione, una produce gli animali. Per ogni mille pianeti che contengono gli animali, uno produce gli esseri del intelligent del `. Per ogni mille pianeti su cui la civilizzazione tecnologica si presenta, una finalmente unisce la comunità galattica ed universale. Il resto tende a implode e distruggersi.
Oltre il punto in cui una civilizzazione lo fa all'esistenza galattica ci sono molti livelli. Come uno sale le cose della scaletta ottenga più di meno ammucchiato ed alla parte superiore è creduto che essere una o forma di esistenza si sieda che realmente generato l'universo. La nostra comprensione del tempo è altamente - soggettivo ed esso è creduto che questo processo continuo di sviluppo sia un presupposto per l'esistenza dell'universo molto. Siamo soltanto una parte di esso molto piccola.






Molti ricercatori e scienziati hanno teorizzato correttamente che le piramidi egiziane sono state costruite con l'assistenza degli stranieri. Questa teoria è creduta per essere confermata dagli stranieri in contatto con i governi del mondo. Lo scopo di queste strutture era di suggerire ad umanità alla natura di vita nell'universo in se.
Gli stranieri che hanno influenzato le parabole bibliche hanno infuso il vecchio testamento con l'idea che con un codice morale e un grado di altruismo potremmo fuoriuscire la schiavitù che lavoriamo duramente al piede di queste piramidi ed aumentare ed unire altre civilizzazioni galattiche.
All'inizio del ventunesimo secolo uno vede un mondo dominato da una coltura occidentale che interamente è stata rilevata da un ethos di egoismo puro ed assoluto. Il consumismo ci insegna che dobbiamo `essere buoni noi stessi e dedicarseli spesso in il `time come possibilmente possiamo. Il fatto che tutta questa indulgenza è pagata per morendo di fame le nazioni del terzo mondo e un ambiente distrutto ravished è di poca preoccupazione.
Il sogno americano una volta piuttosto nobile morphed in qualcosa che potrebbe essere veduto come spaventoso dagli osservatori esterni. Il concetto indubbiamente utile di individualismo ora ha filato da controllo e sconcertante con una forma di self-indulgence che sembra non conoscere limiti qualunque. In questa orgia di edonismo, gli individui hanno avuti martellato nella loro psiche l'idea che il loro obiettivo unico nella vita è di riempire in altretante esperienze momentaneo piacevoli poichè possibile prima che morissero e si comportassero in un modo aggressivo verso chiunque che ottenesse nel senso di questo.
La vita giornaliera in tutta la nazione del developed del `quindi è una scalata affrettata degli interessi facenti concorrenza. Dopo tutto, il mio desiderio di riempire in tan divertimento come possibile si scontrerà inevitabilmente con il vostro.

Per aiutare questo brew piuttosto spiacevole lungo la strada, le religioni new-fangled quale la prosperità Gospel del `sono introdotte nella miscela. Ciò è un `se non potete batterli unite la teologia del them. Pensando me quasi tutto tempo è realmente che cosa Jesus ha voluto sempre.
Se la chiesa di domenica non re-enforce questo messaggio abbastanza abbastanza, dato che il costo di alimentazione del villaggio intero del terzo mondo per un anno potete ottenerti un coach di vita del `per un mese. Allora vi renderete familiare ai interferire-termini come il abundance del `e sarete detti quanto lo meritate. Come se, da alcuni campioni ragionevoli, non lo abbiate in primo luogo che giudicate dalla vostra capacità di pagare questo spreco.

Tristemente, i nuovi venuti da tutte le colture, molti molto più equilibrati, spruiked aggressivamente per accettare questo paradigma di vita e facilmente sono sedotti in esso dagli interessi corporativi moralmente dubbi.
Un tentativo recentemente in ritardo ed indubbiamente valido lungo di richiamare i diritti delle minoranze è stato in corso. In questo processo sembra che i valori della maggioranza siano stati permessi decomporrsi. Infatti, i diritti di minoranza sono stati dirottati da consumismo in se. Si è trasformato in in una parola di codice per semplicemente roping altretanti gruppi come possibile in questa coltura self-centred del consumatore. Molta gente che ha loro radici nelle tradizioni più comunitarie trova che questo egoismo sfrenato identificato in modo errato come individualismo è specialmente anima che distrugge ed infine che unfulfilling.
Ed una cosa è stata ignorata in tutto di questa. Ci è un prezzo da essere pagato per tutto. Gli eccessi descritti qui non sono realmente sostenibili a lungo termine. La nostra distruzione finale potrebbe bene essere il prezzo che paghiamo. Alcuni momenti di piacere per oblio finale.
Molti ricercatori del UFO sperano che gli stranieri potrebbero ora atterrare appena tutto il giorno e rendere le cose di destra. Tuttavia le leggi che conservano l'equilibrio di vita durante l'universo rendono questa impossibile. L'interesse personale hardwired in tutte le cose viventi in questo universo, almeno, come conseguenza del processo evolutivo. Soltanto le civilizzazioni che attenuano scrupoloso il lato negativo di questa forza più potente lo fanno attraverso. Se non abbiamo la disciplina per riparare i nostri propri problemi perché un'altra seccatura di civilizzazione ce l'fa per? Le leggi che dettano la vita all'interno di questo universo non tollerano tali cop-outs.
il piacere di stile della Consumatore-coltura viene realmente facilmente. Viviamo nell'era in cui tutta la forma di sacrificio o di self-denial begrudged seriamente. Per quanto ottenere di avvertire l'esistenza galattica non sarà quello semplice.
Forse ci sono molti individui che sacrificherebbero felicemente il futuro per i loro piaceri attuali. Il problema è che l'autodistruzione non potrebbe essere istantanea e non dolorosa neanche.
Stiamo raggiungendo quel momento cruciale. I nostri fratelli stranieri stanno guardando. guadagniamo una briciola di autocontrollo e della girata dal percorso che distruttivo stiamo viaggiando giù per fare parte della famiglia galattica delle civilizzazioni responsabili o per distruggerci, rendente la nostra esistenza stessa a questo punto insignificante: per morire soltanto una morte dolorosa lenta?

http://www.allnewsweb.com/page9199593.php
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite
avatar


MessaggioTitolo: Re: Obama parlerà degli Ufo il 27 Novembre ?   Ven 06 Nov 2009, 16:49

Il UFO trasmette i residenti di St Petersburg che rimescolano per le macchine fotografiche, video





Più presto questo mese un certo numero di residenti nella città russa di St Petersburg hanno testimoniato un UFO che si libra appena sopra le loro costruzioni di appartamento di centro città. Almeno un testimone è riuscito a filmare il UFO con un telefono della macchina fotografica (video qui sotto)
Il UFO è sembrato essere triangolare nella figura con tre che emettono luce, il neon, luci blu organizzate a sessanta angoli di grado. Il mestiere è comparso da nessuna parte ed ha galleggiato sopra la città prima della sparizione nel cielo notturno. I due testimoni non specificati intervistati in questa clip sono determinati che che cosa hanno veduto e registrato non era dell'origine terrena.
Giorni del `più successivamente noi ancora colloquio dell'evento come se sia un certo genere di miracolo. Prima di questo ero l'ultima persona per credere che gli stranieri stiano visitando il nostro pianeta in UFOs ma ora sto riconsiderando i miei atteggiamenti.
Questo avvistamento del UFO viene caldo sulla coda di un annuncio da uno dei geologi principali della Russia, il professor Alexander Portnov, che gli esseri umani probabilmente hanno prodotto su Marte e sono stati portati a terra dagli stranieri intorno a 10,000years fa dopo uno spostamento catastrofico di clima lasciato quello il pianeta inabitabile.
Il professor Portnov basa parzialmente questa teoria sulle immagini prese dal vagabondo di esplorazione della NASA, “spirito„, che mostrano i resti possibili delle strutture e della prova artificiali di un ecosistema una volta prospero.




http://www.tv100.ru/news


http://www.allnewsweb.com/page9299793.php
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite
avatar


MessaggioTitolo: Re: Obama parlerà degli Ufo il 27 Novembre ?   Ven 06 Nov 2009, 16:45

Le lime declassificate del UFO rivelano l'arrivo straniero temuto il Canada





Pochi sanno che il governo canadese ha scelto di liberare le relative lime del UFO in 2005 e in 2007. Oltre 9500 lime sono stati liberati senza consultazione o la notifica pubblica. In mezzo di queste migliaia di rapporti altamente noiosi di avvistamento e di memorandum amministrativi rambling, il governo canadese ha nascosto i documenti sensibili che dimostrano chiaramente i funzionari hanno preso la materia del UFO molto seriamente. Le misure erano rapporti discussi del gioco-giù di UFOs usando le simili tattiche impiegate dall'aeronautica di Stati Uniti. L'ultimo atto d'accusa - un direttore canadese di intelligenza scientifica ha suggerito che il Canada mettesse sul posto un programma in caso di atterraggio di un UFO.


Nella fabbricazione delle 9500 lime disponibili sul relativo Web site ha autorizzato UFOs del Canada del `- la ricerca del Unknown', il governo canadese ha aperto una polemica internazionale sugli oggetti di volo non identificati.

Questa polemica è rifornita dall'ammissione libera che i funzionari canadesi nel Ministero di difesa nazionale hanno discusso regolarmente le tattiche e le politiche su come al gioco-down'del `il fenomeno del UFO fin da 1950. È ancor più istruttivo che il Canada, in 2005 e in 2007, ha scelto di riesumare queste lettere discutibili di politica e di nasconderlo fra migliaia di rapporti terreni di avvistamento del UFO.

Nascondendo queste lime nella vista normale, ha fatto il tentativo canadese di governo di ingannare i relativi cittadini dimostrandolo può essere un padrone di direzione sbagliata, o era un caso semplice del pragmatismo burocratico?


Diverso del Ministero della Difesa britannico e del francese, i rilasci dei governi brasiliani e danesi delle loro lime del UFO in 2007, in 2008 e in 2009 in mezzo di accoglienza della stampa internazionale diffusa, il governo canadese hanno scelto di fare le loro lime del UFO liberare un non-event virtuale.

Come dimostrato dall'assenza totale di copertura mediatica o di consultazione del pubblico - i funzionari canadesi riuscivano abbastanza nella dissimulazione della relativa partecipazione del UFO. Nessuno, fuori di una manciata di esperti in ricerca del UFO, era informato che il Canada persino aveva installato la base di dati archivata del UFO.

Liberato inizialmente nell'agosto 2005, allora più lime nel dicembre 2007 - nessun'annuncio, notifica o accoglienza della stampa internazionale, nazionale o locale hanno accompagnato il dato-deposito totale del Canada di informazioni del UFO.

Alcuni punti culminanti dalle lime liberate:


Le lettere:

1. I funzionari canadesi sviluppano la politica simile all'aeronautica di Stati Uniti ai rapporti “del Gioco-Giù„ di UFOs.

Memorandum unito canadese della Commissione dei Servizi Segreti - G.S. Austin, direttore di intelligenza di aria il 4 agosto 1950:

“La politica attuale del U.S.A.F. è di giocare giù l'oggetto, studiante soltanto una volta considerata necessario dal comandante di zona senza alcune disposizioni speciali per la segnalazione o la ricerca. Sembra che una simile politica sulla nostra parte sia stata saggia e che sarebbe indesiderabile produrre un questionario speciale o prendere tutti gli accordi per ricerca poiché questa tenderebbe a dare la pubblicità alla materia. È suggerito quindi che avvistare i rapporti non dovrebbe essere sollecitato…„


2. Lettera dal ministro di difesa nazionale


In opposizione, i ministri di difesa nazionale hanno trasmesso le lettere contradittorie ai cittadini canadesi inquisitori che li informano che nessun reparto all'interno del governo ha avuto istruzioni o un desiderio di ritenere informazioni sugli oggetti che possono essere dell'origine extraterrestra malgrado il fatto che le lime sono state indicate “limitato„ o “segreto„ dagli anni 50 e, che la politica canadese era rapporti del UFO “del gioco-giù„. Lle condizioni ministeriali dell'una lettera; “Posso assicurarlo che non ci è reparto del governo che i desideri o ha istruzioni ritenere le informazioni sugli oggetti che potrebbero essere dell'origine extraterrestra.„ Ministro di difesa nazionale Douglas Harkness il marzo 1962.

Questa dichiarazione della politica da un ministro di difesa è chiaramente contradditoria con e contraddice la pratica di soppressione della pubblicità su UFOs come suggerito dal direttore di intelligenza di aria.


3. Programma ufficiale - in caso di atterraggio del UFO
Nessuna altra lettera, ancora scoperto, incrimina più aguzzo il governo canadese come fa il suggerimento formulato da un direttore di seduta di intelligenza scientifica riguardo allo sviluppo di un programma in caso di atterraggio del UFO su terreno canadese. Dichiara al direttore di intelligenza di aria, “voi potrebbe anche considerarlo consigliabile aggiungere che se il disco volante realmente fa un atterraggio sul territorio canadese, il RCAF più vicino ordina dovrebbe raccomandarsi immediatamente dal telegramma… Forse dovremmo comunicare sopra questo quando la avete pensata sopra.„ A.J.G. Langley, direttore del bordo di ricerca della difesa di intelligenza scientifica - 19 aprile 1950.


È degno di nota che quel sig. Langley non usa la parola “arresto„ ma usi la parola “atterraggio„ descrivere una discesa controllata del disco volante per scendere sul territorio canadese. A tutto l'osservatore o allievo formato della lingua questa dichiarazione indica che i funzionari canadesi hanno considerato seriamente la possibilità di riuscito atterraggio in veicolo dell'origine sconosciuta che potrebbe essere nell'ambito di un certo tipo di controllo intelligente. Si può concludere soltanto che UFOs era di preoccupazione attiva ed imminente ai funzionari canadesi.


Malgrado il undertow meno fluido dell'ossessione dei mezzi con militarismo e la relativa fissazione incessante sulla diminuzione economica globale, il movimento verso la rilevazione della realtà di UFO/ET sta accelerando costantemente. Il riconoscimento che i governi hanno celato e discorso aperto represso su questa materia ora è un aspetto dell'annotazione e sta ricevendo il riconoscimento senza precedenti dalla pressa sempre più tradizionale.
Il prospetto riconosciuto dei rapporti recentemente stabiliti con o delle ouverture diplomatiche alle civilizzazioni del fuori-mondo che vogliono agganciare positivamente la razza umana focalizzerebbe di nuovo lo sguardo fisso dell'umanità. Per rifiutare o sopprimere il portent di una tal possibilità è l'altezza dell'insolenza umana che nega la capienza espansiva della nostra specie allo sguardo oltre chi siamo, verso che cosa possiamo diventare.









http://www.allnewsweb.com/page9299794.php
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite
avatar


MessaggioTitolo: Re: Obama parlerà degli Ufo il 27 Novembre ?   Ven 06 Nov 2009, 16:40

24 ottobre 2009



Il militare del Brasile cola l'evento di stupore del UFO

Da A.J Gevaerd

Il governo brasiliano ha declassificato alcune settimane fa un nuovo insieme dei documenti precedentemente segreti del UFO, riguardante gli anni 80. I anche informato voi che già abbiamo avuti rilevazioni riguardare gli anni 50, 60s e 70s. Stanno facendo i rilasci entro la decade. Finora oltre 4.000 pagine e 300 foto sono stati rilevati. Questo declassification di tempo, gli anni 80, è composto di circa 800 pagine ed è molto potente.

Fra i documenti pubblicati sono i rapporti di UFOs il 19 maggio 1986, considerati “la notte ufficiale del UFO nel Brasile„, quando 21 oggetto sferico, valutato 100 tester di diametro - secondo le fonti militari - traffico æreo letteralmente inceppato sopra gli aeroporti principali di Braziian, quando parecchio il miraggio ed i getti F5 sono stati rimescolati per perseguirli per il nostro.

Come la maggior parte di voi già sappia, a quel tempo che il ministro Octavio Moreira Lima dell'aeronautica è andato pubblico sulle reti nazionali della TV a questo proposito l'altra mattina. I piloti ed i loro comandanti inoltre hanno parlato liberamente circa gli inseguimenti, che si sono presentati durante parecchie ore. Ciò era una cosa importante nel Brasile.

Ora, quando sulla TV all'intera nazione, il Moreira Lima ha promesso che un rapporto completo sarebbe stato pubblicato circa gli eventi, tenendo conto delle rilevazioni di radar air-air ed aeroterrestri e del perseguire pilota e sarebbe disponibile in 30 giorni. E come la maggior parte delle cose che accadono nel mio paese, quando le promesse governative sono implicate, questo in modo da il documento previsto non è stato conosciuto mai.

Ora conosciamo perché!

Fra le lime importanti ha liberato appena nel pacchetto degli anni 80, ci è un determinato avvenimento Report', datato 2 giugno 1986, appena alcuni giorni del `dopo il invasion del `da 21 UFOs delle zone sviluppate nel paese. Ha 8 pagine ed è firmato da Air Generale di brigata Jose Pessoa Cavalcanti de Albuquerque, comandante sostituto dell'ordine di aria brasiliano di difesa aerea (COMDA). Ora, che cosa questo rapporto contiene è molto interessante ed io cita la relativa parte di considerazioni finali:

1. Sulla base dell'analisi degli eventi sopra-segnalati, è opinione di questo ordine che, secondo le informazioni dai regolatori, dai piloti e dai rapporti precedentemente elaborati dalla I Cindacta (centro della difesa dell'antenna e del controllo del traffico aereo), che ci sono alcuni punti della coincidenza per quanto riguarda gli echi di radar, accelerazioni, l'illuminazione, velocità e comportamento, tramite rilevazione tecnica o tramite il contatto visivo.

2. Alcuni di quei punti di coincidenza che possiamo chiamare sono quei fenomeni che hanno esibito determinate caratteristiche costanti, come segue:

a. Echi di radar prodotti, non solo sul sistema della difesa aerea, ma anche sugli aeroplani d'intercettazione simultaneamente, con i confronti visivi dai piloti.

b. Cambi nella velocità, da subsonico a supersonico, oltre a possibilità librantesi.

c. Altezza varia, da sotto FL-050 alle altezze sopra FL-400.

d. Veduto occasionalmente come le luci bianche, verdi e gialle ed a volte indicazione luminosa.

e. Accelerazione e rallentamento improvvisi

E ci sono più. Nell'articolo 3 delle considerazioni finali parte, il rapporto di avvenimento dice chiaramente che il `il fenomeno (UFOs) è solido e riflette intelligence'. Vedilo completamente:

3. Come conclusione dei fatti costanti osservati in quasi tutte le presentazioni, è opinione di questo ordine che il fenomeno è solido e riflette l'intelligenza dalla relativa capacità di seguire e sostenere la distanza dagli osservatori, come pure volare nella formazione e non è mestiere necessariamente equipaggiato.

Ho chiesto che i nostri volontari Edison Hashida, l'imposizione del Simon e Marcos Malvezzi per tradurrlo il materiale e lo hanno per voi per il trasferimento dal sistema centrale verso i satelliti. Potete avere entrambi il documento originale completo, in portoghese, come pure la versione inglese, entrambi nella disposizione del pdf a:

www.ufo.com.br/documentos/night

Rapporto di avvenimento - Original.pdf
Rapporto di avvenimento - Translated.pdf

Credo che questo sia uno dei documenti attuali più potenti che rivelano la realtà dei fenomeni del UFO, ora completamente ammessa dalle nostre autorità militari. Ora stiamo lavorando per fare più di 600 tradurre pagine e la domenica prossima intervisterò precedente Socrates Monteiro, un'altra autorità ed ufficiale del ministro dell'aeronautica nel Brasile che ha deciso di venire pubblico circa che cosa conosce ed accetta per riceverlo. Era il comandante del centro della difesa dell'antenna e del controllo del traffico aereo (Cindacta).

Ciò è tutta un risultato diretto della campagna UFOs: Libertà di informazione ora, promosso dal 2004 dal comitato brasiliano dei ricercatori del UFO. Tutte le migliaia di pagine e le centinaia di foto dagli anni 50 dati al comitato sono disponibili per il trasferimento dal sistema centrale verso i satelliti nel Web site brasiliano dello scomparto del UFO così come fisicamente agli archivi nazionali, a Brasilia.

Verso la fine di luglio, le centinaia di carte dal sistema ufficiale dell'aeronautica brasiliana per l'indagine sul fenomeno aereo non identificato (SIOANI) hanno dimostrato come le autorità militari della nazione si sono occupate dei fenomeni del UFO negli anni 60 e nel 70s.

Il Web site brasiliano dello scomparto del UFO - www.ufo.com.br - ha oltre 1.600 pagine dei documenti, 200 foto per il trasferimento dal sistema centrale verso i satelliti delle attività del SIOANI e piattino di funzionamento, effettuato nella regione amazzoniana in 1977. Con i documenti ricevuti dal comitato da altre fonti militari.

Sono inclusi nei documenti recentemente rivelatori gli atti dettagliati di ricerca effettuati nelle dozzine degli avvenimenti UFO-relativi che non erano stati resi pubblici precedentemente. Alcuni degli abbozzi colorati degli avvenimenti del UFO esaminatori da SIOANI sono qui:

www.ufo.com.br/documentos/sioani/
www.ufo.com.br/documentos/prato/
www.ufo.com.br/documentos/extra/
www.ufo.com.br/documentos/geral/
www.ufo.com.br/documentos/anos_80/
www.ufo.com.br/documentos/novos/


la notizia riportata e assiema le seguenti che verrannop impostate sono tutte provenienti da link inglesi percio ci scusiamo per forse la mancanza di una ben corretta grammatica:

http://www.allnewsweb.com/page9299795.php
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite
avatar


MessaggioTitolo: Re: Obama parlerà degli Ufo il 27 Novembre ?   Ven 06 Nov 2009, 16:37

Girovagando su Internet alla ricerca di notizie, mi sono imbattuto nel sito web al fine della stessa sua notizia indicato, ed ho letto l’articolo che vi propongo. Ora, ciò che leggerete risulterà quasi “fantascientifico”, forse impossibile da credere, ma comunque un margine di dubbio potrebbe esserci: lascio a voi ogni commento … (a proposito non si tratta di un pesce d'aprile!!)

Buona lettura!

Recentemente, alcuni siti di news sul Web hanno riportato la notizia di aver ricevuto messaggi di posta elettronica da parte di una fantomatica appartenente al Pentagono che avrebbe lavorato all’interno dell’agenzia DARPA in un progetto che ha coinvolto in stretta collaborazione la NASA ed il SETI. La persona in questione ha fornito una serie di documenti digitalizzati che comproverebbero in una certa misura le sue affermazioni (cioè confermano l’esistenza di un rapporto professionale con il Dipartimento della Difesa per quanto riguarda le informazioni sugli alieni). L’informatrice (che si fa chiamare “Tina”) sostiene di essere in possesso di un’autorizzazione top secret che gli ha permesso di accedere alle informazioni riguardanti questo “black project” e conferma, inoltre, l’esistenza di piccoli nuclei compartimentali formati da persone che lavorano a questi progetti speciali con autorizzazioni “need to know” (esigenza di sapere). “Tina” possiede una laurea in marketing ed è entrata a lavorare nel progetto (di cui declina il nome) grazie al grado rivestito nel Pentagono. Il suo compito sarebbe quello di preparare e provvedere all’invio di messaggi elettronici ad alcune organizzazioni in vista di un imminente ed aperto contatto con gli alieni. Secondo l’informatrice, l’unico ed ufficiale incontro che il governo americano avrebbe avuto con gli alieni sarebbe avvenuto nel 1950. In questo evento il presidente Truman avrebbe incontrato tre esploratori alieni ed avrebbe parlato con loro telepaticamente. Gli alieni erano i classici “Grigi” ed alcune fotografie che ci vengono mostrate nei film di fantascienza (soprattutto quelli di Stanley Kubrick e Steven Spielberg) si avvicinerebbero alla realtà. Essi proverrebbero da un pianeta distante una trentina di anni luce dal nostro.
L’informatrice ha inoltre riferito di non aver nessuna notizia precisa sul crash di Roswell o su progetti di retroingegneria che coinvolgono tecnologia ET: non sarebbe autorizzata a conoscere informazioni su incidenti UFO, ma asserisce che gli alieni stanno da tempo cercando di stabilire un “legame” con la razza terrestre, sono in grado di controllare il tempo e sono più avanzati tecnologicamente di noi di almeno mille anni. Sempre secondo “Tina”, il SETI riceverebbe sistematicamente segnali dallo spazio da almeno sette anni e gli alieni starebbero per dare un segnale unilaterale e definitivo della loro presenza, preparandosi ad un imminente atterraggio ufficiale, chiedendo al governo degli Stati Uniti di preparare l’umanità a questo evento. Sostiene anche che alcune potenti organizzazioni vorrebbero ostacolare questo aperto contatto ed avrebbero i mezzi per farlo. Molti dati raccolti ed associati alla NASA ed al Pentagono confermano l’esistenza di un complotto per nascondere la verità. Ma tutte le parti in gioco, concorderebbero che la migliore linea d’azione sarebbe di rimandare il più possibile l’annuncio per non spaventare le persone e danneggiare l’economia mondiale. Le principali Chiese del mondo sarebbero già state informate della questione ed hanno avuto direttive per cambiare la loro posizione ufficiale al fine di raccogliere questa nuova realtà. Al Governo statunitense sarebbe stato inoltre chiesto di fermare i conflitti e le rivalità esistenti per permettere quest’evento straordinario: è per questo motivo che il neo presidente Barack Obama avrebbe intenzione di formulare un gesto di pace con l’Iran nel corso del suo mandato. Obama sarebbe quasi quotidianamente in contatto con il SETI e comunicherebbe direttamente con gli alieni. Quest’ultimi grazie alla loro tecnologia, sarebbero in grado di interagire con Internet e utilizzerebbero il motore di ricerca Google per comprendere il più possibile la Terra prima del loro arrivo. In effetti si ritiene che gli algoritmi dei motori di ricerca siano una sorta di modulo base che gli alieni utilizzerebbero per i loro contatti telepatici


http://www.allnewsweb.com/
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite
avatar


MessaggioTitolo: Re: Obama parlerà degli Ufo il 27 Novembre ?   Ven 06 Nov 2009, 16:34

http://groups.google.com/group/it.discussioni.ufo/browse_thread/thread/b344845b8215c7f8/bbc3c978d226acd6
Tornare in alto Andare in basso
°CAPSULA85°
expert
expert
avatar


MessaggioTitolo: Gli astronauti della Nasa: svelate al mondo l'esistenza degli UFO   Gio 05 Nov 2009, 18:37

Edgar Mitchell, sesto uomo a sbarcare sulla Luna, si appella al governo e alla Nasa: “Rendete pubbliche le prove dell'esistenza degli alieni”

Edgar Mitchell aveva 17 anni nel 1947, quando Roswell, la cittadina del New Mexico in cui era nato, divenne testimone di un fatto che ne avrebbe cambiato la vita per sempre: il presunto schianto di un Ufo, mai effettivemante confermato ma entrato nella leggenda.
Forse proprio quell’evento ispirò a Mitchell il desiderio di arrivare là da dove si pensava che gli alieni fossero scesi: lo spazio.

Oggi l’astronauta Mitchell, a oltre sessant’anni dallo “schianto” di Roswell e a 38 anni dalla sua passeggiata sulla Luna - era imbarcato sull’Apollo 14 - , è più convinto che mai della sua intuizione di tanto tempo fa: non siamo soli nell’universo. E, aggiunge Edgar, è venuto il tempo che le prove dell’esistenza degli extraterrestri vengano finalmente mostrate al mondo. “Il nostro destino, secondo me, è diventare parte di una comunità planetaria e dovremmo cominciare ad occuparci di questa possibilità al più presto”, ha dichiarato Mitchell di fronte agli entusiasti partecipanti al National Press Club, raduno di ufologi organizzato dal Paradigm Research Club: il primo passo verso questa possibilità è convincere il governo americano e la Nasa a togliere il segreto di Stato sulle informazioni relative agli sbarchi alieni, sulla cui realtà l’anziano astronauta non ha alcun dubbio.

Mitchell stesso afferma di avere raccolto negli anni numerose testimonianze di concittadini che, invitati dal governo a non fare parola di quanto avevano visto in quella notte del 1947, prima o poi decidevano di liberarsi del peso di quel segreto e sceglievano di farlo con un astronauta, apparentemente il più adatto e ricettivo per parlare di “questioni di spazio”. Le ricerche condotte da Mitchell sugli eventi di Roswell portavano direttamente alla Nasa e al Pentagono, ma nessuno dei due ha voluto rivelare di più: l’ente spaziale americano, anzi, ribadisce di non avere il compito di occuparsi della questione, sebbene uno dei più vivaci sostenitori dell’ipotesi Ufo sia proprio un ufficiale di questi enti.

Non è la prima volta che Mitchell lancia un “allarme alieni”: già ai tempi della missione sulla Luna, aveva consultato alcuni esperti di percezioni extra-sensoriali, per prepararsi ad entrare in contatto con creature diverse

http://ufoonline.altervista.org/primo203.htm
Tornare in alto Andare in basso
O.V.N.I
junior
junior
avatar


MessaggioTitolo: Re: Obama parlerà degli Ufo il 27 Novembre ?   Mer 04 Nov 2009, 23:05

JERICHO2012 ha scritto:
Dopo il servizio di Studio Aperto e Misteri sui dossier segreti resi pubblici dal governo inglese sui fenomeni ufologici, oggi lo stesso tg incalza e avanza la tesi gia proposta da Channel 360 News e su facebook dal canale Ventuno Dicembre Duemiladodici.
Non solo, la notizia è stata anche ripresa dalla cnn.
Tutto questo non fa che avvalorare le tesi più sconcertanti e forse le più ovvie. Esseri che ci visitano da altri pianeti e altre dimensioni. Speriamo che se così fosse, Barack Omaba faccia anche luce sul perché e su cosa vogliono. In merito le teorie sono le più variegate.
C'è da dire che se verrà confermato questo annuncio, sarà anche la prova di una mondiale e colossale insabbiatura di cui comunque qualcuno dovrà rendere conto al genere umano.
Ecco i video sia del telegiornale "nostrano" che il servizio della cnn.







http://ufoonline.freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?idd=8883940


ottimo post,infatti volevo anche dire a suo proposito ,che se obama dichiarerà l esistenza efettiva di razze extraterestri o per meglio dire aliene fuori e dentro il nostro sistema solare,l intero globo entrera in fase di allarme e di panico di massa senza calcolare gli efetti a catena che poi si verrano a causare tra le popolazioni che fino ad ora hanno sempre sostenuto il contrario.Le religioni smetteranno di essere predicate ,e di esistere ,perche i predicatori delle stesse capiranno troppo tardi che noi siamo stati creati da razze piu svilupate e avvanzate di noi,e non da come sugerisce la bibbia, cioe DIO
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite
avatar


MessaggioTitolo: Re: Obama parlerà degli Ufo il 27 Novembre ?   Mer 04 Nov 2009, 22:52

Dopo il servizio di Studio Aperto e Misteri sui dossier segreti resi pubblici dal governo inglese sui fenomeni ufologici, oggi lo stesso tg incalza e avanza la tesi gia proposta da Channel 360 News e su facebook dal canale Ventuno Dicembre Duemiladodici.
Non solo, la notizia è stata anche ripresa dalla cnn.
Tutto questo non fa che avvalorare le tesi più sconcertanti e forse le più ovvie. Esseri che ci visitano da altri pianeti e altre dimensioni. Speriamo che se così fosse, Barack Omaba faccia anche luce sul perché e su cosa vogliono. In merito le teorie sono le più variegate.
C'è da dire che se verrà confermato questo annuncio, sarà anche la prova di una mondiale e colossale insabbiatura di cui comunque qualcuno dovrà rendere conto al genere umano.
Ecco i video sia del telegiornale "nostrano" che il servizio della cnn.







http://ufoonline.freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?idd=8883940
Tornare in alto Andare in basso
CYBORG
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE
avatar


MessaggioTitolo: Re: Obama parlerà degli Ufo il 27 Novembre ?   Ven 30 Ott 2009, 18:21

ieri sulle reti svizzere hanno trasfesso il film indipendent day un film ormai conosciuto da parecchi,ma si dal caso che in quel film le nvi aliene hanno assulto una vissuale comune a cio che in russia settimane fà si era presentata cioèun nube circolare perfettamente diametrica e con al centro delle luci fuoco.chissa forse ora il 27 novemre obama ,oltre a dire che siamo in contatto continuo con forme di vita fuori dal nostro sistema (bensi 6) solare,affermerà anche che ogni film girato ha delle fondamenta reali con la vita di oggi.

_________________
NESSUNO PUO NASCONDERE E NEGARE LE VERITÀ ALL UMANITÀ.
http://anno2012.secretsstories.com/


@ADMIN
Tornare in alto Andare in basso
°CAPSULA85°
expert
expert
avatar


MessaggioTitolo: Obama, Ufo e Files Segreti, aspettando il 27 Novembre: ecco tutta la verità   Ven 30 Ott 2009, 18:14



Si potrebbe dire che tutti aspettano il 27 Novembre, data storica nella quale il presidente degli Stati Uniti Barack Obama dovrebbe rivelare particolari inediti sulla storia dell'ufologia, o almeno su una parte delle numerose verità che ormai sono nelle mani di tutti i servizi segreti delle potenze del G8. Tuttavia niente è scontato e il rischio è che non succeda proprio nulla.

Alcune notizie sono fondate altre frutto di speculazioni. Vediamo prima di tutto cosa succede quando un presidente degli Stati Uniti si insedia a capo della prima potenza economica del mondo.

A partire dal suo insediamento, il protocollo prevede che il Presidente Obama inizi a ricevere rapporti giornalieri di intelligence dal nuovo direttore della National Intelligence, l’ex ammiraglio Dennis Blair. I briefing informeranno Obama su argomenti di vitale importanza per la sicurezza nazionale, che gli imporranno scelte che diverranno politica ufficiale degli Stati Uniti. Ciò includerà temi scottanti quali il terrorismo internazionale, la proliferazione nucleare e un conflitto armato globale, mentre si assisterà al rilascio di dichiarazioni pubbliche addomesticate.

Alcune questioni di sicurezza nazionale, tuttavia, sono classificate a livello talmente elevato da non consentire alcuna pubblica dichiarazione in merito. Fra i briefing classificati, il Presidente Obama potrà ricevere dati riguardanti gli UFO e la vita extraterrestre, che sono i temi da sempre classificati ai più alti livelli di segretezza nel mondo dello spionaggio militare.

Queste sono notizie reali, è certo che esistano protocolli specifici sul modo di trattare l'argomento. Questo spiega la diffidenza con la quale gli Usa guardano alle potenze europee e alla Russia, in merito all'apertura dei file segreti sugli avvistamenti Ufologici. Il legame stretto tra l'amministrazione presidenziale statunitense e i segreti ufologici è antica e ha inizio presumibilmente nel Settembre 1950, quando Robert Sarbacher, consulente scientifico del Comitato Ricerche e Sviluppo del Presidente Truman, rivelò all’ingegnere Wilbert Smith della Canadian Transportation, che la questione degli UFO «al momento attuale è il soggetto a più alta classificazione di segretezza del governo USA».

In anni recenti sono trapelati documenti riguardanti rapporti ricevuti dai predecessori di Obama, il più attendibile dei quali è un presunto briefing (EBD) inoltrato al Presidente Eletto Eisenhower il 18 Novembre 1952 dall’ex direttore della CIA, il Contrammiraglio Roscoe Hillenkoetter. Il documento Eisenhower Briefing Document contiene sensazionali notizie su UFO precipitati e l’esistenza di vita extraterrestre. L’EBD è stato analizzato attentamente da autorevoli ricercatori UFO che ne sostengono l’autenticità. Risalente al Marzo 1981, esiste anche una presunta trascrizione riguardante un briefing altamente classificato per il Presidente Reagan, a firma dell’ex direttore della CIA William Casey e di altri esponenti dell’intelligence. Sulla scorta di queste e altre informazioni, si ritiene che il Presidente Reagan abbia fatto in seguito cinque affermazioni in pubblico (incluso un suo discorso all’Assemblea Generale ONU) concernenti la necessità per l’umanità di unirsi per rispondere a una possibile minaccia extraterrestre. Malgrado non manchino elementi a loro supporto, i documenti Reagan non sono ritenuti attendibili dalla maggioranza degli studiosi. Si noti, peraltro, che gli UFO, hanno più volte interagito con installazioni nucleari, disattivandone i sistemi lanciamissili e perfino abbattendo un missile armato di testate atomiche. Le implicazioni in termini di sicurezza nazionale, sono certamente gestite della comunità di intelligence. Come ex comandante della Flotta del Pacifico, l’ammiraglio Blair è a conoscenza di attività sottomarine di UFO, nelle Hawaii e in altre zone dell’Oceano Pacifico, e ciò gli consentirà, prima o poi, di informare compiutamente il Presidente Obama.



Ma arriviamo alla data in questione il 27 Novembre 2009, giorno in cui il mondo saprà dell'esistenza degli alieni ( sempre secondo fonti non ben identificabili).
E' uno scenario ipotizzabile? Tutta ha avuto inizio da una soffiata nel convegno di esopolitica di Barcellona e si è sparso a macchia d'olio. Tuttavia non arrivano commenti ufficiali ma neanche secche smentite e questo potrebbe essere un indizio. Certamente sono da escludere le voci che parlando di un presidente che rivolgerebbe il suo discorso agli ambasciatori di sei razze aliene benevole. Tutte queste chiacchiere non ci riguardano perché cadono nella fantascienza.
Restiamo a ipotesi reali. Per esempio quelle che vogliono un Obama pronto ad aprire gli archivi di CIA, FBI ed ente nazionali dell'aviazione, togliere il segreto ai nastri NASA, insomma attuare una politica più trasparente sulle vicende ufologiche e tacitamente ammettere l'esistenza degli Ufo. Sarebbe una mossa geniale, perché non si accollerebbe la responsabilità di confermare l'esistenza degli alieni ma lascerebbe al libero arbitrio di ognuno, previa consultazione delle prove di farsi una propria idea di quello che realmente accade nei nostri cieli e nell'universo.
Ogni altro annuncio è probabilmente inverosimile e non realistico. La pazienza in questo caso non sarà molta basterà aspettare solo 28 giorni...

http://ufoonline.altervista.org/primo245.htm


Ultima modifica di °CAPSULA85° il Ven 30 Ott 2009, 18:31, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Obama parlerà degli Ufo il 27 Novembre ?   

Tornare in alto Andare in basso
 
Obama parlerà degli Ufo il 27 Novembre ?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» 18 novembre - catania: convegno sul tema “Sistri..quattro anni dopo! problematiche irrisolte e suggerimenti degli operatori”
» ORACOLO DEGLI ANGELI (V)
» LINK e attività didattiche sui diritti dell'infanzia - 20 Novembre
» SITI DEGLI INSEGNANTI DI RELIGIONE
» Progetto di ricerca universitario “L’integrazione scolastica degli alunni con disabilità: il punto di vista degli insegnanti”

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
SECRETS - STORIES  :: . :: U.F.O AVVISTAMENTI/TESTIMONIANZE-
Andare verso: